Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Presentazione della Scuola di dottorato

 

in cosa consiste un dottorato di ricerca?

Il dottorato o PHD è un livello di formazione post-laurea specificamente dedicato alla ricerca. Le sue caratteristiche e le modalità di ingresso o di svolgimento non sono ancora del tutto unificate nelle diverse università del mondo mentre i risultati prodotti costituiscono un quadro di riferimento comune e imprescindibile per chiunque voglia intraprendere questo percorso. In altri termini, al di là delle diverse connotazioni che i dottorati assumono nel mondo, obiettivo di un dottorando, qualunque sia l’argomento prescelto, sarà contribuire con la propria ricerca all’avanzamento della conoscenza specifica nel campo disciplinare in cui essa si colloca avendo come riferimento tutto ciò che nella comunità scientifica fino a quel punto si è prodotto.

 

In Italia il dottorato ha alcune caratteristiche specifiche. La sua durata è di tre anni, si accede tramite selezione, ai più meritevoli dei candidati selezionati viene attribuita una borsa di studio, prevede la frequentazione di corsi le cui caratteristiche variano ma che si presentano sempre come piccole comunità di ricerca composte da docenti, tutor e dottorandi. Dal punto di vista generale, il dottorato, nato come ambito quasi esclusivo di preparazione della docenza universitaria, sta oggi sempre più rivolgendosi anche all’esterno del mondo accademico avendo come riferimento, settori produttivi, istituzioni, enti culturali.

 

quali attività prevede un dottorato di ricerca?

Il Dottorando ha come proprio compito la stesura di una tesi di dottorato nell’arco di tre anni il cui argomento sarà approvato dai docenti del proprio collegio. La ricerca sarà portata avanti tramite la partecipazione a seminari, presentazioni periodiche dello stato di avanzamento, discussioni collettive, confronti con docenti e tutor, indagini in archivi, periodi di approfondimento o di documentazione all’estero. Le verifiche periodiche sul lavoro svolto avranno come esito una valutazione annuale che, se positiva, permetterà il passaggio all’anno successivo. Alla fine dei tre anni la tesi elaborata dal dottorando, in forma scritta, sarà valutata da referee esterni e, se otterrà un giudizio positivo, sarà discussa davanti ad una giuria di docenti interni ed esterni al proprio collegio che potrà concedere il titolo di dottore di ricerca.

 

la Scuola di Dottorato Iuav

La Scuola di Dottorato Iuav nasce dall’aggregazione di alcuni tra i più “antichi” dottorati italiani nei settori dell’Architettura, del Design, dell’Urbanistica. Alla loro ormai pluriennale attività si deve una produzione di docenti e ricercatori operanti in Università ed Enti di ricerca italiani e stranieri che non ha l’eguale, per i settori cui la Scuola si occupa, in altre strutture nazionali di questo tipo.

 

Pur continuando a sviluppare in forma autonoma le loro attività formative, legate a specifici ambiti disciplinari, corsi e curricula trovano oggi nella Scuola di Dottorato momenti di confronto e di attività comune.

 

La sede Iuav dedicata alle attività di dottorato è palazzo Badoer che ospita gli uffici amministrativi, le aule dei diversi curricula, la biblioteca, le aule dottorandi, oltre ad altri spazi dedicati ad attività di ricerca. Il Palazzo è anche la sede in cui si svolgono i convegni, le conferenze e i seminari organizzati dai singoli corsi o curricula o dalla Scuola nel suo insieme che hanno contribuito negli ultimi anni a fare di questa sede un importante punto di riferimento culturale.

 

La caratteristica principale della Scuola di Dottorato Iuav è di essere costituita da corsi e curricula dottorali appartenenti a settori disciplinari scientificamente contigui e in grado per ciò di dialogare tra loro. Questo aspetto, che più in generale caratterizza l’insieme di Iuav, ha una particolare importanza nel campo della ricerca rivolta ad ambiti come la città, il territorio, il design, le arti, l’architettura in cui lo scambio e il dialogo interdisciplinare costituiscono il complemento necessario della ricerca strettamente disciplinare.