Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Workshop di progettazione / tirocinio / viaggio studio

 

Laboratorio metropolitano a San Paolo

 

 

promosso da

- Universidade de São Paulo-Faculdade de Arquitetura e Urbanismo

- Università Iuav di Venezia – Facoltà di Architettura

 

con il supporto di

ProViaggiArchitettura

 

 

consegna dei portfoli

prorogata
28 luglio 2011

entro le ore 18.00

 

 

responsabilità e direzione scientifica

 

Aldo Aymonino

Università Iuav di Venezia

Facoltà di Architettura

 

Fernanda De Maio

Università Iuav di Venezia

Facoltà di Architettura

 

Angelo Bucci

Universidade de São Paulo

Faculdade de Arquitetura e Urbanismo

 

 

 

Francisco Spadoni

Universidade de São Paulo

Faculdade de Arquitetura e Urbanismo

 

Marcos Acayaba

Universidade de São Paulo

Faculdade de Arquitetura e Urbanismo

 

 

coordinamento

Roberta Bartolone

Università Iuav di Venezia

 

 

 

 

risultati della selezione per la partecipazione

Gli studenti ammessi a partecipare al seminario sono, secondo l’ordine della graduatoria, i seguenti:

 

1. Laura Mattioli

2. Daniela Maiullari

3. Emanuele Paladin

4. Benedetta Malaisi

5. Federico Sesamo

6. Laura Durighello

7. Stefano Di Daniel

8. Francesca Perotti

9. Claudia Biasiolo

10. Nicolò Boldrin

 

 

cos’è un laboratorio metropolitano

L’esperienza formativa a San Paolo vuole essere la prima di “Laboratori Metropolitani”, un programma quadriennale, che vede a cadenza annuale l’istituzione di un un workshop-viaggio studio con l’obiettivo di svolgere un lavoro di ricerca su casi metropolitani della contemporaneità. Il ciclo di Laboratori Metropolitani sarà svolto in accordo con il seminario di progettazione itinerante Villard de Honnecourt, aprendo la partecipazione a studenti non solo iscritti presso la facoltà di architettura dello Iuav di Venezia ma di tutte le sedi italiane afferenti all’iniziativa. La partecipazione avverrà attraverso una selezione comparativa di titoli.

Dopo San Paolo (Brasile), a seguire Ho Chi Mihn (Vietnam), Las Vegas (United States) e Luanda (Angola) saranno occasioni didattiche per approfondire questioni legate alla progettazione urbana ed all’implementazione di modelli di sviluppo sostenibile per le “megacittà” nel mondo.

Il workshop-viaggio studio a San paolo in Brasile è proposto in quest’ottica, come occasione per gli studenti dello Iuav di Venezia e per le altre università italiane afferenti al seminario itinerante di progettazione Villard, per indagare i problemi e le dinamiche di una metropoli contemporanea, estranea alla gerarchia statica consolidata delle città europee ma che si rivela come ancora sospesa tra il nuovo scenario globale e “l’autocostruzione”.

 

i temi del workshop di progettazione /tirocinio /viaggio studio

La regione metropolitana di San Paolo accoglie 20 milioni di persone e registra il 20 per cento del PIL brasiliano. La città nell’ultimo decennio ha conseguito una crescita del 9,2 per cento. Tale fenomeno ha comportato un continuo mutamento dei confini fisici della metropoli che però al contempo è stata interessata da un processo di esodo degli abitanti dalle zone centrali e orientali. Le politiche di rilancio e l’implementazione delle infrastrutture pubbliche non sono tuttavia riuscite a bloccare tali fenomeni con il conseguente aumento di criminalità e degrado.

In quest’ottica gli studenti che interverranno al workshop-viaggio studio saranno indirizzati a avviare una riflessione su come il processo di strutturazione dello spazio urbano possa essere attivato a partire dalla progettazione e dall’analisi di strategie d’uso delle sue componenti.

La crisi della città mette in evidenza la necessità di attribuire maggiore rilievo ai sistemi di organizzazione delle interrelazioni fisiche, spaziali e funzionali fra le componenti urbane, aggiungendo nuovi valori allo spazio costruito.

Nelle fase analitica e progettuale si opererà a partire da parole chiave, che sintetizzano alcune delle problematiche, che investono oggi la città di San Paolo:

> città estrema

> crisi ambientale

> violenza

> alta densità urbana

> segregazione

> carenza di infrastrutture urbane

 

L’ultimo punto intende aprire una riflessione a partire dal concetto di soglia-limite. San Paolo è una città “estrema” per via dei fenomeni di densità, congestione e differenza sociale (estrema ricchezza e povertà). Questi aspetti si misurano più che in ogni altro modo, nelle soglie intese come spazio residuale di transizione tra diverse componenti o aree urbane. Esemplificative in tal senso sono le aree del complesso del Parque Cidade Jardim e Cidade Tiradentes. Nella prima in particolare, il concetto di soglia si traduce in dispositivi fisici di segregazione, ovvero muri che fungono da divisione tra la zona delle favelas Panorama ed i grattacieli limitrofi realizzati per svariati milioni di dollari.

La domanda che fa da sfondo al workshop è: dove la città è schiacciata dalla sua crescita urbana, come la pratica dell’architettura può intervenire sul territorio? Quali sono le possibili modalità di azione per intervenire sulle soglie (infrastrutture e costruito – costruito e autocostruito – città e sitemi ambientali) a differente scala?

 

luoghi e fasi di svolgimento

luoghi di svolgimento

> Università Iuav di Venezia

> Universidade de São Paulo-Faculdade de Arquitetura e Urbanismo, São Paulo, Brasil 

 

fasi di svolgimento

> 12-24 settembre | Venezia.

ciclo di conferenze istruttorie di preparazione al workshop:

- Alberto Ferlenga (Iuav): Paesaggio e archeologia nell'architettura contemporanea latino americana

- Aldo Aymonino (Iuav): Brasilia

- Martino Tattara (Berlage Institut): Il plano Piloto di Lucio Costa per Brasilia

- Matteo D’Ambros e Barbara Boifava (Iuav): Il progetto di paesaggio di Roberto Burle Marx

- Antonella Gallo (Iuav) Le architetture di Lina Bo Bardi a San Paolo

- Daniele Pisani (Iuav): Paulo Mendes da Rocha

- Federico Bilò (Unichieti): San Paolo tra costruzione e autocostruzione

- Fernanda De Maio (Iuav): Moderno e vernacolare nell'architettura brasiliana del XX secolo. Quale eredità?

 

> 24 settembre - 5 ottobre

viaggio e workshop a São Paulo, Brasil 

La fase di workshop in Brasile sarà condotta insieme ad un gruppo di studenti della FAU USP (Facoltà di Architettura e Urbanistica dell’Università di San Paolo), che saranno chiamati ad intervenire sugli stessi temi.

 

> 6-28 ottobre

attività seminariale di ritorno dal viaggio a San Paolo

Una volta di ritorno dal viaggio gli studenti continueranno nel loro lavoro di approfondimento rispetto alle questioni trattate durante il viaggio. Il workshop intensivo in sede avrà la durata di un mese ed ha come obiettivo la redazione di dettaglio degli schemi progettuali predisposti durante il seminario a San Paolo.

 

> 14-30 novembre 2011

mostra dei risultati ottenuti

Gli esiti del lavoro compiuto durante la fase di workshop a San Paolo ed in sede saranno oggetto di una mostra presso l'aula P (Gino valle) di Santa Marta. Agli studenti intervenuti sarà chiesto di produrre n3 tavole formato A1, un modello alla scala più idonea rispetto al tema approfondito, una presentazione in formato power point e una relazione di progetto.

 

a chi è rivolto

L’iniziativa è rivolta a tutti gli studenti Iuav regolarmente iscritti all’anno accademico 2010-2011. Per gli studenti della facoltà di architettura selezionati che svolgeranno l’intero programma è previsto il riconoscimento di:

- fino ad un massimo di 14 crediti (10 CFU Tipologia F per il workshop e 4 crediti tipologia D per il viaggio studio) per gli studenti claSA

- fino ad un massimo di 16 crediti (12 CFU Tipologia F per il workshop e 4 crediti tipologia D per il viaggio studio) per gli studenti claMARCH

 

come si partecipa

La partecipazione all’iniziativa avviene attraverso una procedura selettiva il cui bando è scaricabile alla fine della pagina. Alla selezione si accede presentando due portfoli: un portfolio in formato A4 del proprio curriculum vitae et studiorum (con l’indicazione dell’eventuale conoscenza della lingua inglese e/o spagnola), un estratto degli esiti degli esami sostenuti nel triennio e nel biennio con i relativi voti, il voto di laurea (per gli studenti iscritti al biennio) e una breve lettera di motivazione; il secondo portfolio, in formato A3 orizzontale, presenterà progetti elaborati dallo studente in corsi universitari e workshop.

 

I frontespizi dei due portfoli dovranno riportare i propri dati anagrafici, l’indirizzo email e un numero telefonico del candidato. I due portfoli saranno inseriti in un’unica busta chiusa da consegnare presso la portineria dell’ex-cotonificio (Dorsoduro 2196, 30123 Venezia) entro le ore 18.00 dell’8 luglio 2011. La busta andrà indirizzata all’attenzione del prof. Aldo Aymonino, con la seguente dicitura: “Selezione per Workshop di progettazione /tirocinio /viaggio studio: Laboratorio metropolitano a San Paolo”.

 

La graduatoria e i risultati dei lavori di selezione della Giuria, composta dai docenti Aldo Aymonino, Fernanda De Maio e Roberta Bartolone, saranno resi noti entro il 15 luglio 2011 mediante affissione sulla bacheca dell’ex dPA e pubblicazione sul sito www.iuav.it. Il bando è aperto ad un massimo di 20 studenti delle facoltà di architettura italiane afferenti al seminario itinerante Villard. Gli studenti Iuav ammessi al viaggio sono 15. I primi 5 studenti Iuav selezionati avranno diritto ad un contributo a parziale copertura delle spese di viaggio. 

 

info viaggio

L’organizzazione tecnica del viaggio è affidata all’associazione “Proviaggi architettura” presso la quale potranno essere effettuate le prenotazioni ed  essere versata la quota di partecipazione.

Per informazioni sul viaggio scrivere a info@proviaggiarchitettura.comIl programma dettagliato ed i costi del viaggio sono disponibili consultando il sito www.proviaggiarchitettura.com/.

 

bibliografia

> generale sul Brasile

Sartoris A. - “Encyclopédie de l’Architecture nouvelle vol.3 Ordre et climat américains”, Ulrico Hoepli Editore 1954

Mindlin H.E. - “L’Architecture moderne au Bresil”, Colibris Editora 1956

Bracco S. - “L’Architettura moderna in Brasile”, Cappelli 1967

 

> San Paolo

“Sao Paulo”, Area n°114 - febbraio 2011

Burdett R. e Sudjic D. (a cura di) “Living in the endless city”, Phaidon 2011

 

> Oscar Nimeyer

Botey J.M. - “Oscar Niemeyer. Obras y proyectos”, Gustavo Gili 1996

Papadaki S. - “Oscar Niemeyer”, Il Saggiatore 1961

“Oscar Niemeyer”, Mondadori 1975

Philippou S. – “Oscar Niemeyer. Curves of irreverence”, Yale University Press 2008

“Oscar Niemeyer. One hundred years”, Architectura Viva n°125, 2007

“Oscar Niemeyer”, Architecture d’Aujourd’hui n°171- 1974

Modulo n°100, numero speciale dedicato al Memoriale dell’America Latina, marzo 1989

 

> architettura paulista

“Mendes da Rocha: Catalogos de Arquitectura Contemporanea”, Gustavo Gili 1996

“Paulo Mendes da Rocha. Obras reciente”, 2G n°45-2008

“Joao Vilanova Artigas”, 2G n° 54-2010

Gallo A. (a cura di) - “Lina Bo Bardi architetto”, DPA Marsilio 2004

“Lina Bo Bardi” catalogo della mostra itinerante, Charta 1994

 

> Roberto Burle Marx

Eliovison S. - “The gardens of Roberto Burle Marx”, Thames & Hudson 1991

Rizzo G.G. - “Roberto Burle Marx. Il giardino del Novecento”, Cantini, 1992

Burle Marx R. - “Un progetto per il paesaggio”, IUAV DoDo1, 2009

 

> Lucio Costa e Brasilia

“Lucio Costa”, Cosac Naify, 2001           

Costa L. - “Brasilia Plano Piloto”, IUAV DoDo4, 2010

Balducci A., Bruzzese A., Dorigati R., Spinelli L. (a cura di) - “Brasilia. Un’utopia realizzata 1960-2010”, Triennale Electa, 2010

Frampton K. - “Building Brasilia”, Thames & Hudson, 2010

“Guia de urbanismo, arquitetura e arte de Brasilia”, Fundacao Athos Bulcao, 1997

Architecture d’Aujourd’hui n°80, 1958

Architecture d’Aujourd’hui n°90, 1960

Gorelik A. - “Brasilia: museo della modernità”, “Casabella” 753, 2007

 

 

bando  >>