Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

 

I luoghi del cuore

Il brolo di San Giacomo di Veglia:

quale futuro per un Luogo del Cuore?

 

FAI Fondo Ambiente Italiano

UniversitÓ Iuav di Venezia

Banca Intesa Sanpaolo

 

workshop internazionale di progettazione

Collegio Dante Alighieri

Vittorio Veneto

7 > 14 settembre 2009

 

 

Da lunedý 7 a lunedý 14 settembre, presso il Collegio Dante Alighieri di Vittorio Veneto, si terrÓ “Il brolo di San Giacomo di Veglia: quale futuro per un Luogo del Cuore?”: un workshop internazionale di progettazione promosso dal FAI, Fondo Ambiente Italiano, e da Intesa Sanpaolo, nell’ambito del censimento “I Luoghi del cuore”.

 

Il workshop si avvarrÓ del coordinamento scientifico dello Iuav di Venezia con la partecipazione dell’╔cole Nationale SupÚrieure du Paysage de Versailles e della Technische Universitńt MŘnchen (TUM)Fakultńt fŘr Architektur.

 

 

docenti

> Elisabetta Cereghini, ╔cole Nationale SupÚrieure du Paysage de Versailles

> Mariapia Cunico, Iuav di Venezia

> Enrico Fontanari, Iuav di Venezia

> Karin Helms, ╔cole Nationale SupÚrieure du Paysage de Versailles

JoŃo Antonio Ribeiro Ferreira Nunes, Instituto Superior de Agronomia da Universidade TÚcnica de Lisboa e UniversitÓ Iuav di Venezia

> Stefano Munarin, Iuav di Venezia

> Giuseppe Rallo, Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Venezia, Belluno, Padova e Treviso/IUAV di Venezia

> Udo Weilacher, Technische Universitńt MŘnchen (TUM)

 

tutor

> Enrico Anguillari, Iuav Venezia

> Chiara Carniel, Iuav Venezia

> Enrico De Mori, architetto Gruppo FAI Rolle

 

studenti

Prenderanno parte al workshop una ventina di studenti, di cui 8 circa provenienti dalla Iuav di Venezia, 5 dalla Technische Universitńt di Monaco e 4 dall’╔cole Nationale SupÚrieure du Paysage de Versailles.

 

 

Il workshop internazionale prevede il coinvolgimento di una ventina di studenti provenienti da tre diverse universitÓ europee – IUAV di Venezia, Technische Universitńt di Monaco ed ╔cole Nationale SupÚrieure du Paysage de Versailles – cui Ŕ richiesto di dedicarsi per una settimana alla progettazione paesaggistica del Brolo di San Giacomo di Veglia a Vittorio Veneto.

L’obiettivo Ŕ quello di valorizzare il Brolo quale luogo di fruizione pubblica, attraverso la creazione di un parco a vocazione agricola, che possa incentivare una relazione tra uomo e paesaggio rispettosa del passato, benchÚ ancora fondamentale per il presente.

 

Il workshop sarÓ ospitato nel collegio Dante Alighieri di Vittorio Veneto e si articola come intensivo laboratorio progettuale nel quale si intrecciano seminari, sopralluoghi, lezioni tecniche e approfondimenti da parte di studiosi locali e dei docenti coinvolti. SarÓ quindi occasione preziosa per arricchire le conoscenze degli studenti in materia di paesaggio, grazie anche ad un proficuo confronto tra le scuole paesaggistiche pi¨ note e prestigiose d’Europa.

 

Il workshop della durata di una settimana, si aprirÓ lunedý 7 settembre con una giornata seminariale aperta al pubblico durante la quale diversi esperti illustreranno il contesto e lo stato attuale delle vicende riguardanti il Brolo.

 

E nel pomeriggio invece una biciclettata con visita al Monastero di San Giacomo di Veglia e al brolo guidata dai rappresentati locali del FAI. Il secondo giorno, 8 settembre, la mattinata sarÓ ancora dedicata ad approfondimenti tematici: la storia dell’area, approfondimenti geologici, naturalistici e agronomici. Da mercoledý 9 a sabato 12 sono previste lezioni dei diversi docenti che guidano il workshop: Mariapia Cunico, Enrico Fontanari, Elisabetta Cereghini Karin Helms, Stefano Munarin, Giuseppe Rallo e Udo Weilacher.

 

Lunedý 14, in chiusura del workshop le prime ipotesi di progetto verranno presentate alla presenza dei docenti, della Soprintendenza ai Beni Architettonici e Paesaggistici e del FAI.

 

 

Il Brolo di San Giacomo di Veglia si Ŕ classificato al 1░ posto nel censimento 2006, dedicato ai Luoghi del Cuore di Natura. Il censimento de “I Luoghi del Cuore”, promosso dal FAI – Fondo Ambiente Italiano, in collaborazione con Intesa Sanpaolo, si propone l'obiettivo di sensibilizzare i cittadini sul tema della tutela del patrimonio artistico e ambientale che li circonda, portando all’attenzione delle istituzioni e dell’opinione pubblica luoghi piccoli e grandi, che raccontano la bellezza dell’Italia, la necessitÓ di salvaguardare la sua storia, le sue tradizioni, il suo paesaggio.

 

Ben 13.060 persone hanno segnalato al FAI il Brolo quale luogo del cuore. La Fondazione ora con questo workshop vuole restituire ai cittadini di Vittorio Veneto e non solo, un momento di riflessione e approfondimento sul futuro di una significativa area verde per provare a immaginare un futuro in grado di rispettarne l’identitÓ.

 

Il Brolo, di proprietÓ del Comune di Vittorio Veneto, Ŕ un “soggetto” paesaggistico forte nel tessuto urbano, localizzato per˛ a margine del quartiere e ad oggi escluso dalla rete stradale di mobilitÓ ciclo-pedonale. Accantonati i primi progetti dell’Amministrazione di rendere l’una nuova centralitÓ urbanizzata del quartiere, il brolo Ŕ ora parzialmente vincolato e destinato a mantenere una vocazione prevalentemente a verde. Forti e continui sono stati gli scontri sul destino dell’area sia tra le forze politiche sia tra i cittadini e tuttora il futuro Ŕ ancora tutto da definire.