Venezia, 14 settembre 2015

 

COMUNICATO STAMPA

 

L’oro di Venezia

Iuav inaugura la mostra: “Venezia città dell’architettura contemporanea”

 

inaugurazione

lunedì 21 settembre 2015

Università Iuav di Venezia

Tolentini, aula magna

Santa Croce 191, 30135 Venezia

ore 12

 

apertura 21 settembre > 1 ottobre 2015

orario lunedì > venerdì 9-18

ingresso libero

 

In occasione della Notte dei ricercatori, venerdì 25 settembre, alle 18.30 sarà organizzata una visita alla mostra con la guida e il racconto dei curatori.

 

Negli spazi della storica Aula Magna ai Tolentini, da poco restituita alla comunità Iuav e alla città dopo i lavori di restauro e consolidamento, Iuav inaugura la mostra “Venezia città dell’architettura contemporanea.

Modelli e disegni dalle collezioni dell’Archivio Progetti Iuav”, a cura di Serena Maffioletti, Riccardo Domenichini, Teresita Scalco.

All’apertura della mostra, lunedì 21 settembre alle 12, saranno presenti Guido Zucconi, delegato per le Attività culturali ed editoriali Iuav, e Serena Maffioletti, responsabile scientifico dell’Archivio Progetti.

 

In mostra circa 20 modelli e una decina di disegni tutti dedicati a Venezia. Tra i modelli, alcuni corrispondono a edifici esistenti, altri a edifici mai realizzati per ragioni storiche (tra questi, i discussi progetti di F.L. Wright per la Fondazione Masieri e di Le Corbusier per l’Ospedale di San Giobbe); altri ancora riportano progetti di tipo squisitamente teorico, senza finalità di realizzazione.

Pezzo forte della mostra è “Venezia ‘61”, un modello ligneo di grandi dimensioni (5.30 x 3 mt.), in scala 1:1000, su fondo oro, dalla storia avventurosa: il plastico è stato rinvenuto 25 anni fa durante i lavori di restauro al Cotonificio veneziano e – date le dimensioni che lo rendevano difficilmente collocabile – è stato trasportato in un deposito a Malcontenta, dove è rimasto invisibile per anni. In occasione della mostra, il modello è stato riportato a Venezia e risistemato: i visitatori della mostra ai Tolentini avranno l’occasione di apprezzarne la bellezza.

Il modello ha nobili origini: era stato costruito per una mostra organizzata a Palazzo Ducale da Italia Nostra e curata da Egle Trincanato e Giovanni Astengo, con la collaborazione di Giorgio Bellavitis. La mostra, itinerante per due anni, aveva toccato capitali europee come Parigi, Londra, Varsavia, Edimburgo, per fare poi ritorno a Venezia.

Tra i disegni delle collezioni di Archivio Progetti esposti in Aula Magna, una suggestiva serie di Franco Purini, pure astrazioni grafiche sul tema “scritture veneziane”. Il più curioso è invece un disegno di Carlo Aymonino, intitolato al “concorso internazionale per la ricostruzione del campo di Marte alla Giudecca”, dove la didascalia di pugno dell’autore spiega che “l’assegnataria sviene per l’emozione di sapere che andrà ad abitare in un appartamento progettato da Carlo Aymonino”. Ironie di architetti.

 

«Città dell’architettura antica e della sua conservazione, Venezia è in realtà un inesauribile cantiere di progetti, di opere costruite e immaginate, di riflessioni infinite sulla natura stessa dell’architettura, sui suoi materiali essenziali, la pietra, il legno, il mattone, ma soprattutto la luce e l’acqua, lo spazio pubblico e privato, laico e religioso, costruito e naturale. Forse nessuna città al mondo rappresenta a un così alto livello insieme la ricchezza del suo essere e del suo porsi come origine: così, dietro l’apparente conservazione, la città rinnova sempre se stessa e il suo posto di crocevia mondiale, il suo ruolo di città dell’architettura.

Tratta dall’acqua, più bella e ricca di ogni altra, si offre come un teatro senza tempo al divenire delle arti e dell’architettura.» (Serena Maffioletti)

 

Venezia città dell’architettura contemporanea.

Modelli e disegni dalle collezioni dell’Archivio Progetti Iuav

a cura di Serena Maffioletti, Riccardo Domenichini,

Teresita Scalco (Archivio Progetti Iuav)

 

inaugurazione lunedì 21 settembre, ore 12

Tolentini, Aula Magna

Venezia, Santa Croce, 191, 30135

saluti Guido Zucconi, Serena Maffioletti

 

apertura 21 settembre > 1 ottobre 2015

orario lunedì > venerdì 9-18

ingresso libero

 

In occasione della Notte dei ricercatori, venerdì 25 settembre, alle 18.30 sarà organizzata una visita alla mostra con la guida e il racconto dei curatori

 

 

Ufficio stampa Iuav

iuavstampa@iuav.it

tel 041.257.1826 / 1414 / 1856