IUAV / Ricerca / centri e laboratori / ArchivioProgetti / mostre e percorsi guidati / mostre
Gianugo Polesello a UDINE
 publisher

Venezia 26-30 maggio 2010

Università Iuav di Venezia                                        

SBD Archivio Progetti                                                  

Scuola di Dottorato

Dottorato in Composizione architettonica

 

Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori

della Provincia di Udine

 

 

Gianugo Polesello

maestro dell’indecifrabile

autoritratti veneziani

 

venerdì 7 giugno

           

> 14.30

Per la città ideale

Dialogo su Gianugo Polesello

Sala d’onore del Comune

Piazza Grande 1, Palmanova UD

 

> 18.30

inaugurazione della mostra

Polveriera napoleonica

Contrada Garzoni, Palmanova UD

 

apertura

7.06.2013 > 30.06.2013

giovedì/venerdì/sabato 16.00 > 19.00

domenica 10.00 > 12.00 – 16.00 > 19.00

 

 

Mostra realizzata dall’Archivio Progetti e dal Dottorato di Ricerca in Composizione dell’Università Iuav di Venezia, a cura di Gundula Rakowitz                                         

 

Iniziativa organizzata dall’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Udine, a cura di Claudia Battaino e Michela Bosco

 

 

L’incontro di studio e la mostra sull’architetto Gianugo Polesello è un’iniziativa organizzata dall’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Udine, a cura di Claudia
Battaino e Michela Bosco, in collaborazione con l’Università di Venezia, l’Archivio Progetti e il Dottorato di ricerca in Composizione architettonica della Scuola di Dottorato dell’IUAV,  con il sostegno e in collaborazione con il Comune di Palmanova. L’evento si svolge nell'ambito di AU10 - Decennale del corso di laurea in Architettura dell'Università di Udine.

L’iniziativa, a carattere scientifico-culturale, realizzata nella rigorosa geometria e perfetta cornice della città di Palmanova, offre l’occasione per conoscere una delle esperienze più significative della cultura architettonica italiana a partire dagli anni Settanta, un lavoro di grande valore, in termini attuali e attualissimi, quello delle ricerche e sperimentazioni progettuali dell’architetto Gianugo Polesello (Castions di Strada 1930, Udine 2007), incentrate sull’ideale di “città-geometria, sul progetto ( o più progetti) di architettura per la costituzione-costruzione di punti o luoghi civili della città”.
Il convegno Per la città ideale. Dialogo su Gianugo Polesello, intende far conoscere, attraverso contributi strutturati per progetti, il pensiero e il metodo compositivo dell’architetto friulano, i fondamenti teorici delle
sue architetture sviluppati durante l’insegnamento e l’attività di ricerca all’interno della Scuola di Venezia. Con l’introduzione di Serena Maffioletti, responsabile scientifico dell’Archivio Progetti e sotto la coordinazione di Claudia Battaino, interverranno Raimund Fein, Pierluigi Grandinetti, Piotr Barbarewicz, Armando Dal Fabbro, Raffella Neri, Luca Monica, Gundula Rakowitz, architetti, professori e allievi di varie generazioni di Gianugo Polesello, che svilupperanno insieme, attraverso un dialogo a più voci, una riflessione sulla sua poetica e sulla dimensione figurativa e pluriscalare dei suoi progetti.

La mostra Gianugo Polesello. Maestro dell’indecifrabile. Autoritratti veneziani, a cura di Gundula Rakowitz, è una mostra itinerante (Venezia, Milano), promossa dall’Archivio Progetti, che conserva il Fondo archivistico Gianugo Polesello e dal Dottorato di ricerca in Composizione architettonica della Scuola di Dottorato dell’IUAV. La mostra, aperta fino al 30 giugno, introdotta da Michela Bosco e presentata dalla curatrice, illustra la rigorosa poetica “cartesiana” di Gianugo Polesello, ripercorrendone una parte, molto significativa, dei “Progetti veneziani” sviluppati in diverse occasioni all’interno di quello che è stato il “Laboratorio Venezia”. Dal Progetto Novissime del 1964 del Gruppo Samonà, al progetto per l’area di San Giobbe e Cavallino, ai progetti del Mercato di Rialto e del Ponte dell’Accademia per la Biennale del 1985, il Padiglione Italia ai Giardini della Biennale del 1988, il progetto per Venezia ovest, il progetto per le 16 Torri per la prima zona industriale di Marghera, il Progetto per il Cimitero sull’Isola San Michele del 1998 e le sperimentazioni per la Città ideale, prima nell’Isola di Rialto, poi, tra il 1995 e il 2001, nella Centuriazione di Camposampiero, fino al progetto, realizzato, del Casello autostradale di Padova est nell’area metropolitana veneziana fino al suo ultimo progetto immaginario “La libellula” del 2005. L’esposizione, consente di apprezzare, oltre ai numerosi disegni e plastici dei progetti, anche i personalissimi quaderni di schizzi di Gianugo Polesello, finora poco conosciuti.

Porteranno i saluti Bernardino Pittino, presidente dell’Ordine Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori di Udine, Francesco Martines sindaco del Comune di Palmanova, il prof. Domenico Visintini, coordinatore
di Architettura Udine 10, Adriana Danielis, vicesindaco e assessore del Comune di Palmanova, il prof. Mauro Bertagnin presidente del corso di laurea in Architettura di Udine.

Saranno presenti il prof. Giorgio Cacciaguerra per il  CNA Consiglio Nazionale Architetti, il prof. Gaetano Russo, che porterà il saluto della rettrice Cristiana Compagno e il prof. Alberto F. De Toni che succederà alla carica di rettore all’inizio di novembre.

Scarica dalla sezione Materiali a destra: invito, comunicato stampa

 lorena_manesso
 ultimo aggiornamento
 
 collegamenti
 materiali

comunicato stampa mostra Polesello_Udine
invito mostra Polesello UDINE

credits webmaster   redazione web   english version  cerca