Programma Operativo Regionale. FSE 2014-2020– Asse I Occupabilità D.G.R. n. 823 del 31/05/2016 “F.A.R.E. Favorire l’autoimprenditorialità. Realizzare eccellenze” anno 2016 progetto 2122-1-1-823-2016 Piattaforma ‘Veneto Innovativo’ resp. scientifico Prof.ssa Francesca Gelli – Procedure selettive per l’ammissione al percorso formativo “Opportunità Start up” organizzato all’interno del progetto Piattaforma “Veneto innovativo” e destinato a soggetti disoccupati over 30

 

 

È indetta una selezione per l’ammissione al percorso formativo “Opportunità Start up”, finanziato nell’ambito del Programma Operativo Regionale. FSE 2014-2020 Asse I Occupabilità D.G.R. n. 823 del 31/05/2016 “F.A.R.E. Favorire l’autoimprenditorialità. Realizzare eccellenze” anno 2016 progetto 2122-1-1-823-2016 Piattaforma ‘Veneto Innovativo’, destinato a soggetti disoccupati[1] over 30 che si svolgerà nel periodo compreso tra il 26 marzo e il 29 marzo 2018, presso l’Università Iuav di Venezia.

Si tratta di un percorso di attività formativa destinato ad un piccolo gruppo di disoccupati che abbiano più di 30 anni e finalizzato all’accompagnamento all'avvio di imprese innovative/start-up. Nella prima fase i destinatari saranno fatti oggetto di informazioni in merito all’avvio di impresa, dalla scelta della tipologia di impresa alla normativa vigente in materia di start up (innovative). In una seconda parte della formazione i destinatari affronteranno questioni specifiche legate alla definizione di una business idea e alla successiva redazione di un business plan.

 

 

Per maggiori approfondimenti consultare il bando e gli allegati presenti nella sezione materiali di questa pagina web. Si raccomanda un’attenta lettura del bando e degli allegati.

 

Possono partecipare alla selezione per l’ammissione al percorso formativo “Opportunità Start up” finanziato ed organizzato all’interno del progetto Piattaforma ‘Veneto Innovativo’ i cittadini, appartenenti a Stati membri dell'Unione Europea e i cittadini extracomunitari regolarmente soggiornanti nel territorio della Repubblica italiana, che siano in possesso, all'atto di presentazione della domanda, dei seguenti requisiti:

a) diploma di scuola secondaria superiore o laurea di cui al o decreto ministeriale 3 novembre 1999, n. 509, laurea magistrale di cui al decreto ministeriale 22 ottobre 2004, n. 270, o laurea specialistica di cui al decreto ministeriale 3 novembre 1999, n. 509 oppure laurea di cui alla normativa previgente il citato decreto ministeriale 3 novembre 1999, n. 509 o titolo di studio conseguito presso istituzioni scolastiche o università straniere, equiparabile al titolo italiano richiesto e riconosciuto idoneo. Il riconoscimento, utile unicamente ai fini dell’ammissione al percorso formativo verrà effettuato dalla commissione giudicatrice incaricata della valutazione comparativa nel rispetto della normativa vigente in Italia e nel Paese dove è stato rilasciato il titolo stesso e dei trattati o accordi internazionali in materia di riconoscimento di titoli per il proseguimento degli studi;

b) aver già compiuto il trentesimo anno di età;

c) essere disoccupati o inoccupati, in cerca di occupazione o iscritti alle liste di mobilità;

d) essere residenti o domiciliati nel territorio della regione Veneto.

I candidati sono ammessi con riserva; l’esclusione dalle selezioni, per difetto dei requisiti prescritti, può essere disposta in qualsiasi momento, con motivato provvedimento da portare a conoscenza dell’interessato all’indirizzo e-mail indicato nella domanda di ammissione.

I cittadini extracomunitari che intendono partecipare alla selezione per l’ammissione al percorso formativo devono essere in regola con il permesso di soggiorno al momento di presentazione della domanda.

I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza per la presentazione della domanda di ammissione alla presente selezione.

 

La domanda di ammissione al percorso formativo “Opportunità Start up” finanziato ed organizzato all’interno del progetto Piattaforma ‘Veneto Innovativo’” deve essere redatta in carta semplice in lingua italiana secondo il modello disponibile Allegato A1 e A2 per via telematica pubblicato nel sito web, pagina dedicata a “concorsi e gare”, dell’Università Iuav di Venezia e indirizzata al Magnifico Rettore dell’Università Iuav di Venezia e debitamente firmata per esteso a pena di esclusione dalla presente selezione, e deve pervenire all’Università Iuav di Venezia, per il tramite del Servizio Archivio Generale (Servizio Protocollo) – Santa Croce, 191 – 30135 Venezia, entro il 21 marzo 2018 ore 12:00. La domanda può essere consegnata direttamente al Servizio Archivio Generale (Servizio Protocollo) Santa Croce, 191, da lunedì a venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00, ovvero può essere trasmessa mediante fax al n. 041.2571877, ovvero può essere inviata mediante raccomandata che comunque dovrà pervenire all’Università Iuav di Venezia, a rischio del mittente, entro il termine perentorio di cui sopra. La domanda può essere inoltre inviata valendosi della Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo ufficio.protocollo@pec.iuav.it, e deve pervenire entro il medesimo termine. L’invio potrà essere effettuato esclusivamente da altra PEC; non sarà ritenuta valida la domanda trasmessa da un indirizzo di posta elettronica non certificata; la domanda e gli allegati alla medesima dovranno essere inviati in formati portabili statici non modificabili, che non possano contenere macroistruzioni o codici eseguibili. Si invita ad allegare al messaggio di posta elettronica certificata la domanda, gli allegati e copia del documento valido di identità in formato PDF, avendo cura di farne un’unica scansione, in modo tale da allegare un unico file. Saranno, comunque, accettati file in formato .tiff, .xml, .jpg (in particolare per i documenti di identità). La trasmissione della domanda e dei relativi allegati in formati diversi (es. .doc, .xls) non sarà ritenuta valida ai fini della selezione. Il candidato che trasmette la domanda tramite Posta Elettronica Certificata non dovrà provvedere al successivo inoltro della domanda cartacea. Si terrà conto esclusivamente della data e dell’ora di arrivo e non di quella di spedizione.

 

La domanda deve contenere, a pena di esclusione dalla selezione, il codice di

identificazione personale (codice fiscale) e i dati relativi al cognome e nome, luogo e data di nascita, cittadinanza e residenza del candidato. Inoltre il candidato deve indicare chiaramente:

- di essere disoccupato/non occupato;

- il titolo di studio posseduto; in caso di possesso del titolo di laurea, con indicazione della votazione, della data e dell’Università presso cui è stato conseguito;

Alla domanda dovranno essere allegati, a pena di esclusione:

a) curriculum vitae et studiorum redatto in carta semplice, preferibilmente in formato europeo, datato e firmato dal candidato;

b) fotocopia del codice fiscale e di un documento di identità;

c) dichiarazione di disoccupazione a cura del Centro per l’Impiego;

d) l’idea imprenditoriale che si intende presentare (massimo 500 caratteri spazi esclusi);

e) il recapito presso il quale dovranno essere fatte pervenire le eventuali comunicazioni relative alle selezioni (ogni eventuale variazione del recapito dovrà essere tempestivamente comunicata al Servizio Trasferimento tecnologico, territorio e innovazione dell’Area della ricerca, Sistema bibliotecario e dei laboratori, Santa Croce, 191 - 30135 Venezia, per posta ovvero tramite mail all’indirizzo fse@iuav).

 

 La selezione è diretta a valutare in modo comparativo le candidature proposte dai candidati al percorso formativo “Opportunità Start up”. Le domande di ammissione sono valutate dalla commissione di cui all’articolo 5 del presente bando che stilerà una graduatoria di idonei in base al curriculum vitae et studiorum e all’idea imprenditoriale presentata dai candidati, secondo i criteri di seguito elencati:

a) un punteggio massimo di 50 punti per il curriculum vitae et studiorum;

b) un punteggio massimo di 50 punti per l’idea imprenditoriale presentata, per un totale complessivo di 100 punti.

Dello svolgimento della selezione la Commissione incaricata è tenuta a redigere un verbale dal quale risultino l’esame della valutazione curriculare dei candidati, nonché la valutazione espressa dai commissari circa l’idea imprenditoriale. Il processo di selezione si conclude con la stesura dell’elenco degli idonei a partecipare al percorso formativo “Opportunità Start up”, ordinati secondo una graduatoria di merito.

Sono ammessi a partecipare al percorso formativo “Opportunità Start up” i soggetti disoccupati over 30 che occupano i primi 10 posti della graduatoria.

 

L’Università Iuav di Venezia provvede ad effettuare la valutazione comparativa dei candidati avvalendosi di una apposita Commissione giudicatrice, nominata dal Rettore. Il provvedimento di nomina della Commissione giudicatrice viene pubblicato nella pagina dedicata alla “Ricerca”, nella pagina dedicata ai concorsi e gare del sito di ateneo. Gli atti di selezione sono sottoposti all’approvazione del dirigente dell’area Ricerca Sistema Bibliotecario e dei Laboratori.

Ricevuti gli atti relativi alle selezioni, il dirigente dell’Area Ricerca, Sistema bibliotecario e dei laboratori, emana con proprio provvedimento, la graduatoria dei candidati che hanno superato la selezione. La graduatoria sarà pubblicata con affissione all'Albo Ufficiale e nel sito web dell’Università Iuav di Venezia.

 

Per eventuali informazioni rivolgersi a: 

Area Ricerca, Sistema bibliotecario e dei laboratori

Divisione Ricerca

Servizio Trasferimento Tecnologico, Territorio e Innovazione

e-mail fse@iuav.it, tel. 041-257/1880-1879-1770.

 

L’ufficio è aperto nei seguenti orari lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30, il martedì dalle 15.00 alle 16.30.

 

 

Nota

Per lo status di disoccupazione per l’accesso al bando di selezione, si rimanda al D.Lgs. 14 settembre 2015, n. 1505, in particolare all’art. 19. 1. Sono considerati disoccupati i lavoratori privi di impiego che dichiarano, in forma telematica, al portale nazionale delle politiche del lavoro la propria immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa ed alla partecipazione alle misure di politica attiva del lavoro concordate con il centro per l'impiego.

Per lo status di non occupazione si rimanda alla Circolare del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali del 23/12/2015. Tale status fa riferimento alle persone che non svolgono attività lavorativa, in forma subordinata, parasubordinata o autonoma ovvero a coloro che, pur svolgendo una tale attività, ne ricavino un reddito annuo inferiore al reddito minimo escluso da imposizione. Tale limite è pari, per le attività di lavoro subordinato o parasubordinato, ad euro 8.000,00, e per quelle di lavoro autonomo ad euro 4.800,00. Per eventuali quesiti è opportuno consultare l’ufficio del lavoro competente territorialmente.

 

 

contatti
Servizio Trasferimento Tecnologico, Territorio e Innovazione

 

Margherita Giardina t. 041 257 1880

Delia Rudan t. 041 257 1879

Alessandro Padoan t. 041 257 1770

Vito Garramone 041 257 1889

Alberto Uberti t. 041 257 1881

 

fse@iuav.it

fax: 041 2571718

 

orario di ricevimento al pubblico

lunedì  9.30 > 12.30

martedì  15.00 > 16.30

mercoledì  9.30 > 12.30

giovedì  9.30 > 12.30

venerdì  9.30 >12.30

fuori da questi orari si riceve

solo per appuntamento

 

 



[1] Per lo status di disoccupazione per l’accesso al bando di si rimanda al D.Lgs. 14 settembre 2015, n. 1505, in particolare all’art. 19. 1. Sono considerati disoccupati i lavoratori privi di impiego che dichiarano, in forma telematica, al portale nazionale delle politiche del lavoro la propria immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa ed alla partecipazione alle misure di politica attiva del lavoro concordate con il centro per l'impiego. Per eventuali quesiti è opportuno consultare l’ufficio del lavoro competente territorialmente.