Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

fondo sociale europeo

 

 

 

P.O.R. VENETO F.S.E. 2007-2013 INVESTIAMO PER IL VOSTRO FUTURO Asse Capitale Umano Sviluppo del potenziale umano nella ricerca e nell'innovazione – Assegni di Ricerca D.G.R. 1686  del 7 agosto 2012 

 

Nell’ambito del P.O.R. VENETO F.S.E. 2007-2013 Area dello “Sviluppo del Potenziale Umano” – Assegni di Ricerca, viene indetta la selezione per colloquio e valutazione curriculare per il conferimento di n. 17 assegni annuali per la collaborazione ad attività di ricerca presso l’Università Iuav di Venezia. Le attività di ricerca sono certificate dall’assegnista ai sensi della normativa regionale in materia.

Si tratta di attività di ricerca personalizzata a carattere altamente innovativo, su discipline tecnologicamente avanzate. L’obiettivo fondamentale risulta essere pertanto la definizione di una nuova metodologia di raccordo tra università e mondo del lavoro, tra formazione e ricerca, sviluppando integrazione tra i sistemi, sinergie ed interrelazioni ad alto valore aggiunto utili a promuovere lo sviluppo competitivo delle imprese. Gli interventi sono quindi finalizzati ad assicurare una maggiore e più stretta convergenza tra la domanda e l’offerta di nuove soluzioni e dispositivi a sostegno della competitività, garantendo il “trasferimento di intelligenze” dagli ambienti di R&S alle imprese, attraverso la contaminazione virtuosa di competenze scientifiche ed esperienze operative.

 

Gli "assegni di ricerca" sono finalizzati alla formazione ed allo sviluppo di specifiche professionalità che possano soddisfare le esigenze di sviluppo del sistema socio-economico e favorire l'occupabilità dei destinatari. La prospettiva è quella della action research che negli studi manageriali concepisce la ricerca come attività che si pone l'obiettivo non tanto di approfondire determinate conoscenze teoriche, ma di analizzare una pratica relativa ad un campo di imprenditoriale e/o manageriale con lo scopo di generare cambiamenti migliorativi. Gli interventi perseguono l’obiettivo prioritario di potenziare il sistema economico e produttivo della Regione Veneto. Pertanto dovranno essere realizzati sul territorio regionale con risorse umane domiciliate nella Regione Veneto.

 

È inoltre richiesta la presenza giornaliera presso la sede di ricerca indicata dal responsabile scientifico, ai fini dello svolgimento delle attività previste dal progetto di ricerca. Nell’arco della durata di ogni percorso di ricerca, dovranno essere prodotti 2 piani preventivi per ciascun semestre di ricerca, 2 report consuntivi per ciascun semestre di ricerca e 1 relazione finale alla conclusione del percorso.

Per maggiori approfondimenti consultare i bandi presenti nella sezione materiali di questa pagina web.

 

Scadenza per la presentazione delle domande: 8 marzo 2013

 

 

ASSEGNO DI RICERCA 001 DE ROSA AGOSTINO

Settore Scientifico-Disciplinare: ICAR/17

Titolo assegno di ricerca: Strategie innovative per la comunicazione del bene librario: progetto per la realizzazione di un protocollo rappresentativo di digital library

Responsabile della ricerca: Agostino De Rosa

Durata dell’assegno: annuale

Inizio: 8 aprile 2013

Partner operativo: Pallino & Co. srl

Partner di rete: Biblioteca Nazionale Marciana; Università degli Studi di Padova - DICEA, Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile, Ambientale.

 

ASSEGNO DI RICERCA 002 GUERRA FRANCESCO

Settore Scientifico-Disciplinare: ICAR/06

Titolo assegno di ricerca: Nuove tecnologie per l'acquisizione di dati digitali in contesti sensibili

Responsabile della ricerca: Francesco Guerra

Durata dell’assegno: annuale

Inizio: 8 aprile 2013

Partner operativo: Glass Architettura Urbanistica s.r.l.; WEBB ROBOTICA SRL

 

ASSEGNO DI RICERCA 003 BOCCHI RENATO

Settore Scientifico-Disciplinare: ICAR/ 15

Titolo assegno di ricerca: Marketing Territoriale Digitale Portatile MTDP Incremento e disegno di software (APP.) per dispositivi mobili a supporto dello sviluppo territoriale e paesistico veneto

Responsabile della ricerca: Renato Bocchi

Durata dell’assegno: annuale

Inizio: 8 aprile 2013

Partner operativo: Altitudo s.r.l

Partner di rete: CITT Treviso - Centro di Ricerca Usine Vittorio

 

ASSEGNO DI RICERCA 004 CALABI DONATELLA

Settore Scientifico-Disciplinare: ICAR/18

Titolo assegno di ricerca: Tecnologie geomatiche innovative per lo studio della storia della città e del territorio

Responsabile della ricerca: Donatella Calabi

Durata dell’assegno: annuale

Inizio: 8 aprile 2013

Partner operativo: Gemmlab s.r.l.

Partner di rete: ESRI Italia s.p.a

 

ASSEGNO DI RICERCA 006 TOSI MARIA CHIARA

Settore Scientifico-Disciplinare: ICAR/21

Titolo assegno di ricerca: Prevenzione del rischio idraulico, azioni di rimboschimento e produzione di energia da fonti rinnovabili per nuove forme d’impresa e un assetto del Bacino Scolante coerente e robusto

Responsabile della ricerca: Maria Chiara Tosi

Durata dell’assegno: annuale

Inizio: 8 aprile 2013

Partner operativo: Thetis Spa

Partner di rete: Veneto Agricoltura

 

ASSEGNO DI RICERCA 007 RUSSO SALVATORE

Settore Scientifico-Disciplinare: ICAR/08

Titolo assegno di ricerca: Tecnologie innovative per la sicurezza sismica del costruito: sollevamento ed isolamento di edifici storici e monumentali

Responsabile della ricerca: Salvatore Russo

Durata dell’assegno: annuale

Inizio: 8 aprile 2013

Partner operativo: SO.L.E.S. s.r.l.

 

ASSEGNO DI RICERCA 008 TRABUCCO DARIO

Settore Scientifico-Disciplinare: ICAR/12

Titolo assegno di ricerca: Materiali alternativi al vetro per la realizzazione di curtain wall, con particolare riferimento alle esigenze e caratteristiche degli edifici alti

Responsabile della ricerca: Dario Trabucco

Durata dell’assegno: annuale

Inizio: 8 aprile 2013

Partner operativo: Permasteelisa

 

ASSEGNO DI RICERCA 009 ZENNARO PIETRO

Settore Scientifico-Disciplinare: ICAR/12

Titolo assegno di ricerca: Smart glass art façade. Componenti di facciata intelligenti in vetro artistico

Responsabile della ricerca: Pietro Zennaro

Durata dell’assegno: annuale

Inizio: 8 aprile 2013

Partner operativo: SIMONE GIOVANNI CENEDESE MURANO s.a.s.

Partner di rete: STAZIONE SPERIMENTALE DEL VETRO

 

ASSEGNO DI RICERCA 010 MUSCO FRANCESCO

Settore Scientifico-Disciplinare: ICAR/20

Titolo assegno di ricerca: Infrastrutture verdi per la mitigazione dell’effetto isola di calore: prodotti, tecnologie e innovazioni per le aree urbane

Responsabile della ricerca: Francesco Musco

Durata dell’assegno: annuale

Inizio: 8 aprile 2013

Partner operativo: Società Cooperativa Sociale IL GERMOGLIO ONLUS - FREGUGLIA S.R.L

Partner di rete: Polesine Innovazione Azienda speciale della Camera di Commercio di Rovigo

 

ASSEGNO DI RICERCA 011 TURVANI MARGHERITA

Settore Scientifico-Disciplinare: SECS-P/02

Titolo assegno di ricerca: Pianificazione sostenibile e comunità creative. L’insediamento delle start up digitali nel territorio veneto tra nuova imprenditorialità ed innovazione sociale

Responsabile della ricerca: Margherita Turvani

Durata dell’assegno: annuale

Inizio: 8 aprile 2013

Partner operativo: Ca Tron Real Estate Srl

 

ASSEGNO DI RICERCA 012 ROMAGNONI PIERCARLO

Settore Scientifico-Disciplinare: ING-IND/11

Titolo assegno di ricerca: Sistemi di climatizzazione radiante: problematiche relative alla caratterizzazione e applicazione nell’architettura residenziale e del terziario

Responsabile della ricerca: Piercarlo Romagnoni

Durata dell’assegno: annuale

Inizio: 8 aprile 2013

Partner operativo: TermoCadif s.r.l.

Partner di rete: Istituto per le Tecnologie della Costruzione - Consiglio Nazionale delle Ricerche

 

ASSEGNO DI RICERCA 013 ZITO MARCO

Settore Scientifico-Disciplinare: ICAR/13

Titolo assegno di ricerca: BREAKING THE MOULD, strategia innovative sulla lavorazione e la produzione del vetro soffiato di Murano

Responsabile della ricerca: Marco Zito

Durata dell’assegno: annuale

Inizio: 8 aprile 2013

Partner operativo: Salviati Vetreria Sant'Angelo Srl

 

ASSEGNO DI RICERCA 014 GISSI ELENA

Settore Scientifico-Disciplinare: BIO/07

Titolo assegno di ricerca: La filiera della biomassa e i servizi ecosistemici: criteri operativi per l'installazione e la gestione di impianti a bassa potenza

Responsabile della ricerca: Elena Gissi

Durata dell’assegno: annuale

Inizio: 8 aprile 2013

Partner operativo: Guerrato S.p.A.

Partner di rete: Polesine Innovazione Azienda speciale della Camera di Commercio di Rovigo

 

ASSEGNO DI RICERCA 015 VACCARI ALESSANDRA

Settore Scientifico-Disciplinare: L-ART/03; ICAR/13

Titolo assegno di ricerca: TEXTILE AND FASHION HUB Come estendere il ciclo di vita di tessuti e altri materiali della moda

Responsabile della ricerca: Alessandra Vaccari

Durata dell’assegno: annuale

Inizio: 8 aprile 2013

Partner operativo: PIER SPA - BONOTTO S.P.A.

 

ASSEGNO DI RICERCA 016 LAZZARINI LORENZO

Settore Scientifico-Disciplinare: GEO/09

Titolo assegno di ricerca: Valutazione dell'applicabilità e studio del degrado di alcuni prodotti commerciali della ditta Tenax spa, per il loro impiego nel settore della conservazione e del restauro

Responsabile della ricerca: Lorenzo Lazzarini

Durata dell’assegno: annuale

Inizio: 8 aprile 2013

Partner operativo: Tenax

Partner di rete: Laboratorio Morseletto s.r.l. - Università Ca' Foscari di Venezia Dipartimento di "Scienze Molecolari e Nanosistemi"

 

ASSEGNO DI RICERCA 017 SCHIBUOLA LUIGI

Settore Scientifico-Disciplinare: ING-IND/11

Titolo assegno di ricerca: Integrazione di sistemi energetici innovativi in edifici intelligenti connessi alle future smart grids

Responsabile della ricerca: Luigi Schibuola

Durata dell’assegno: annuale

Inizio: 8 aprile 2013

Partner operativo: BLUE BOX GROUP S.R.L.

 

ASSEGNO DI RICERCA 019 GAINO CARLO-MEDARDO CHIAPPONI

Settore Scientifico-Disciplinare: ICAR/13

Titolo assegno di ricerca: Progettazione di veicoli elettrici per la mobilità sostenibile

Responsabile della ricerca: Carlo Gaino - Medardo Chiapponi

Durata dell’assegno: annuale

Inizio: 8 aprile 2013

Partner operativo: CICLI PINARELLO s.p.a.

 

 

Possono partecipare alla selezione per il conferimento di assegni di ricerca i cittadini disoccupati/inoccupati appartenenti a Stati membri dell'Unione Europea e i cittadini extracomunitari, in possesso del titolo di dottore di ricerca o della laurea magistrale di cui al decreto ministeriale 22 ottobre 2004, n. 270, o del titolo di laurea specialistica di cui al decreto ministeriale 3 novembre 1999, n. 509, o del titolo di laurea di cui alla normativa previgente il citato decreto ministeriale 3 novembre 1999, n. 509 che siano in possesso di un curriculum scientifico professionale idoneo allo svolgimento di attività di ricerca, con esclusione del personale di ruolo delle università e degli altri enti citati all’art. 22 comma 1 della legge 240/2010, e che non superino il limite  di cui all’art. 22 comma 3 della legge 240/2010 di seguito richiamato “La durata complessiva …[degli assegni di ricerca], compresi gli eventuali rinnovi, non può comunque essere superiore a 4 anni, ad esclusione del periodo in cui l’assegno è stato fruito in coincidenza con il dottorato di ricerca , nel limite massimo della durata legale del relativo corso”.

La domanda, per l’assegno di ricerca, deve essere redatta in carta semplice in lingua italiana secondo il modello Allegato A1 e A2, disponibile in questa pagina web, indirizzata al Magnifico Rettore dell’Università Iuav di Venezia e debitamente firmata per esteso a pena di esclusione dalla presente selezione, e deve pervenire all’Università Iuav di Venezia, per il tramite del Servizio Archivio Generale (Ufficio Protocollo) - Campo della Lana  Santa Croce 601 – 30135 Venezia, entro l’8 marzo 2013. La domanda può essere consegnata direttamente al Servizio Archivio Generale (Ufficio Protocollo), da lunedì a venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00, ovvero può essere trasmessa mediante fax al n. 041.2571877, ovvero può essere inviata mediante raccomandata che comunque dovrà pervenire all’Università Iuav di  Venezia, a rischio del mittente, entro il termine, perentorio, di cui sopra. Si terrà conto esclusivamente della data di arrivo e non di quella di spedizione.

La domanda può essere inoltre inviata valendosi della Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo ufficio.protocollo@pec.iuav.it e deve pervenire entro il medesimo termine. L’invio potrà essere effettuato esclusivamente da altra PEC.

 

 

Commissione giudicatrice:

componenti effettivi

Donatella Calabi- professore ordinario - Università Iuav di Venezia

Lorenzo Lazzarini - professore ordinario - Università Iuav di Venezia

Luigi Schibuola - professore ordinario - Università Iuav di Venezia

Agostino De Rosa – professore ordinario - Università Iuav di Venezia

Pietro Zennaro professore associato-  - Università Iuav di Venezia

componenti supplenti

Francesco Musco-  ricercatore -  Università Iuav di Venezia

Carlo Gaino – docente a contratto - Università Iuav di Venezia

Elena Gissi - ricercatore -  Università Iuav di Venezia

 

 

Il colloquio si svolgerà nei giorni 20/03/2013 e 21/03/2013 con inizio alle ore 9.30, presso l’Aula Videoconferenze della sede dei Tolentini, Santa Croce 191 Venezia 30135 dell’Università Iuav di Venezia, piano ammezzato senza necessità di ulteriore comunicazione.

I candidati, ai quali non sia stata comunicata l’esclusione dalla selezione, sono tenuti a presentarsi nel locale, nel giorno e nell’ora prestabiliti, muniti di un documento di riconoscimento valido, con il seguente ordine:

> 20 marzo 2013 ore 9.30: si presenteranno i candidati che hanno fatto domanda per gli assegni con responsabile scientifico Bocchi Renato, Calabi Donatella, De Rosa Agostino, Gaino Carlo, Gissi Elena, Guerra Francesco, Lazzarini Lorenzo, Musco Francesco, Romagnoni Piercarlo.

> 21 marzo 2013 ore 9.30: si presenteranno i candidati che hanno fatto domanda per gli assegni con responsabile scientifico Russo Salvatore, Schibuola Luigi, Tosi Maria Chiara, Trabucco Dario, Turvani Margherita, Vaccari Alessandra, Zennaro Pietro, Zito Marco.

 

 

informazioni

Area Ricerca, Sistema bibliotecario e dei laboratori

Divisione Ricerca

Servizio Gestione Rapporti con il Territorio

e-mail fse@iuav.it, tel. 041-257/1862-1880.

 

L’ufficio è aperto nei seguenti orari lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30, il martedì dalle 15.00 alle 16.30.

 

 

nota

Per lo status di disoccupazione/inoccupazione per l’accesso al bando di selezione, si rimanda al D. Lgs. n. 297/2002 che attualmente assicura la conservazione dello stato di disoccupazione qualora, eventualmente, si svolga un’attività lavorativa che procuri un reddito annuale non superiore al reddito minimo personale escluso da imposizione. Per determinare tale reddito minimo personale si fa riferimento all’imponibile escluso da imposizione che è pari a € 4.800,00 annui per il lavoro autonomo e pari a € 8.000,00 annui per i rapporti di lavoro dipendente. Il suddetto reddito annuale personale escluso da imposizione dovrà essere adeguato sulla base delle disposizioni fiscali stabilite a livello nazionale. In base al Decreto legislativo n. 297/2002 lo stato di inoccupazione è la condizione del soggetto che, senza aver precedentemente svolto un'attività lavorativa, sia alla ricerca di un'occupazione da più di 12 mesi o da più di 6 mesi, se giovani. Per dimostrare lo stato di disoccupazione a Pubbliche Amministrazioni, concessionari e gestori di pubblici servizi è sufficiente un'autocertificazione, così come previsto dall'art. 2 comma 5 del Decreto legislativo n. 181/2000 e s.m.i.

Per quanto attiene il mantenimento dello status di disoccupazione durante il godimento dell’assegno, si precisa che ai sensi del vigente regolamento di ateneo, gli assegnisti non possono svolgere incarichi di lavoro subordinato, ma possono svolgere incarichi di lavoro autonomo nel limite delle 300 ore e, sino al 30.06.2013 ai sensi del D. Lgs. n. 297/2002, del massimale di 4.800,00 annui lordi.  Dal 1 luglio 2013 il limite dei 4.800,00 euro risulta abolito con l’applicazione della Legge 92/2012, pertanto continua a sussistere il limite delle 300 ore annue per lo svolgimento di attività autonoma a carattere occasionale. In sintesi Si perde lo stato di disoccupazione in caso di:

- mancata presentazione senza giustificato motivo alla convocazione del servizio competente nell’ambito delle misure di prevenzione di cui all’art.3 del Dlgs 181/2000

- rifiuto senza giustificato motivo di una congrua offerta di lavoro a tempo pieno ed indeterminato o determinato o di lavoro temporaneo ai sensi della l.24/6/1997 n. 196, nell’ambito dei bacini, distanza dal domicilio e tempi di trasporto con mezzi pubblici, stabiliti dalle Regioni

- sospensione dello stato di disoccupazione in caso di lavoro subordinato di durata inferiore a sei mesi

- accettazione di un'offerta di lavoro a tempo determinato o di lavoro temporaneo (interinale) di durata superiore a otto mesi, o superiore a quattro mesi se si tratta di giovani (per “giovani” si intendono coloro che possiedono un’età compresa tra i diciotto anni e i venticinque anni compiuti o, se in possesso di un diploma universitario di laurea, fino a ventinove anni compiuti).