Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Sandro Grispan

 

Assegnista Iuav, dottore di ricerca in Composizione architettonica

 

Nato a Neuchātel (CH) nel 1968, consegue la laurea in architettura nel 2002 presso llo Iuav con una tesi progettuale dal titolo Arles. Nuovi luoghi di centralitą urbana che propone il ridisegno urbano di un sito attraverso la progettazione di nuove centralitą urbane pensate per diventare vera propria porta d’acqua e spazi collettivi di ritrovo, di svago e di percorribilitą in stretto rapporto con la cittą storica, il lungofiume e il paesaggio circostante. Dal 2002 al 2006 collabora a diverse attivitą di ricerca alla Iuav Studi e Progetti fra le quali la ristrutturazione dei magazzini 5 e 6 nell’area portuale di San Basilio a Venezia. Dal 2002 č collaboratore alla didattica all’interno del Laboratorio di Progettazione architettonica e Urbana della Prof. Patrizia Montini Zimolo. Tra il 2007 e il 2008 collabora nell’ambito di una convenzione tra il Comune di Concordia Sagittario e l’Universitą Iuav di Venezia volta ad elaborare uno studio di fattibilitą per Concordia Sagittaria e l’Agro concordiese, in un esperimento di integrazione degli sguardi archeologico, architettonico e paesaggistico. Nel 2008 cura la mostra Architettura, natura e simbolo nell’opera di Le Corbusier. La Sainte-Baume, Ronchamp, La Tourette nell’ambito della Ricerca-Work in progress L’Europa del paesaggio del Festival dell’Architettura 07.08, pubblicata in E. Prandi (a cura di), Documenti del Festival dell’Architettura 4 2007-2008. Parma, Reggio Emilia, Modena, Parma 2008. Nel 2009 consegue il titolo di dottore di ricerca discutendo la tesi Architettura, natura e simbolo. I progetti di Le Corbusier alla Sainte-Baume 1945-1959 presso la Scuola di dottorato Iuav e ottiene, presso lo stesso ateneo, un assegno di ricerca fse nell’ambito dell’intervento di carattere progettuale Percorsi di terra e d’acqua nei paesaggi dell’archeologia. Infrastrutture e nuovi scenari per la valorizzazione e la fruizione integrata delle risorse culturali.

 

 

 

torna alla pagina iniziale  >>