Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Dottorato in
Architettura, città e design

curriculum

Internazionale di architettura
Villard d’Honnecourt

 

sede

Palazzo Badoer

San Polo 2468

Venezia

 

informazioni

041 257 1426/1845/1865/1886/1787

dottorati@iuav.it

coordinatore

Giuseppe Ciorra, Università di Camerino

villard

 

sedi consorziate

Ecole Nationale Supérieure d’Architecture de Paris-Belleville (Francia)

Technische Universiteit Delft (Olanda)

Universidad Politécnica de Madrid (Spagna)

 

durata: tre anni

 

comitato scientifico

Aldo Aymonino (Iuav), Piotr Barbarewicz (Università degli Studi di Udine), Giuseppe Ciorra (Università di Camerino), Fernanda De Maio (Iuav),   Enrico Fontanari (Iuav),  Giovanni Corbellini (Politecnico di Torino),  Sara Marini (Iuav), Robertino Cavallo (Technische Universiteit Delft), Virginie Picon-Lefebvre (Ecole Nationale Supérieure d'Architecture de Paris-Belleville), Javier Giròn (ETSAM Madrid), Heidi Sohn (Technische Universiteit Delft)

 

studenti del 5° ciclo

Giulia Buffoli (Iuav) , Renzo Sgolacchia (Iuav),  Matteo Vianello (Iuav), Taufan Ter Weel (TU Delft), Fabienne Louyot (Paris Belleville), Camila Burgos Vargas (ETSAM), Paula Jaen Caparros (ETSAM), Flavio Martelli (ETSAM)

 

 

 

> VillardJournal, publication of the Villard de Honnecourt PhD in design and theory

 

 

PRESENTAZIONE

 

La ricerca scientifica nell’ambito del percorso internazionale Villard de Honnecourt riguarda in modo specifico un tema che può essere sintetizzato con la dicitura “Post-Urban”. In particolare riguarda la lettura dei fenomeni relativi all’architettura e alla città nel contesto temporale in cui viviamo.

Il programma sceglie di osservare tali questioni in relazione al dibattito teorico e culturale contemporaneo, all’evoluzione difficile della figura dell’architetto, agli elementi del quadro geopolitico ed ecologico che influenzano fortemente la teoria e la pratica dell’architettura.

Le ricerche dei dottorandi dovranno analizzare questo paesaggio intellettuale analizzandone origini, derive, intersezioni con aspetti multidisciplinari a partire dall’assunto che l’architettura, pur nella sua autonomia disciplinare, è un medium abile a definire nuove relazioni. Il programma che sarà definito dal comitato scientifico interuniversitario di cui al seguente art. 4 comprenderà le tematiche di ricerca da affrontare, le attività formative e di ricerca previste, le sedi di svolgimento dei seminari del dottorato.