IF Individual Fellowships

IF Individual Fellowships

 

Le borse di studio individuali finanziano ricercatori che desiderano migliorare le proprie prospettive professionali lavorando all'estero su progetti di ricerca individuali, dal tema libero, selezionati attraverso bandi competitivi.

 

Requisiti generali

Il ricercatore, in possesso del titolo di dottore di ricerca oppure di quattro anni comprovabili di esperienza a tempo pieno nella ricerca, può presentare domanda ed essere ospitato presso un ente di ricerca di eccellenza in tutto il mondo. La borsa è finalizzata alla mobilità e quindi il candidato non deve aver risieduto o svolto la propria attività principale nel paese sede della Host Institution per più di 12 o 36 mesi nei 3 o nei 5 anni immediatamente precedenti la scadenza del bando (il requisito è diverso a seconda della tipologia per la quale si presenta domanda). La regola non si applica per il Paese europeo in cui è prevista la fase di ritorno della Global Fellowship.

 

La borsa comprende lo stipendio del ricercatore, le spese di mobilità, i costi vivi della ricerca ed un contributo per le spese di gestione dell’ente che ospita, garantendo la copertura del 100% dei costi per l’intero periodo.

 

Vi sono due tipologie principali di finanziamento:

European Fellowship: per progetti di ricerca della durata da 12 a 24 mesi presso un ente di eccellenza di uno dei Paesi UE o associati.

Le borse sono aperte ai ricercatori che si spostano all'interno dell'Europa o che arrivano in Europa da Paesi extraeuropei.

Vi sono 4 tipi di borse per la mobilità in Europa: Standard (EF-ST)Reintegration Panel (EF-RI), per il reintegro di ricercatori che ritornano in Europa dopo un periodo in un Paese terzo; Career Restart Panel (EF-CAR), per contribuire a riavviare una carriera nella ricerca dopo un'interruzione (come un congedo parentale); Society and Enterprise Panel (EF-SE), per ricercatori che intendano lavorare su ricerche e progetti innovativi in organizzazioni del settore non-accademico.

 

> Global Fellowship: per progetti di ricerca della durata da 12 a 24 mesi (continuativi) presso un ente di eccellenza in un Paese terzo, più un periodo obbligatorio di reintegro di 12 mesi in uno Stato Membro o associato, utile per attirare nuovamente il ricercatore nel contesto europeo e permettere il trasferimento delle conoscenze e delle competenze acquisite.

 

Nel bando 2018, accanto a tali tipologie, è introdotta la possibilità di presentare una proposta "Widening Fellowships" per una mobilità europea da effettuarsi in un Paese membro o associato in espansione (Paesi membri: Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Estonia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia e Slovenia. Paesi Associati: Albania, Armenia, Bosnia Herzegovina, Isole Faroe, Macedonia, Georgia, Moldavia, Montenegro, Serbia, Tunisia, Turchia e Ucraina). Il finanziamento di questi grant non proviene dal budget MSCA e non è utile per l’ottenimento di un certificato MSCA, ma la struttura della proposta e le procedure sono le stesse. Verrà però formulata un'unica graduatoria separata di valutazione per tutti i Panel, dove la domanda verrà convogliata su richiesta del candidato.

 

Le borse europee ed extraeuropee possono anche includere un distacco di 3 o 6 mesi presso un'altra organizzazione in Europa, se può servire ad accrescere l'impatto della borsa. Per le Global Fellowship, dal 2018 è possibile svolgere un distacco (massimo tre mesi) presso il beneficiario, o presso un altro stato europeo/paese associato, anche all'inizio dell'azione, quindi prima della partenza fuori Europa.   

 

I bandi vengono di norma pubblicati annualmente nel Participant Portal della Commissione Europea.

 

Il bando 2018 è aperto dal 12 aprile al 12 settembre 2018.

 

Per informazioni e supporto contattare:

Laura Piccinini

041 257 1727

laurapi@iuav.it