rapporto di lavoro

Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

 

 

 

essere in servizio: assenze per motivi di studio

 

I permessi possono essere richiesti per i seguenti motivi:

 

> Congedo per documentati motivi di studio

L’articolo 32 comma 3 del CCNL vigente prevede la possibilità che il dipendente possa chiedere un congedo per documentati motivi di studio, in conformità a quanto disposto dagli articoli 5 e 6 della legge 8 marzo 2000, n. 53.

 

Ai dipendenti, con anzianità di servizio di almeno cinque anni presso la stessa amministrazione, possono essere concessi, a richiesta, congedi per la formazione sino ad un massimo di 11 mesi nell’arco dell’intera vita lavorativa, continuativi o frazionati.

 

Il congedo deve essere finalizzato a:

> completamento scuola dell'obbligo

> conseguimento di un diploma

> conseguimento di una laurea

> partecipazioni ad attività formative diverse da quelle finanziate o messe in essere dall’amministrazione.

 

Durante il periodo di congedo il dipendente conserva il posto di lavoro e non ha diritto alla retribuzione.

 

Il dipendente deve presentare all’amministrazione una specifica domanda, contenente l’indicazione dell’attività formativa che intende svolgere, della data di inizio e della durata prevista della stessa. Tale domanda deve essere presentata, di norma, almeno trenta giorni prima dell’inizio delle attività formative.

 

> Permessi straordinari retribuiti per il diritto allo studio – 150 ore

Ai dipendenti sono concessi, ai sensi del comma 8 dell’articolo 32 del CCNL vigente, permessi straordinari retribuiti, nella misura massima di 150 ore individuali per ciascun anno, per la partecipazione a corsi destinati al conseguimento di titoli di studio universitari, post-universitari, di scuole di istruzione primaria, secondaria e di qualificazione professionale, statali, pareggiate o legalmente riconosciute, o comunque abilitate al rilascio di titoli di studio legali o attestati professionali riconosciuti dall’ordinamento pubblico e per sostenere i relativi esami.

 

Materiali:

> indicazioni operative

 

> Permessi retribuiti per la partecipazione a concorsi ed esami

L’articolo 30 del CCNL vigente dà diritto a 8 giorni di permesso retribuito l’anno per  partecipazione a concorsi od esami, limitatamente ai giorni di svolgimento delle prove.

 

> Aspettativa per dottorato di ricerca

L’articolo 37 del CCNL vigente prevede l’applicazione ai dipendenti a tempo indeterminato delle norme relative all’aspettativa per dottorato di ricerca o borsa di studio.

 

In particolare la legge 13 agosto 1984, n. 476 (così come modificata dall’art. 5 del decreto legislativo 18 luglio 2011, n. 119), e, nel caso di borse di studio, di cui alla legge 30-11-1989, n. 398, così come integrata dall’art.52, comma 57, la legge 28-12-2001, n. 448.

 

 

contatti

area risorse umane e organizzazione

gestione personale tecnico amministrativo e previdenza

Tel 041 257 1853

personale.amministrativo@iuav.it