G-H

Anna Rosellini (Brescia, 1977) si Ŕ laureata in Storia e Conservazione dei Beni Architettonici e Ambientali presso l’UniversitÓ IUAV di Venezia nel 2003, con una tesi dal titolo Giuseppe SamonÓ e la committenza INAL.

Nel 2003 ha collaborato con l’Archivio Progetti (IUAV) ad un progetto di ricerca finanziato dalla ComunitÓ Europea - Programma GAUDI, Governance, Architecture, and Urbanism as Democratic Interaction - occupandosi di indagini inerenti la creazione e l’archiviazione di documenti elettronici di architettura.

Nell’Anno Accademico 2003-2004 ha frequentato il master europeo di II livello in Storia dell’Architettura organizzato dall’UniversitÓ degli Studi Roma Tre svolgendo il tirocinio previsto dal master presso gli Archivi del Novecento del Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto (MART).

Tra il 2003 e il 2005 ha collaborato al progetto di ricerca diretto dal Professor Marko Pogacnik sul Palazzo della Regione di Trento di Adalberto Libera e Sergio Musmeci.

Ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Storia dell’Architettura e della CittÓ, Scienza delle arti, Restauro (Scuola di Studi Avanzati in Venezia - SSAV) nel 2008 svolgendo una ricerca dal titolo Le Corbusier e la superficie, dal rivestimento d’intonaco al “bÚton brut” nella quale vengono ripercorse le architetture di Le Corbusier, dal primo al secondo dopoguerra, tenendo fisso il tema della superficie nelle sue diverse configurazioni materiche, dall’intonaco al colore, al vetro, al calcestruzzo armato non lavorato dopo il disarmo - il cosiddetto “bÚton brut” -, sempre riflettendo sulle sue due forme concettuali fondamentali: quelle del rivestimento o del materiale a vista.

Nel 2008 ha vinto una borsa di studio messa a disposizione dalla Fondation Le Corbusier di Parigi con un progetto dal titolo Le Corbusier et la technique du canon Ó ciment.

Dal 2009 svolge attivitÓ di ricerca post-dottorato presso l’╔cole Polytechnique Federale de Lausanne (EPFL) su tematiche legate alla storia del calcestruzzo armato.

 

Pubblicazioni

 

Charles-╔douard Jeanneret, consulente tecnico della SociÚtÚ Franšaise de l’╔verite, 1917-20, in “Massilia. Annuaire d’Útudes corbuseennes”, in corso di pubblicazione

 

Les pilotis de Le Corbusier: les questions de la “la colonne ronde et ÚvidÚe” et du coffrage, in Roberto Gargiani (a cura di), La colonne. Nouvelle histoire de la construction, Presses polytechniques et universitaires romandes, Lausanne 2008

 

Oltre il “bÚton brut”: Le Corbusier eá la “nouvelle stÚrÚotomie”, in Flaminia Bardati, Anna Rosellini (a cura di), Arte e Architettura. Le cornici della Storia, atti del convegno (Venezia, 15-17 dicembre 2005), Bruno Mondadori Editore, Milano 2007

 

Con Flaminia Bardati (INHA Parigi), Arte e Architettura. Le cornici della Storia, curatela degli atti del Convegno Fare Storia IV. Arte e Architettura. Le cornici della Storia (Venezia, 15-17 dicembre 2005), Bruno Mondadori Editore, Milano 2007

 

Una selezione di disegni del progetto per il palazzo della Regione (rtaa-ut), in Marco Pogacnik (a cura di), Adalberto Libera, Il Palazzo della Regione di Trento. Tra antico decoro e nuove forme strutturali,á atti del Convegno (Trento, 2 dicembre 2005), Nicolodi Editore, Rovereto 2007

 

La sede dell’INAL a Venezia di Giuseppe SamonÓ, 1947-1961: oltre lo strutturalismo, in Giovanni Marras, Marco Pogacnik (a cura di), Giuseppe SamonÓ e la scuola di Venezia, i materiali 03, IUAV - Archivio Progetti (AP), Il Poligrafo, Padova 2006

 

Introduzione ai regesti delle opere e degli scritti, Regesto delle opere, Regesto degli scritti, appendici al libro: Marco Mulazzani, Francesco Mansutti e Gino Mozzo. Architetture per la giovent¨, Skira, Milano 2005