Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

come ottenere un nullaosta

 

L’ammissione al dottorato comporta un impegno esclusivo a tempo pieno.

Tuttavia compete al collegio docenti autorizzare i dottorandi a svolgere attivitÓ retribuite esterne verificandone la compatibilitÓ con il proficuo svolgimento delle attivitÓ formative (didattiche e di ricerca) relative al corso.

 

Per i dottorandi con borsa di studio le attivitÓ retribuite devono essere limitate a quelle comunque riferibili all’acquisizione di competenze relative all’ambito formativo del dottorato.

 

Inoltre, all'articolo 13 comma 5 del Regolamento dei corsi di dottorato viene specificato che i dottorandi titolari di borse di studio, per l’assegnazione e il mantenimento della stessa, non devono possedere un reddito annuale superiore all’importo annuale, previsto dalla legislazione vigente, della borsa medesima. L’ateneo si riserva di verificare quanto dichiarato in merito dai dottorandi. Il limite corrisponde all'importo lordo di 16.243,00 euro, da non considerarsi per i mesi antecedenti l’ammissione al corso di dottorato.

 

Per lo svolgimento di eventuali limitate attivitÓ lavorative deve essere richiesta apposita autorizzazione da trasmettere con almeno dieci giorni di anticipo rispetto l’inizio dell’attivitÓ.

 

scarica il modulo per ottenere il nulla osta >>

 

L’autorizzazione pu˛ essere richiesta per le seguenti attivitÓ:

 

tutorato

I dottorandi, quale parte integrante del progetto formativo, possono svolgere attivitÓ di tutorato degli studenti dei corsi di laurea e di laurea magistrale sia presso l’UniversitÓ Iuav che presso altri atenei. Ogni anno l'UniversitÓ Iuav di Venezia bandisce posti per attivitÓ di tutorato riservati a dottorandi.

 

Per le sole attivitÓ di tutorato bandite da Iuav verrÓ seguita una procedura di autorizzazione cumulativa per tutti i dottorandi che hanno presentato domanda e che sono risultati idonei. Se l’attivitÓ si svolge presso altro ateneo Ŕ necessario presentare il modulo di cui sopra.

 

attivitÓ didattica integrativa

I dottorandi, quale parte integrante del progetto formativo, possono svolgere attivitÓ di didattica integrativa sia presso l’UniversitÓ Iuav che presso altri atenei, entro il limite massimo di quaranta ore in ciascun anno accademico.

 

Per le sole attivitÓ didattico-integrative bandite da Iuav verrÓ seguita una procedura di autorizzazione cumulativa per tutti i dottorandi che hanno presentato domanda e che sono risultati idonei. Se l’attivitÓ si svolge presso altro ateneo Ŕ necessario presentare il modulo di cui sopra.

 

attivitÓ retribuite esterne

Il collegio dei docenti pu˛ autorizzare il dottorando a svolgere attivitÓ retribuite che consentono di acquisire competenze concernenti l'ambito formativo del dottorato, previa valutazione della compatibilitÓ delle medesime attivitÓ con il proficuo svolgimento delle attivitÓ formative, didattiche e di ricerca del corso di dottorato.

 

Il collegio docenti ha posto un tetto massimo di 12 ore settimanali per attivitÓ retribuite esterne. Il nulla osta da presentare non pu˛ quindi eccedere il limite stabilito.