Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Come depositare la tesi e altre informazioni

 

La copia della tesi deve:

 

– contenere obbligatoriamente la firma del relatore sul frontespizio e la dichiarazione di consultabilità rilegata come ultima pagina

 

– contenere nel frontespizio l’indicazione dell’università, del corso di laurea e l’anno accademico; il titolo della tesi nella sua forma completa; il nome del relatore ed eventuali correlatori; il nome e la matricola dello studente

 

– la tesi deve essere redatta in formato UNIA4 (eventuali tavole e/o disegni potranno essere presentati in formato A3 purché piegati in A4)

 

– il laureando che indica nella domanda di laurea on line un relatore fittizio è perseguibile ai termini di legge per dichiarazioni mendaci e non veritiere

 

– i correlatori possono essere esperti, docenti universitari e non, di provata competenza nell’argomento della tesi prescelta ed essere aggregati alla Commissione di laurea, ma senza diritto di voto e senza alcun punteggio a disposizione.

 

Nel caso in cui lo studente non si laurei nella sessione prevista, dovrà recarsi presso la Biblioteca Iuav e ritirare la copia della tesi che aveva precedentemente consegnato al servizio back office.

 

Nel caso in cui lo studente avesse consegnato presso il back office una copia non definitiva, dovrà recarsi direttamente presso gli uffici del 1° piano della Biblioteca Iuav sede dei Tolentini in orario 9:30 >12:30, dal lunedì al mercoledì, per sostituirla con la copia discussa in sede di laurea, contenente i medesimi requisiti descritti sopra (firma del relatore e dichiarazione di consultabilità), trascorsi 15 giorni dalla data di discussione e non oltre 30 giorni.

 

Il giorno della discussione lo studente ha a disposizione PC e videoproiettore. Per richiedere materiale e attrezzature extra per la discussione della tesi di laurea rivolgersi via fax al numero 041 257 1808 oppure all’indirizzo e-mail infr.spazi@iuav.it (area infrastrutture – servizio supporto).

 

 

 

indicazioni specifiche per i corsi di laurea della filiera architettura

 

Lo studente deve consegnare al servizio back-office:

 

architettura (ordinamento dm 24.02.93 e precedenti)

–1 copia della tesi firmata dal relatore in originale sul frontespizio e su ciascuna tavola.

 

storia e conservazione dei beni architettonici e ambientali

– 2 copie della tesi solo se e è previsto anche un correlatore: va/vanno firmata/e in originale dal relatore sul frontespizio e su ciascuna tavola.

 

 

triennali

 

per tutti i corsi del Dipartimento Culture del Progetto

1 portfolio, La prova finale consiste nell’elaborazione di un portfolio personale che lo studente presenterà e discuterà davanti a una commissione d’esame. L’elaborato deve costituirsi come una riflessione critica e interpretativa del percorso di studio compiuto dallo studente nel triennio e delle esperienze didattiche più significative.

L’elaborato di tesi dovrà mettere in luce le relazioni tra le responsabilità soggettive dello studente e quelle della struttura accademica, e quindi consentire un monitoraggio continuo della coerenza tra i risultati attesi e ottenuti e l’efficienza del corso di laurea.

Il portfolio è un fascicolo in formato UNIA4, con possibilità di contenere tavole grafiche di formato A3, purché piegate in A4.

Esso è costituito inoltre da una relazione scritta min.5.000–max.10.000 battute. Le pagine di testo potranno contenere illustrazioni a cui fare riferimento.

Circa un mese prima di ogni sessione di laurea, sarà organizzato un seminario di una giornata rivolto agli studenti del terzo anno in cui il Direttore del Corso di Laurea insieme con altri docenti, daranno indicazioni sui contenuti e sull’editing del portfolio.

La commissione di laurea formulerà un giudizio sulla base dei seguenti parametri: qualità dei temi proposti dallo studente, qualità dell'esposizione e qualità grafica del portfolio. Il voto finale, composto dalla media dei voti e dal voto conseguito nell’esame di laurea, sarà comunicato allo studente dagli uffici di segreteria preposti mentre la proclamazione di laurea si terrà in un secondo momento alla presenza del Rettore e del Direttore del Corso di Laurea.

 

altre 3 copie del portfolio devono essere presentate alla Commissione il giorno della laurea.

 

 

per i corsi del Dipartimento di Costruzione e Conservazione

per i corsi di laurea triennali in

> Scienze dell’Architettura (A01 - ClaSA DM 509/1999, A03 - ClaSA DM 270/2004, A13 - CLaSA DM 17/2010)

> Architettura Costruzione Conservazione, coorti antecedenti l’A.A. 2016-17


la modalità della prova finale è opzionale: può essere svolta secondo le indicazioni dei rispettivi regolamenti e manifesti di riferimento oppure può essere svolta in conformità con quanto approvato per il Corso di laurea  triennale Architettura Costruzione Conservazione  - coorte 2016-17.

 

Architettura costruzione e conservazione

- 1 portfolio

La prova finale consiste nella discussione analitica e critica dell’approfondimento di una esperienza formativa sviluppata entro uno dei laboratori del corso di laurea. Tale discussione deve mettere in luce le capacità di relazionare criticamente le varie discipline che concorrono alla definizione del progetto. Gli elaborati richiesti consistono in un testo descrittivo dell’attività scelta (di massimo 6000 caratteri comprensivi della spaziatura) e in elaborati grafici (nel numero massimo di 5 tavole preferibilmente in formato A3) contenenti i principi generatori del progetto, eventuali riferimenti, lo sviluppo progettuale, comprensivo di dettagli architettonici se ritenuti significativi, al fine di esplicitare e condividere i contenuti della proposta progettuale approfondita.

- altre 3 copie del portfolio devono essere presentate alla Commissione il giorno della laurea.

 

Scienze dall’architettura dm 509/99

- 1 portfolio

La prova finale consiste nell’elaborazione di un portfolio che descriva criticamente l’esperienza accademica e consenta una riflessione sul percorso di studio compiuto. Criteri di valutazione: la valutazione della prova finale tiene conto della media dei voti degli esami sostenuti, degli elaborati prodotti e della discussione svolta durante la prova finale.

- altre 3 copie del portfolio devono essere presentate alla Commissione il giorno della laurea.

 

Scienze dall’architettura dm 270/04

- 1 portfolio

La prova finale consiste nella discussione di un portfolio curriculare elaborato dallo studente, in cui sono raccolte in sequenza logica le esperienze più significative condotte nei tre anni di corso, con particolare riferimento alle prove progettuali. Il portfolio curriculare è integrato da un approfondimento relativo, preferibilmente, agli elaborati svolti in uno dei laboratori progettuali del terzo anno. Al fine di agevolare la preparazione degli elaborati della prova finale la loro messa a punto è guidata da docenti delle strutture laboratoriali, che rilasceranno altresì l’idoneità.

- altre 3 copie del portfolio devono essere presentate alla Commissione il giorno della laurea.

 

Scienze dall’architettura dm 17/2010

- 1 portfolio

La prova finale consiste nell’elaborazione di un portfolio quale strumento di riflessione sul percorso di studio compiuto. Per accedere alla discussione dell’elaborato finale è necessario conseguire la “Idoneità Finale” che si ottiene al compimento del corso degli studi e dopo aver frequentato il corso intensivo progettuale estivo (denominato Workshop).

- altre 3 copie del portfolio devono essere presentate alla Commissione il giorno della laurea.

 

Produzione dell’edilizia

-1 elaborato triennale

Va redatto in formato cartaceo o multimediale; le modalità di composizione vanno concordate con il relatore.

 

 

specialistica/magistrale

 

-1 copia della tesi firmata in originale sul frontespizio dal relatore.

 

 

indicazioni specifiche per i corsi di laurea della filiera design e arti

 

Lo studente deve consegnare al servizio back-office:

 

triennali

-1 copia dell’elaborato finale firmato in originale esclusivamente dal supervisore sul frontespizio contenente anche l’abstract.

L’abstract è una sintesi del lavoro, in italiano e in inglese di almeno 2000 battute, deve riportare il titolo dell’elaborato di tesi ed essere eventualmente corredato da immagini di sintesi del lavoro

-1 Cd contenente l’elaborato finale e l’abstract

-1 copia cartacea in italiano dell’abstract deve essere inviata a cura del laureando al Presidente della Commissione di laurea.

 

 

specialistiche/magistrali

-1 copia della tesi definitiva firmata in originale esclusivamente dal relatore sul frontespizio

-1 Cd contenente la tesi.

Il laureando concorderà con il proprio relatore, il numero di copie della tesi o la presentazione di materiale espositivo da consegnare alla commissione esaminatrice durante la seduta di laurea

- il lavoro di tesi dovrà possedere il carattere di una ricerca scientifica originale e sviluppata con metodologie e strumenti di ricerca appropriati, pur mantenendo una dimensione compatibile con tempi di redazione contenuti entro non più di un anno di lavoro. Il testo scritto deve in qualsiasi caso essere di almeno 40000 caratteri spazi inclusi, e presentare una bibliografia

- la tesi è esclusivamente individuale e anche coloro che abbiano sviluppato un lavoro comune, sono tenuti a identificare chiaramente il proprio apporto e a presentare una copia della tesi individuale.

 

 

indicazioni specifiche per i corsi di laurea della filiera pianificazione

 

triennali

Lo studente deve consegnare al servizio back-office:

-1 copia dell’elaborato di tesi firmata dal relatore (per la biblioteca)

-1 Cd contenente il file della tesi e delle Note di Sintesi. 

Dovrà inoltre inviare via email, solamente ai membri effettivi della Commissione, le Note di Sintesi.

 

 

magistrali

Lo studente deve consegnare al servizio back-office:

-2 copie dell’elaborato di tesi firmate dal relatore (1 copia per la biblioteca e 1 copia per il controrelatore).

Gli studenti del corso di laurea Magistrale Sitel devono consegnare solo 1 copia dell’elaborato di tesi (copia per la biblioteca).

-5 copie delle Note di Sintesi.

-1 Cd contenente il file della tesi e delle Note di Sintesi.

 

Inoltre 1 copia dell’elaborato di tesi firmata dal relatore, da presentare il giorno della discussione, dovrà essere consegnata dallo studente alla commissione prima della riunione pre-laurea, avendo cura di ritirarla a conclusione della presentazione.

L’eventuale copia per il relatore è a cura dello studente.

 

 

- per l’indirizzo Interateneo

- 1 elaborato di tesi scritto in una delle cinque lingue ufficiali (catalano, inglese, spagnolo, portoghese, italiano).

- 5 copie delle Note di Sintesi

Le note di sintesi dovranno essere redatte in almeno due delle cinque lingue ufficiali.

 

Le note di sintesi consistono in un ampio riassunto del lavoro svolto, bibliografia e sommario dell’elaborato di tesi, salvo diverse indicazioni da parte del relatore. Saranno trasmesse ai membri della commissione, in formato A4 rilegate con spirale. Non ci sono indicazioni né di tipo editoriale, né riguardo ai contenuti o alla lunghezza, ma solitamente riportano analogo frontespizio utilizzato per l’elaborato di tesi. La redazione e presentazione è a cura dello studente che può chiedere al relatore ulteriori indicazioni.  

 

 

ufficio di riferimento

 

area didattica e servizi agli studenti  back office

Santa Croce, 601 - Campo della Lana

30135 Venezia

 

email carriere.triennali@iuav.it

tel 041 257 1743 – 1754 – 1791

 

email carriere.magistrali@iuav.it

tel 041 257  1821 – 1366 - 1736