Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

linee guida per le mostre di ateneo

 

soggetti richiedenti

 

ambiti tematici

 

modalità della richiesta

 

commissione giudicatrice e criteri di valutazione

 

 

soggetti richiedenti

Le richieste di allestimento e organizzazione di mostre possono essere presentate da docenti, ricercatori, assegnisti, dottorandi che lavorano presso l’Università Iuav di Venezia e da soggetti esterni pubblici e privati (docenti di altre università, direttori di musei e curatori di mostre...), purché affiancati da un docente o ricercatore interno all’Iuav.

 

Nel caso in cui la domanda di partecipazione sia presentata da soggetti esterni all’Università Iuav di Venezia, il proponente dovrà indicare il nome di un curatore interno allo Iuav individuato liberamente tra i docenti e ricercatori. Il curatore interno svolgerà funzione di interfaccia tra Iuav e il curatore esterno ai fini di tutte le autorizzazioni amministrative per l’acquisto di beni e servizi, nell’eventualità di fondi a disposizione della mostra, e logistiche per l’uso e gli allestimenti degli spazi.

Nel caso di richiedente interno, questo sarà l’unico referente ai fini delle autorizzazioni di tutti gli atti amministrativi relativi all’acquisto di beni e servizi.

Il curatore della mostra dovrà garantire le operazioni di allestimento e disallestimento nei tempi previsti, avendo cura di verificare il buono stato della sala a mostra conclusa.

Tutti gli oneri e le spese relative alla mostra sono a carico dei proponenti, che dovranno accordarsi per l’allestimento con il Servizio Infrastrutture dell’Iuav.

I soggetti richiedenti possono presentare una sola domanda.

 

 

ambiti tematici

Gli spazi della Sala Gino Valle accolgono in maniera prioritaria progetti espositivi che rafforzino i rapporti internazionali dell’ateneo e i cui ambiti di riflessione affrontino tutte le scale del progetto di architettura, da quella dell’oggetto, a quella dell’edificio, a quelle del paesaggio e del territorio.

Alla base delle mostre stanno la necessità di tenere insieme ricerche e trasmissione del sapere, progetti reali e didattica, università e società civile, Venezia e il variegato mondo delle università estere con cui nel tempo si sono stabiliti scambi culturali.

 

Le mostre potranno illustrare:

> ricerche elaborate dalle unità o dalle aree di ricerca dell’Università Iuav di Venezia;

> ricerche elaborate entro la Scuola di dottorato, le strutture del Sistema laboratori o dei Servizi Bibliografici e Documentali o dell’Archivio Progetti dell’Iuav;

> ricerche prodotte da gruppi di lavoro relativi a workshop progettuali internazionali, a convenzioni di ricerca o a iniziative di scambio internazionale, organizzati o patrocinati dall’Università Iuav;

> più generalmente, progetti, documenti grafici e fotografici, opere o installazioni artistiche, oggetti di design, che siano ritenute di interesse in rapporto all’attività didattica e di ricerca dello Iuav, siano esse di nuova ideazione oppure importate da precedenti iniziative e allestimenti realizzati all’esterno dell’Università Iuav;

> limitatamente alle residue disponibilità della sala, proposte di mostre derivanti da attività didattiche dell’Università Iuav o da enti esterni ad essa collegati.

 

 

modalità della richiesta

Le richieste dovranno riportare i dati personali, i recapiti del responsabile scientifico, il titolo della mostra, una ipotesi di durata (di norma le mostre avranno durata di 2/3 settimane) e l’allegato A, che costituisce parte integrante della richiesta, riportante:

relazione scientifica sintetica del contenuto della mostra

schema del progetto organizzativo e di allestimento

periodo proposto

eventuali lettere di intenti di soggetti coinvolti in qualità di co-organizzatori, co-finanziatori, sponsor o patrocinatori

delibere o attestazioni relative a eventuali quote di cofinanziamento disponibili

 

Le mostre avranno di norma durata di 2/3 settimane.

Sarà comunque a discrezione della commissione decidere il periodo, stabilendo il calendario completo delle attività nei mesi di riferimento.

 

 

commissione giudicatrice e criteri di valutazione

L’assegnazione per l’uso dello spazio espositivo “Gino Valle” avverrà sulla base delle valutazioni di una Commissione formata dai professori Renato Bocchi (presidente), Alberto Bassi, Mauro Marzo, Marko Pogacnik.

 

 

esiti della selezione e criteri di comunicazione

Al termine dei lavori, la Commissione esaminatrice redigerà il verbale della riunione riportando l’elenco delle domande pervenute e l’elenco delle mostre approvate e calendarizzate.

La Commissione comunicherà ai responsabili scientifici e agli uffici amministrativi di competenza l’esito della selezione che verrà pubblicata nelle pagine web d’ateneo.

 

I curatori delle proposte di mostre selezionate dalla Commissione dovranno tempestivamente comunicare dubbi o eventuali problemi che dovessero insorgere in base al periodo assegnato per l’esposizione.

A seguito della comunicazione degli esiti della selezione, sarà richiesto inoltre ai curatori, al fine di assicurare la massima informazione della mostra, di compilare un ulteriore modulo con i dati relativi alla mostra e un comunicato stampa da trasmettere al Servizio Comunicazione Iuav che garantirà la produzione dei relativi manifesti e locandine e la promozione in web e presso i mezzi di informazione.  

 

I docenti e i ricercatori che non abbiano realizzato la mostra secondo il calendario deliberato dalla commissione perderanno il diritto all’esposizione.

 

 

contatti

mostre@iuav.it