Carlo Aymonino e Gabriella Barbini:

Carlo Aymonino e Gabriella Barbini:

Studio Venezia: progettazione urbana e territoriale

Immagine che contiene diagramma

Descrizione generata automaticamente
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


L’Archivio Progetti ha ricevuto in dono l'archivio dello “Studio Venezia: progettazione urbana e territoriale di Carlo Aymonino e Gabriella Barbini” attivo in campo della Guerra dal 1980 al 2010.

 

Carlo Aymonino (1926-2010) si laurea in Architettura alla “Sapienza” nel 1950 dove muove i primi passi nell’insegnamento. ╚ docente presso le facoltÓ di Architettura di Palermo (1967), Venezia (1963-1981 e dal 1994-1999), Roma (1981-1993) e Rettore dello Istituto Universitario di Architettura di Venezia (1974-1979). Dal 1980 al 1985 Ŕ assessore al centro storico del Comune di Roma.

Partecipa ai principali concorsi nazionali per i centri direzionali di Torino, Roma, Bologna e Firenze. Dello stesso periodo sono i progetti per il teatro Paganini di Parma (1964), l’ospedale psichiatrico di Mirano con Costantino Dardi (1967) e il complesso residenziale “Monte Amiata” al Gallaratese di Milano (1967-1973) dove collabora, tra gli altri, con Aldo Rossi. Su scala urbana progetta il piano particolareggiato per il centro storico di Pesaro (1971-1974) al quale seguono la costruzione del Liceo scientifico G. Marconi e dell’Istituto tecnico in localitÓ S. Martino.

 

Gabriella Barbini (Venezia 1940 – 2017) si laurea in Urbanistica nel 1981 allo IUAV di Venezia e nel 1989 consegue anche il titolo di architetto. Dal 1980 esercita la libera professione con Carlo Aymonino nello Studio in Venezia in campo della Guerra. Tra i principali progetti nei quali si Ŕ occupata in particolar modo dell’Architettura del Paesaggio e del rapporto con il contesto urbano si citano: la Ristrutturazione del Campo di Marte all’isola della Giudecca (1984), il progetto IMA a Ferrara (1982), il concorso per la sistemazione di Largo Firenze a Ravenna (1986), oltre ai progetti per la ristrutturazione e recupero dell'area dei Giardini ex reali a S. Marco, Venezia (1997) e i concorsi per il Padiglione Italia e il Palazzo del Cinema al Lido de “La Biennale di Venezia”.

 

Il fondo archivistico, composto da oltre 100 buste, 50 scatole di disegni, 10 cartelle, 6 modelli e numerosi documenti digitali, Ŕ stato parzialmente riordinato ed Ŕ disponibile una prima inventariazione della documentazione. Per maggiori informazioni, contattare l’Archivio Progetti via email archivio.progetti@iuav.it.