Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Avvertenze

 

alle aziende ricordiamo che

 

Da 0 a 5 dipendenti a tempo indeterminato possono ospitare 1 solo tirocinante

Da 6 a 19 dipendenti a tempo indeterminato possono ospitare 2 tirocinanti

Oltre 20 dipendenti a tempo indeterminato possono ospitare non oltre il 10% dei dipendenti a tempo indeterminato.

 

per le imprese, enti e studi professionali della Regione Veneto

 

Solo per il tirocinio post laurea i soggetti ospitanti devono effettuare per via telematica nel portale di CoVeneto, la comunicazione di avvio del tirocinio.

 

Il soggetto ospitante - come previsto dall’art. 1180 della legge 27 dicembre 2006 n. 296 (finanziaria 2007), dalla circolare del 14 febbraio 2007, dall’art. 5 della legge 24 novembre 2010, “Collegato lavoro”, dalle DGR n. 337/12 e DGR 1324/2013 della Regione Veneto - se del settore privato, ha l’obbligo di comunicare l’avvio del tirocinio a “CoVeneto”, entro le ore 24 del giorno antecedente l’inizio del tirocinio stesso. Presso altre istituzioni autorizzate se l’ente risiede in altre regioni. Le comunicazioni della pubblica amministrazione vanno rese entro il ventunesimo giorno del mese successivo alla data di presa in servizio del tirocinante, sempre a CoVeneto o al servizio competente nel cui ambito Ŕ ubicata la sede di lavoro.

Il soggetto ospitante pu˛ fare la comunicazione solo dopo aver ricevuto dall’ente promotore (UniversitÓ Iuav di Venezia) il codice di comunicazione per posta elettronica.

 

L’accordo di servizio di CoVeneto. Per poter accedere al portale di CoVeneto, gli stessi enti devono stipulare l’Accordo di servizio presente nel men¨ del portale. Se l’ente dispone della firma elettronica Ŕ sufficiente una giornata lavorativa. Diversamente sono necessarie 5 giornate lavorative.

 

IndennitÓ di partecipazione per i tirocinanti neolaureati. La recente DGR n.1816 del 07.11.2017 art. 14, sulla base di quanto previsto all’art. 1, commi 34/36 della legge 92/2012, dispone che i tirocini formativi e di orientamento (neo laureati), sia presso soggetti ospitanti privati che pubblici, devono prevedere la corresponsione di una indennitÓ di partecipazione non inferiore a 450,00 euro lordi mensili, riducibili a 350,00 euro lordi mensili qualora si preveda la corresponsione di buoni pasto o l’erogazione del servizio mensa. L’indennitÓ Ŕ erogata per intero nel caso l’orario settimanale previsto svolto sia almeno del 70% dell’orario pieno su base mensile. Nel caso sia previsto, su base mensile, un orario tra il 50% e il 70% dell’orario pieno l’indennitÓ Ŕ ridotta al 70%.

 

Progetto formativo. Il Progetto formativo deve essere stampato dall’ente ospitante, siglato nelle parti richieste: azienda, tutor aziendale, tutor didattico, tirocinante (quest’ultimo in particolare deve farlo firmare anche dal tutor didattico) e deve essere inviato per mail, in pdf, a tirocinio@iuav.it.

L’inserimento del progetto formativo in Coveneto Ŕ a cura dell’ufficio Career Service.

á

Questionario dell’ente ospitante. Al termine dell'esperienza di tirocinio del neolaureato l’ente ospitante Ŕ invitato a compilare, per il monitoraggio richiesto dal Ministero dell’Istruzione, UniversitÓ e Ricerca, il questionario dell’ente ospitante. Si tratta di un questionario di valutazione relativo al periodo di tirocinio. L’ente ospitante darÓ una valutazione sui vari aspetti dell'attivitÓ svolta dal tirocinante e potrÓ definire il grado di soddisfazione ottenuto.

 

Tirocini in Regione Veneto:

dal 1 gennaio 2018 sono entrate in vigore nuove disposizioni regionali in materia di tirocinio.

Nel dettaglio i riferimenti normativi: Dgr n. 1816 del 7/11/2017; Allegato A Dgr n. 1816 del 7/11/2017.