Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

qualitā acustica nell’ambiente costruito

 

Misura della rigiditā dinamica di materiali resilienti secondo la norma UNI EN 29052/1.

 

Dimensioni fisse del campione: 200x200 mm

 

 

Misura della comprimibilitā dei materiali resilieni secondo la norma UNI EN 12431.

 

 

Misura della resistenza al flusso d’aria di materiali porosi secondo la norma UNI EN 29053.

 

Dimensioni fisse del campione: diametro 100 mm

 

 

Misura del coefficiente di riflessione complesso e del coefficiente di assorbimento acustico secondo la norma ISO 10534-2.

 

Dimensioni fisse del campione: diametro 45 mm

 

 

 

acustica edilizia

 

 

 

 

 

 

 

 

Valutazione dei requisiti acustici passivi secondo legge quadro 447-1995 e D.P.C.M 5/12/1997.

 

Verifiche in situazioni particolari in opera secondo la norma UNI EN ISO 140-14.

 

Misura del rumore degli impianti a ciclo continuo e discontinuo secondo la norma UNI EN ISO 16032 e secondo UNI EN 10052.

 

 

 

 

 

 

 

 

Valutazione dei tempi di riverberazione secondo UNI EN 3382-2.

 

Collaudo acustico degli impianti di climatizzazione e ventilazione secondo UNI 8199.

 

Collaudi acustici nell’edilizia scolastica secondo D.P.C.M 5/12/1997, D.M. 18/12/1975 e circolare ministeriale 3151/1967.

 

 

 

 

 

 

 

Misura in opera del rumore di calpestio di solai secondo le norme UNI EN ISO 140-7 e UNI EN ISO 717-2.

 

Misura in opera del potere fonoisolante di partizioni interne verticali o orizzontali e dell’isolamento acustico di partizioni esterne normalizzato con il tempo di riverberazione apparente secondo le norme UNI EN ISO 140-4, UNI EN ISO 140-5 e UNI EN ISO 717-

 

Valutazione previsionale dei requisiti acustici passivi mediante i metodi descritti nelle norme UNI EN 11175 e UNI EN 12354 parte 1, 2, 3, 4, 6.

 

 

 

acustica architettonica

 

 

Collaudi:

Misura dei parametri acustici delle sale: tempo di riverberazione (T20 – T30), intensitā sonora (G), tempo di decadimento precoce (EDT), chiarezza (C50), definizione (D50), tempo centrale (Ts), misure binaurali (IACC) secondo UNI EN 3382 parte 1,2 e parametri legati all’intellegibilitā del parlato (STI, STIPA, RASTI).

 

 

Progettazione:

Progettazione di sale mediante calcolo dei parametri acustici con software di raytracing per la auralizzazione di suoni anecoici, mediante risposte all’impulso ottenute da simulazione.

 

 

 

acustica ambientale

 

 

Valutazioni di impatto acustico, impatto acustico previsionale e clima acustico ai sensi della legge quadro 447-1995, D.P.C.M. 14/11/1997 e DDG ARPAV N. 11/2001.

 

Monitoraggi secondo i metodi descritti nel D.M. 16/03/1998.

 

 

Valutazione delle emissioni sonore di infrastrutture stradali e ferroviarie secondo D.P.R. 142-2004 e D.P.R. 459-1998.

 

Valutazioni acustiche previsionali secondo UNI EN 9613 parte 1, 2 e secondo i metodi delle norme UNI 11143 parte 1, 2.

 

 

 

contatti

Laboratorio di fisica tecnica ambientale

via Torino 153/A, Mestre Venezia

fistec@iuav.it

041.257.1485