Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

esame finale

 

L’esame finale per il conseguimento del titolo di dottore di ricerca consiste nella discussione pubblica della tesi di ricerca redatta dal candidato e si svolge di norma entro sei mesi dalla conclusione del corso.

Nel fissare la data di esame finale intervengono diverse variabili:

– la decisione del responsabile scientifico

– il parere dei valutatori esterni

– la nomina della commissione

– la disponibilità della commissione.

 

Una volta determinata la data dell’esame finale, il dottorando dovrà consegnare la tesi, corredata dalla relazione del dottorando sulle attività svolte nel corso del dottorato e sulle eventuali pubblicazioni, alla commissione e in copia conoscenza alla segreteria. Per la relazione non è previsto un modello di riferimento, pertanto può essere redatta in forma libera.

 

Le commissioni, composte da non meno di tre membri, sono costituite per almeno due terzi da soggetti non appartenenti alla sede amministrativa del corso e per non più di un terzo da componenti appartenenti ai soggetti partecipanti al dottorato. In ogni caso la commissione è composta per almeno due terzi da componenti di provenienza accademica e fatto salvo quanto disposto per la richiesta del marchio Doctor Europeus. I valutatori esterni possono far parte della commissione giudicatrice, a discrezione del consiglio della scuola di dottorato.

 

Costituiscono elementi di valutazione dell’esame finale:

a) la tesi finale, che può essere costituita da un elaborato scritto o da lavoro grafico o comunque da altri elaborati prodotti anche con l’impiego di tecnologie informatiche o multimediali

b) la relativa discussione orale

c) il giudizio analitico redatto dai valutatori esterni

 

La tesi di dottorato è redatta in lingua italiana o inglese, ovvero in altra lingua, previa autorizzazione del collegio dei docenti ed è corredata da una sintesi, redatta in lingua inglese.

 

Al termine della discussione, la commissione esprime un giudizio scritto e motivato sulla tesi, e, quando ne riconosce all'unanimità un particolare rilievo scientifico, può attribuire la lode. La commissione può conferire alla tesi finale la dignità di pubblicazione.