Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

chi siamo

 

Il Laboratorio di Fotogrammetria, nella sua ormai trentennale attività, ha sviluppato numerose sperimentazioni all’interno dei vari aspetti disciplinari del rilievo terrestre ed aereo, seguendo due indirizzi complementari: uno di ricerca, orientato a sviluppare iniziative di natura tecnico-scientifica e l’altro produttivo, volto a rispondere a particolari richieste di una committenza interna ed esterna.

L’interesse è oggi concentrato sulla fotogrammetria digitale e sul laser-scanning indirizzati sia alla rappresentazione informatizzata dell’architettura ed al trattamento geometrico delle immagini digitali che degli algoritmi per il trattamento sia geometrico che radiometrico delle stesse, che oggi costituiscono buona parte del rilievo fotogrammetrico. Infatti lo sviluppo delle scienze del rilevamento, dal punto di vista tecnico, è indirizzato e influenzato dagli sviluppi dell’informatica: in particolare la fotogrammetria ha vissuto una transizione che ha visto il progressivo abbandono della strumentazione analitica per diventare soft-photogrammetry.

 

Volendo sinteticamente descrivere ciò di cui si occupa il Laboratorio, si potrebbero individuare 5 aree di attività:

Attività di ricerca: sulle tecniche di rilevamento e sulla loro integrazione (con particolare riguardo al rilievo architettonico); sull’analisi del contenuto metrico e semantico delle carte storiche; sugli sviluppi degli strumenti topografici e fotogrammetrici.

Attività didattica: comunicazioni, seminari, dimostrazioni ed esercitazioni con strumentazione topografica e fotogrammetrica; servizio di reference; assistenza a tesi di laurea (sperimentali) su argomenti del rilievo e della rappresentazione; assistenza a docenti e laureandi su problemi di rappresentazione di oggetti rilevati, tirocini e stage.

Attività di rilevamento che abbraccia i campi della topografia, della fotogrammetria, del rilievo diretto e rilievo laserscanning (committenza esterna, attività di ricerca) e la rappresentazione degli oggetti rilevati in forma tradizionale (piante e alzati) e in modellazione digitale tridimensionale.

Realizzazione di prodotti informatici: scrittura di software per la didattica e per la diffusione della cartografia storica in forma digitale, e costruzione di prodotti multimediali per la cartografia.

Aggiornamento e manutenzione della strumentazione hardware e software sulla base di una continua raccolta di informazioni su metodi e strumenti per il rilievo.

 

Tutte questi attività sono svolte congiuntamente, secondo le proprie responsabilità e competenze, da docenti, tecnici, ricercatori, dottorandi, laureandi, tirocinanti e studenti, in un’ottica di cooperazione e di reciproco arricchimento, proponendo un modello di trasmissione e accrescimento del sapere che fonde ricerca e didattica.