Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Gettoni e rimborso spese

 

Come previsto dalla delibera del Consiglio di Amministrazione Iuav del 25 ottobre 2023, possono essere corrisposti e liquidati gettoni seminariali per un importo massimo giornaliero di 500,00 euro (lordo a persona), la cui entitÓ sarÓ correlata al curriculum dell’ospite, cui si possono aggiungere le spese di vitto, alloggio e viaggio con massimali giornalieri definiti da Regolamento di Ateneo per le spese di gestione (emanato con DR n. 578 del 31.10.2023).

 

Documentazione necessaria alla liquidazione:

– modulo invito conferenziere (da compilarsi a cura del responsabile dell’iniziativa)

– modulo dati fiscali, corredato dalla copia fronte/retro di un documento di identitÓ in corso di validitÓ

– abstract della relazione

 

Massimali di spesa per compensi e spese degli ospiti:

viaggio in aereo: classe economica (possibilitÓ di utilizzare la classe Business per viaggi transcontinentali di durata superiore alle 5 ore (L. 148/2011)

viaggio in treno: 1░ classe o equivalente

alloggio: cat. 4 stelle

pasti*: 60 euro per ogni pasto

gettoni di presenza**: 500 euro lordo persona (cui si aggiungono eventuali oneri IVA oppure oneri IRAP

buffet: 20 euro a partecipante x numero partecipanti

spese di organizzazione: 40 euro a partecipante x numero partecipanti con un massimale complessivo di euro 10.000

materiale promozionale e oggettistica: 2.000 euro

 

* nel caso di ospitalitÓ a figure di particolare rilevanza nazionale e internazionale (ministri, componenti commissioni europea…) il massimale di spesa Ŕ elevato a 100 euro

** per ogni singolo ospite il massimale annuo dei gettoni Ŕ pari a 2.000 euro sia per gli ospiti italiani, sia per ospiti stranieri

 

Nel caso in cui venga liquidato un gettone seminariale a una persona che abbia la residenza principale all’estero, segnaliamo che tra i materiali pubblicati in questa pagina Ŕ scaricabile il modello D, predisposto dall’Agenzia delle Entrate – nella versione italiana, inglese e francese – con il quale l’interessato/a potrÓ dichiarare di avvalersi della convenzione stipulata tra l’Italia e il proprio Paese di residenza per evitare la doppia imposizione fiscale.

 

Al modello D dovrÓ essere allegato un certificato (redatto in francese o inglese o spagnolo per i Paesi UE o in inglese per i Paesi extra UE) emesso dall’autoritÓ fiscale del Paese di residenza principale, attestante la condizione di residente ai fini fiscali.

 

L’elenco delle convenzioni bilaterali in vigore tra l’Italia e i singoli Paesi Ŕ reperibile, nella doppia versione italiano/inglese, collegandosi al seguente link presente sul sito del Dipartimento delle Finanze del MEF >>

 

 

documenti

 

autocertificazione dati fiscali 2023 >>

dichiarazione di franchigia INPS >>

notula di prestazione (file pdf) >>

notula di prestazione (file excel) >>

notula compensi e rimborsi occasionali 2023 (file pdf) – English version >>

notula compensi e rimborsi occasionali 2023 (file excel) – English version >>

form for personal information (fiscal, pension) >>

modulo invito relatore >>

modulo invito relatore per master >>

modello D – italiano >>

modello D – inglese >>

modello D – francese >>

 

 

 

contatti