Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

prodotti

 

Database area

 

Ca.Ve. – Database della schedatura di rilievo e controllo dei Campanili e delle torri di Venezia

 

GIS area

 

Ca.Ve.GIS - Geographic Information Sistem sulla schedatura di rilievo e controllo dei campanili e delle torri di Venezia

 

 

SIDEV – Sistema Informativo per la diagnostica dell’edilizia veneziana

 

 

 

 

 

 

 

 

Database della schedatura di rilievo e controllo dei Campanili e delle torri di Venezia

 

 

Sono stati  acquisiti i materiali relativi all’attività Rilievo e controllo dei campanili e delle torri di Venezia contenente 90 schede che ne definiscono dati generali, storici, tipologia, elementi costruttivi e materiali, elementi di rinforzo, sostituzioni e integrazioni, dati dimensionali, degrado e dissesto, oltre ad una serie di informazioni archivistiche, grafiche (planimetria, rilievo geometrico, delle fessurazioni, dei fuori piombo, delle sostituzioni murarie) e fotografiche (Ente appaltante: Ministero per i Beni e le Attività Culturali; Gruppo di lavoro: arch. I. Olivieri, arch. M. Roncuzzi, ing. A. Vendrame; Ditta rilevatrice strapiombi: RiArte s.r.l.).

Al fine di commutare una semplice schedatura in un sistema di censimento relazionale, le informazioni dell’attività Rilievo e controllo dei campanili e delle torri di Venezia sono state inserite in un data base relazionale caratterizzato da 90 records -corrispondenti ai campanili-ciascuno formato da 250 campi.  Il software data base impiegato è File Maker 10, nella versione Pro per quanto riguarda lo sviluppo client e nella versione Server Advanced per quanto riguarda la pubblicazione on line. Allo sviluppo del sistema informativo in locale hanno partecipato arch. Francesco Trovò e Dario Cianciarulo; lo sviluppo della pubblicazione web è a cura dell’ arch. Francesco Trovò con la collaborazione dell’arch. Michele Bondanelli.

La maggior parte delle informazioni a disposizione sono state impiegate senza alcuna modifica di etichetta o di campo, altre, in numero minore, sono state adattate. Ciascun campo contiene le  informazioni relative a 90 campanili. Tali informazioni sono di due tipi: associabili a una serie di valori predefinibili (ad esempio tipologia della canna del campanile) o liberi (dati dimensionali o commenti).

Vengono di seguito elencati e descritti i risultati dell’attività di acquisizione e trasferimento in data base delle informazioni a disposizione, che rispetto alla schedatura iniziale consentono:

la consultazione delle informazioni di tutte le schede dell’attività Rilievo e controllo dei campanili e delle torri di Venezia, compresi gli allegati grafici, fotografici;

l’esecuzione di interrogazioni per parametri singoli o multipli;

la stampa di report per singolo record o anche relativi a interrogazioni di parametri multipli.

Il data base consente inoltre di visualizzare e scaricare direttamente con modalità punta e clicca una serie di documenti .pdf, gia contenuti nel “Rilievo e controllo dei campanili e delle torri di Venezia”:

-SCHEDA A con RIFERIMENTI D’ARCHIVIO;

-ALLEGATO GRAFICO;

-ALLEGATO FOTOGRAFICO.

 

A questi allegati si aggiunge, relativamente ai campanili oggetto di approfondimento, una SCHEDA GRAFICA DI APPROFONDIMENTO che riporta le informazioni acquisite durante la fase di rilievo effettuata nell’ambito della presente ricerca (quadro fessurativo interno ed esterno, serie di fotografie descrittive delle lesioni più significative).

I campanili oggetto di specifico approfondimento, inseriti nel data base sono: campanile dei Carmini, dei Gesuti, della Misericordia, Sant’Alvise, San Donato a Murano, San Geremia, San Giacomo, San Nicolò, San Zaccaria, San Cassiano, San Salvador, San Sebastiano, San Silvestro, San Stae, San Pietro di Castello. I rilievi di approfondimento sono stati effettuati da: prof. Francesco Doglioni, arch. Laura Franco, arch. Angela Squassina, arch. Francesco Trovò; alcune elaborazioni ed osservazioni sono state effettuate dagli studenti nell’ambito dei corsi Clasarch e Clasa (IUAV) degli anni accademici 2007-2008 e 2008-2009. Le elaborazioni finali sono di Giorgia Ottaviani.

Mediante la modalità interrogazione è possibile ottenere informazioni aggiuntive rispetto a quelle contenute nei records. A titolo di esempio si possono ottenere liste dei campanili costruiti prima o dopo una certa data, o ancora, isolare i campanili caratterizzati da un certo carico alla base, ecc. Inoltre la modalità interrogazione consente ricerche per parametri multipli, come ad esempio, il rapporto fra carico e entità dello strapiombo rilevato, o molte altre, definite di volta in volta dalle esigenze dell’utente.

Risulta possibile, infine, se l’utente è dotato di credenziali specifiche, effettuare stampe sia di ciascun record, sia degli allegati in versione pdf, sia delle liste dei campanili risultato di specifiche interrogazioni.

 

 

 

Geographic Information Sistem sulla schedatura di rilievo e controllo dei campanili e delle torri di Venezia

 

 

Un ulteriore prodotto della ricerca, direttamente collegato al data base relazionale  “Campanili Venezia 2009”, è il web gis  “Campanili Venezia 2009”, sviluppato in ambiente ARCH GIS dal laboratorio di informazione territoriale CIRCE – IUAV (dott. Francesco Contò).

A differenza del data base, il sistema informativo web gis è formato da un numero ridotto di campi in modo da agevolare la consultazione. Se da un lato, per ciascun campanile non sono stati associati allegati consultabili in pdf, inseriti nel data base, dall’altro il sistema consente di effettuare ricerche georeferenziate per localizzare nel tessuto urbano gli oggetti della ricerca.

 

SIDEV – Sistema Informativo per la diagnostica dell’edilizia veneziana

 

 

Nell’ambito della ricerca promossa dal Corila Il sistema SIDEV deve contenere i prodotti del progetto di ricerca “Organizzazione della conoscenza e della diagnostica per la conservazione dell’edilizia storica veneziana”svoltasi tra il 2004 e il 2007 (responsabile scientifico prof. Giulio Mirabella Roberti è stato realizzato con la collaborazione del dipartimento BEST del Politecnico di Mialno (prof. Luca Marescotti, arch. Maria Mascione, arch. Stefano Maffulli) un sistema informativo SIDEV (Sistema informativo per la diagnostica dell’edilizia veneziana) a supporto del progetto di ricerca come strumento di diffusione delle conoscenze acquisiste ed elaborate dai gruppi di lavoro.

Il sistema si configura come aperto e permetterne la consultazione a mezzo web da parte di utenti pre-registrati, oltre l'inserimento dei dati dei gruppi di lavoro. Attualmente sono state inserite le informazioni relative a circa 100 unità edilizie e si prevede di implementarne il numero, anche mediante esercitazioni didattiche presso corsi dello IUAV di Venezia.

I dati del sistema sono visualizzati secondo specifici tematismi che l'utente può attivare autonomamente.  I tematismi sono raggruppati in tre aree, con vari sottogruppi tematici:

-Contesto e relazione

-Presenza di canale

-Relazione con il contesto

-Localizzazione

-Numero di piani fuori terra

-Caratterizzazione stilistica

-Parametri costruttivi

-Presenza di entropiano

-Morfologia delle angolate

-Fiube ed elementi resistenti

-Presenza di altinelle

-Caratteristiche della parte basamentale

-Tipo di tamponamenti

-Dissesti

-Meccanismi che agiscono fuori dal piano

-Meccanismi che agiscono nel piano

-Meccanismi combinati

-Meccanismi specifici

Il sistema inoltre consente di identificare zone o specifici edifici secondo criteri di ricerca alfanumerici e grafici:

1.per sestiere e numero civico, per rio e isola tramite maschera di ricerca

2.visivamente tramite punta e clicca sulla mappa.

 

 

Partners

 

laboratorio di informazione territoriale

 

Il Laboratorio si occupa delle tematiche relative al trattamento dell'informazione territoriale, ed in particolare di:

- metodi, tecniche e strumenti per la registrazione, l'elaborazione e la distribuzione delle informazioni territoriali su supporto informatico, in particolare di Sistemi Informativi Territoriali

- elaborazioni statistiche ed analisi dei dati territoriali e della loro integrazione con i SIT

- trattamento automatico di immagini satellitari

- reti di trasmissione dati ed altri strumenti finalizzati alla distribuzione dell'informazione

- gestione di hardware e software specializzati per il trattamento dell'informazione territoriale.

Altre info >

 

 

 

<<  torna alla pagina iniziale