Venezia, 19 ottobre 2018

 

COMUNICATO STAMPA

Iuav: elezioni ai nuovi organi di Ateneo
oggi la presentazione delle candidature in aula magna ai Tolentini

 

Si Ŕ svolta questa mattina nell’aula magna dei Tolentini, con l’ampia partecipazione della comunitÓ Iuav, la presentazione delle candidature alle cariche degli organi di Ateneo, esito del processo di trasformazione che ha portato Iuav a dotarsi di una nuova organizzazione e di una nuova governance.

 

Otto le figure da eleggere, quattro delle quali previste dal nuovo Statuto entrato in vigore a partire dal mese di agosto 2018: il direttore del Dipartimento di Culture del progetto e i direttori delle Sezioni di coordinamento della Didattica e della Ricerca, da eleggere tra i docenti ordinari.

In rinnovo anche la carica di direttore della Scuola di Dottorato che con il nuovo Statuto viene per la prima volta eletto (e non designato) ed entra a far parte del Senato accademico.

 

Infine saranno eletti i rappresentanti nel Senato accademico per il triennio 2018 / 2021: tre docenti di ruolo, rappresentanti della comunitÓ dei docenti e ricercatori Iuav, e un rappresentante del personale tecnico amministrativo.
Le votazioni si svolgeranno presso l’aula magna dei Tolentini martedý 30 ottobre 2018.
Il nuovo Senato accademico potrÓ essere operativo a partire dal 14 novembre.

Si chiude con un nuovo inizio, dunque, un anno di importanti cambiamenti per Iuav, che ha da poco recuperato il suo status di UniversitÓ a ordinamento speciale (una delle 8 in Italia, tra cui la Normale e il Sant’Anna di Pisa e la Sissa di Trieste).

Ma si chiude anche un anno di rilevanti successi che testimoniano di una grande vitalitÓ della Scuola: a partire dalla ricerca, che ha prodotto nel 2018 ecezionali risultati, esito di un impegno crescente e di connessioni semrpe pi¨ efficaci con enti territoriali, imprese, istituzioni. Basti pensare che nel corso dell'ultimo biennio sono stati finanziati progetti di ricerca Iuav per un totale di 12.140.000 euro, provenienti da bandi europei, finanziamenti regionali, convenzioni, erogazioni liberali, contratti di ricerca.

 

La vitalitÓ della Scuola Ŕ testimoniata anche da recenti riconoscimenti, sia interni che esterni: le rilevazioni dei questionari sul gradimento da parte degli studenti di tutti i corsi di laurea hanno registrato un miglioramento significativo in quasi tutti i settori.

╚ di questi giorni infine l’attribuzione di uno dei premi di Architettura pi¨ prestigiosi, la Medaglia d’oro della Triennale di Milano, ad architetti di fama che hanno insegnato in epoche diverse all'Iuav: come Guido Canali, Umberto Riva, Valeriano Pastor e Paola Vigan˛. Ma anche tra i pi¨ giovani i premi pi¨ importanti sono stati vinti da architetti Iuav: Ŕ il caso di Mirko Franzoso, che ha vinto il premio speciale all’opera prima, e di Simone Gobbo (studio Demogo) che ha vinto il premio T Young Claudio De Albertis destinato a giovani architetti promettenti.

 

Ha commentato il rettore Alberto Ferlenga:

"╚ veramente una fase nuova quella che si Ŕ aperta per l'UniversitÓ Iuav di Venezia, oggi UniversitÓ a statuto speciale, e l'assemblea generale di presentazione delle candidature per la nuova governance di Ateneo ne Ŕ stata una testimonianza. Tutti gli interventi hanno infatti sottolineato le opportunitÓ di lavoro comune e interdisciplinare che la struttura a Dipartimento unico offre, rendendo evidente un nuovo spirito e una rinnovata energia, fondamentali per rafforzare la natura e l'incisivitÓ del nuovo Iuav."

 

 

contatti

UniversitÓ Iuav di Venezia

Servizio comunicazione

IuavStampa@iuav.it

+ 39 041 257 1826 / 1819 / 1856