Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Le prove d’esame

 

L’esame si articola in una serie di prove a seconda del settore e della sezione dell’Albo professionale cui si accede:

 

Settore Architettura:

Sezione A Laureati con laurea specialistica/magistrale

L’Esame di Stato per questo settore è articolato nelle seguenti prove:

1. una prova pratica avente ad oggetto la progettazione di un’opera di edilizia civile o di un intervento a scala urbana;

2. una prova scritta relativa alla giustificazione del dimensionamento strutturale o insediativo della prova pratica;

3. una seconda prova scritta vertente sulle problematiche culturali e conoscitive dell’architettura;

4. una prova orale consistente nel commento dell’elaborato progettuale e nell’approfondimento delle materie oggetto delle prove scritte, nonché sugli aspetti di legislazione e deontologia professionale.

 

Sezione B Laureati con laurea triennale o diploma universitario

L’Esame di Stato per questo settore è articolato nelle seguenti prove:

1.  una prova pratica consistente nello sviluppo grafico di un progetto esistente o nel rilievo a vista, e nella stesura grafica di un particolare architettonico;

2.  una prova scritta avente ad oggetto la valutazione economico - quantitativa della prova pratica;

3.  una seconda prova scritta consistente in un tema o prova grafica nelle materie caratterizzanti il percorso formativo

4.  una prova orale nelle materie oggetto delle prove scritte, e in legislazione e deontologia professionale.

 

 

Settore Pianificazione Territoriale

Sezione A Laureati con laurea specialistica/magistrale

L’Esame di Stato per questo settore è articolato nelle seguenti prove:

1. una prova pratica avente ad oggetto l’analisi tecnica dei fenomeni della città e del territorio o la valutazione di piani e programmi di trasformazione urbana, territoriale e ambientale;

2. una prova scritta in materia di legislazione urbanistica;

3. una discussione sulle materie oggetto della prova scritta e pratica, nonché sugli aspetti di legislazione e deontologia professionale.

 

Sezione B Laureati con laurea triennale o diploma universitario

L’Esame di Stato per questo settore è articolato nelle seguenti prove:

1.  una prova pratica avente ad oggetto l’analisi tecnica dei fenomeni della città e del territorio o la valutazione di piani e programmi di trasformazione urbana, territoriale ed ambientale;

2.  una prova scritta vertente sull’analisi e valutazione della compatibilità urbanistica di un’opera pubblica;

3.  una seconda prova scritta consistente in un tema o prova grafica nelle materie caratterizzanti il percorso formativo;

4.  una prova orale nelle materie oggetto delle prove scritte ed in legislazione e deontologia professionale.

 

 

Settore Paesaggistica

L’Esame di Stato per questo settore è articolato nelle seguenti prove:

1.  una prova pratica avente ad oggetto le tematiche paesaggistiche ed ambientali;

2.  una prova scritta su temi di cultura ambientale e paesaggistica;

3.  una discussione sulle materie oggetto della prova scritta e pratica, nonché sugli aspetti di legislazione e deontologia professionale.

 

 

Settore Conservazione dei beni architettonici e ambientali

L’Esame di Stato per questo settore è articolato nelle seguenti prove:

1. due prove scritte sui temi di cultura e tecnica della conservazione;

2. una discussione sulle materie oggetto delle prove scritte, nonché sugli aspetti di legislazione e deontologia professionale.

 

 

Laureati secondo un ordinamento antecedente il DM 509/99

I  possessori dei titoli conseguiti secondo l'ordinamento previgente alla riforma 509/99 (vecchi ordinamenti), svolgono le stesse prove degli esami di Stato previste per i nuovi ordinamenti, ovvero secondo le disposizioni di cui al decreto 328/01.

 

 

nota: se è stato svolto un tirocinio professionale sulla base della convenzione stipulata tra l’università Iuav di Venezia e gli Ordini Professionali Provinciali del Veneto si può accedere direttamente alla seconda prova dell’esame di abilitazione.

 

 

La commissione fornirà a tutti i candidati:

 

Per la prova grafica: una cartella completa di 5 fogli formato 50x70 (2 lucidi, 2 cartoncini e 1 millimetrato)

per la prima prova pratica e prova scritta: una busta con 2 fogli formato A4 (1 foglio protocollo a righe e 1 foglio protocollo a quadretti).

per la seconda prova scritta: una busta con 3 fogli formato A4 (2 fogli protocollo a righe e 1 foglio protocollo a quadretti).

 

Per la stesura degli elaborati i candidati dovranno usare esclusivamente la carta fornita dalla commissione, munita di timbro dell’Università Iuav di Venezia e firmata dal presidente o da un membro della commissione.

 

Sarà cura dei candidati dotarsi del materiale di cancelleria occorrente per lo svolgimento delle prove.

Per motivi di spazio i candidati dovranno utilizzare stecche o parallelografi non superiori a 80 centimetri.

 

Durante le prove è vietato utilizzare macchine fotografiche, cellulari, telefoni e personal computer. E’ inoltre vietato fumare.

Non è consentito l’accesso al bar della sede, i candidati potranno utilizzare esclusivamente i distributori automatici. Non è prevista neppure la distribuzione di alimenti e bibite in aula da parte del personale del bar.

I candidati non potranno lasciare l’aula prima che siano stati dettati i temi.

Il candidato che si ritiri durante la prova d’esame è considerato riprovato (art. 11, comma 10, Regolamento esami di stato).