Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

obiettivi

 

L’unità di ricerca “Architetture e Paesaggi della Produzione”, rivolge la sua attenzione soprattutto al ruolo di risorsa strategica raggiunto da complessi di edifici e sistemi infrastrutturali, un tempo asserviti alla produzione industriale o a quella agricola, in rapporto a contesti territoriali in trasformazione.

La ricerca è indirizzata all’individuazione di criteri e strumenti progettuali specifici per la rigenerazione di siti post-produttivi con un riconoscibile valore culturale.

In questa cornice di interessi, le varie attività sono incentrate su quattro linee di indagine, tese soprattutto alla costruzione di un confronto tra premesse teoriche, esperienze di rilievo ed esiti progettuali tanto in ambito universitario quanto nel contesto territoriale.

Una prima linea di approfondimento coinvolge progetti di ricerca incentrati sulla trasformazione di paesaggi fluviali e lagunari. Qui il lavoro entra in merito al difficile equilibrio tra spazi e margini d’acqua, caratteri morfologici del suolo e degli insediamenti, sicurezza del territorio, gestione di processi produttivi, utilizzo sostenibile delle risorse naturali, tutela del patrimonio architettonico e ambientale, qualificazione di diverse forme di sviluppo e dell’abitare.

La seconda linea d’indagine estende la lettura critica a “luoghi in attesa”, con studi di fattibilità che indagano sia ambiti di interesse paesaggistico, lasciati per decenni in uno stato di abbandono, sia opere realizzate o in corso di realizzazione che hanno conseguito dei risultati d’interesse nella valorizzazione del territorio attraverso specifici processi di produzione.

La terza linea di ricerca si sviluppa invece attraverso la pratica progettuale nella didattica dei laboratori e con le tesi di laurea magistrale in Architettura. In questo ambito rientrano diversi progetti che intervengono sul riuso, riciclo, trasformazione di luoghi e infrastrutture, avvalendosi di letture critiche e raffronti tra casi studio significativi.

La quarta linea d’indagine opera infine per costruire un osservatorio-laboratorio. Questo a partire sia da progetti realizzati sia dalle ricerche più significative, ricompone una lettura critica che mira a fornire proposte per innescare processi di trasformazione assumendo quale risorsa attiva quegli stessi luoghi e manufatti della produzione dotati di valore riconoscibile.