triennali 2023-2024

design del prodotto, della comunicazione visiva e degli interni

coordinatore

 

 

coordinatore

Fiorella Bulegato

classe

L-4 Disegno industriale

 

 

corso di studi ad accesso programmato: 180

Interior design 60 posti

55 posti per cittadini europei e internazionali regolarmente soggiornanti in Italia

5 posti per candidati internazionali residenti all’estero

> Product e visual design 120 posti

115 posti per cittadini europei e internazionali regolarmente soggiornanti in Italia

5 posti per candidati internazionali residenti all’estero

 

 

curriculum Interior design >>

curriculum Interior designá >>

curriculum Product e visual design >>

 

studiare design a Venezia

I designer sono figure in grado di progettare e sviluppare prodotti, servizi, sistemi grafici, ambienti e attrezzature, operando a cavallo fra diverse discipline e confrontandosi con tutte le attivitÓ che contribuiscono al processo realizzativo.

 

Il percorso triennale in Design all’UniversitÓ Iuav di Venezia offre l’opportunitÓ di sperimentare sia ambiti tradizionalmente legati al progetto come gli oggetti d’uso o l’editoria, sia temi emergenti della contemporaneitÓ come il benessere individuale e sociale, la sostenibilitÓ ambientale, l’energia, le sfide della digitalizzazione.

 

Rispondendo con completezza alle esigenze del tessuto economico e produttivo, l’articolato programma formativo include, oltre ai laboratori – guidati da professionisti esperti – corsi di storia, teoria, critica, informatica, economia, e prevede anche attivitÓ didattiche diverse come workshop, seminari, iniziative culturali e tirocini.

A supporto delle attivitÓ curriculari sono a disposizione degli studenti laboratori attrezzati di informatica, fotografia, video, modellistica e prototipazione.

 

dopo la laurea

Il laureato pu˛ intraprendere attivitÓ professionali in aziende, studi di progettazione, industrie creative, editoria specializzata, imprese manifatturiere nei settori della moda e delle arti, in istituzioni pubbliche o private: per esempio musei, gallerie, centri di produzione video e multimediale, centri di documentazione e archivi.