Palazo Badoer

La concezione strutturale.

Ingegneria e architettura in italia negli anni ‘50 e ‘60

 

 

Convegno

 

 

Torino, 5-6-7 dicembre 2012

 

Politecnico di Torino

Castello del Valentino, Viale Mattioli 39

Salone d’onore · Sala dello Zodiaco

 

comitato scientifico:

Alessandro De Magistris, Carlo Olmo, Marko Pogacnik

 

Politecnico di Torino

Politecnico di Milano

Università Iuav di Venezia

Università degli studi di Udine

Università degli studi Roma Tre

 

 

5 dicembre 2012

 

ore 9.30-13.00 · Salone d’onore

Sessione introduttiva

 

Coordinatore: Carlo Olmo


Saluti del Prorettore Laura Montanaro

e del direttore del DAD (Dipartimento di Architettura e Design) Rocco Curto

 

Carlo Olmo Relazione introduttiva al convegno.

Sergio Poretti (Università Roma Tor Vergata), Ascesa e declino della Scuola Italiana di Ingegneria.

Roberto Masiero (IUAV), I saperi e le epistomologie nella produzione scientifica

Marco Pogacnik (IUAV), L’Atlante delle figure strutturali

 

 

Ore 15.00-19.30

sessione: Le culture della tecnica e del progetto

 

Coordinatore: Marco Pogacnik (relazione introduttiva)


Discussant: Bruno Reichlin (Accademia di Architettura di Mendrisio)

 

Paolo Desideri (Università di Roma 3), La creatività come risorsa nella concezione strutturale. La rilettura progettuale di alcune opere di Pier Luigi Nervi.

Massimo Majowiecki (Università di Bologna), La progettazione strutturale nel passaggio dal modello fisico al modello matematico.

Rita D’Attorre (Politecnico di Torino), Giorgio Dardanelli, Riccardo Morandi, Giorgio Rigotti, Silvano Zorzi e il Servizio Costruzioni e Impianti FIAT: consulenze e studi sulle strutture in cemento armato e cemento armato pre-compresso.

Patrizia Bonifazio (Politecnico di Milano), Sperimentare la tecnica alle diverse scale: Roberto Guiducci e la Olivetti.

Maria Vittoria Capitanucci (Politecnico di Milano), Progettazione e committenza industriale in Lombardia tra gli anni 50 e 70: alcuni case studies.

Fernando Salsano (Università di Roma Tre), La creatività applicata all’industria delle costruzioni. Storia d’impresa della Nervi & Bartoli tra dopoguerra e miracolo economico.

 

 

6 dicembre 2012

Ore 9.30-13.00 · Sala dello Zodiaco

Sessione: architettura e ingegneria in italia

Prima parte - La collaborazione architetto-ingegnere

 

Coordinatore: Sergio Pace (relazione introduttiva)


Discussant: Marzia Marandola (Università La Sapienza di Roma)

 

Sergio Pace (Politecnico di Torino), L’altra torre. BBPR, Gianfranco Fasana, Giulio Pizzetti per la casa di appartamenti in corso Francia a Torino (1958-69).

Orietta Lanzarini (Università di Udine), Moretti e Nervi: Stock Exchange Tower a Montréal (1961-65).

Roberta Martinis (SUPSI - Scuola Universitaria professionale della Svizzera Italiana), «Dì a tua moglie che domani inizierò lo studio della vostra casetta» Pier Luigi Nervi e Lina Bo Bardi.

Michela Comba (Politecnico di Torino), Carlo Mollino tra Sergio Musmeci, Alberto Galardi e Antonio Migliasso.

Giulio Barazzetta (Politecnico di Milano), Progetto e costruzione nell’opera di Man- giarotti, Morassutti e Favini.

Dario Trabucco (IUAV), Il grattacielo: progetti e progettisti italiani nel panorama internazionale.

 

 

ore 15.00-19.00


Seconda parte:
L’opera degli ingegneri


 

Coordinatore: Stefano Sorace (relazione introduttiva)

Discussant: Antonio Becchi (Max Planck Institute for the History of Science di Berlino)

 

Mario De Miranda (IUAV), Architettura e Ingegneria a confronto nel Concorso Internazionale per il ponte sullo Stretto di Messina: utopie di ieri, realtà di oggi nei progetti di Nervi, Musmeci, De Miranda e Steinmann.

Alessandro Brodini (IUAV), Le coperture a grande luce nell’opera di Sergio Musmeci.

Cristiana Chiorino (Politecnico di Torino), I palazzi di Italia ‘61: la parola agli ingegneri.

Francesca Mattei (IUAV), I ponti di Fabrizio De Miranda e la costruzione metallica in Italia.

Edoardo Bruno (Politecnico di Torino), Il Padiglione interrato di Torino Esposizioni: Riccardo Morandi tra progetto e sperimentazione sul precompresso e la trave bilanciata.

Stefano Sorace (Università di Udine), Il Palazzo del Lavoro di Torino e il George Washington Bridge Terminal di New York.

 

7 dicembre 2012

ore 9,30-13.00 · Sala dello Zodiaco

Sessione: scenari internazionali

 

Coodinatore: Alessandro De Magistris (relazione introduttiva)


Discussant: Hartmut Frank (HCU- Hamburg)

 

Alberto Bologna (EPFL Lausanne), L’apporto di Mario Salvadori nella costruzione della carriera statunitense di Pier Luigi Nervi.

Luka Skansi (IUAV), L’Italia vista da Myron Goldsmith (1951-55).

Federico De Ambrosis (Politecnico di Milano), Crocevia degli anni 50: il caso degli elementi modulari a guscio a supporto centrale.

Ivo Covic (Politecnico di Milano), Foundations in the air; immaginare e costruire l’ideologia. Sperimentazioni strutturali: alcuni casi studio della Scuola di Zagabria.

Lucio Blandini (Studio Sobek, Stuttgart), L’ingegneria delle coperture degli impianti olimpici di Monaco tra modellazione fisica e computazionale.

 

 

 

 

> invito