Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Villard: 19 Reconstructing the coastal landscape

Bando di selezione per la partecipazione al seminario di progettazione

 

scadenza 30 ottobre 2017, ore 13.00

 

 

Le tappe del seminario

 

2017

9 > 11 novembre 2017

Alcamo

14 > 16 dicembre 2017

Napoli

 

2018

gennaio > Ancona e Ascoli Piceno  marzo > Parigi

maggio > Venezia  giugno > Alcamo

 

 

scarica il bando >>

 

VERSIONE INGLESE

 

 

cos’è Villard

 

Dal 1999, Villard è un seminario itinerante di progettazione architettonica, a cadenza d’anno accademico, che vede oggi coinvolte, in collaborazione con istituzioni culturali ed enti locali, una selezionata gamma di università, italiane ed estere: le scuole di architettura di Alghero, Ascoli Piceno, Genova, Milano, Napoli,

Palermo, Parigi Malaquais, Patrasso, Pescara, Reggio Calabria, Roma, Venezia e la scuola di ingegneria di Ancona. Il seminario accoglie fino a 10 studenti per ciascuna scuola partecipante, selezionati in base a criteri di merito. Il programma prevede la messa a punto di un progetto a tema, che in genere è proposto

da amministrazioni comunali o enti analoghi, comunque legati alle realtà territoriali. Il tema viene presentato all’inizio del seminario e sviluppato nel corso delle diverse tappe. Il viaggio costituisce la struttura portante del seminario, quale strumento di conoscenza delle città ove il seminario sosta. Durante ogni tappa, con l’apporto dei docenti delle università partecipanti, si tengono incontri, lezioni, conferenze, visite guidate e mostre. Ciascuna tappa dura 3-4 giorni. Il lavoro di progettazione viene svolto principalmente negli orari che le singole sedi dedicano al workshop. L’itineranza del seminario fa sì che gli studenti entrino in contatto con luoghi fisici e culturali diversi, incrociando esperienze e conoscenze con docenti e studenti di altre sedi. Il seminario si conclude con un evento finale: la mostra, con la

presentazione e premiazione dei progetti migliori. Quale strumento duraturo di memoria e condivisione, viene poi dato alle stampe un catalogo, con i lavori degli studenti e gli apporti critici raccolti durante tutto il seminario.

 

a chi è rivolto

 

Possono partecipare alla selezione per Villard: 19 gli studenti iscritti ai corsi di laurea magistrale Architettura e culture del progetto, Architettura per il nuovo e per l’antico e  Architettura e innovazione, nonché gli iscritti all’ultimo anno dei corsi di laurea triennali in architettura Tecniche e culture del progetto e Architettura Costruzione Conservazione. Saranno selezionati al massimo 10 studenti.

 

come si partecipa

 

Si partecipa a Villard superando una selezione interna all’università di appartenenza.

Ogni studente interessato a partecipare dovrà far pervenire via mail entro le ore 13:00 di lunedì  23 ottobre 2017 un unico documento in formato pdf, con pagine formato A3 orizzontale numerate, contenente nell’ordine:

1. l’intestazione riportante: nome e cognome, numero di matricola, indirizzo email, numero di telefono,  indicazione del corso di laurea cui si è attualmente iscritti, anno di corso – nel caso di laurea magistrale, indicazione dell’indirizzo e voto di laurea conseguito al triennio.

2. un album di progetti composto da max 10 tavole; vanno indicate le denominazioni dei workshop o corsi frequentati, con particolare riguardo agli esami progettuali, il nome del docente e, se trattasi di un lavoro di gruppo, il nome dei colleghi con i quali si è lavorato;

3. curriculum di studi da Spin con l’aggiunta delle indicazione dei docenti con i quali si sono sostenuti gli esami e i voti riportati;

4. una breve lettera motivazionale (max 1000 caratteri spazi inclusi) in cui siano spiegate le ragioni del proprio interesse per il seminario;

 * il pdf dev’essere inviato esclusivamente all’indirizzo email daniela.ruggeri@iuav.it

 

commissione giudicatrice

 

La commissione giudicatrice è composta dai professori: Fernanda De Maio e Carlo Palazzolo. Membri supplenti: Andrea Iorio, Daniela Ruggeri.

I risultati della selezione saranno pubblicati entro martedì 24 ottobre 2017 sul sito web Iuav, alla pagina relativa al seminario, o affissi presso lo studio della prof.ssa Fernanda De Maio (ex cotonificio di S.Marta, primo piano). Gli studenti selezionati saranno convocati per il primo incontro il 25 ottobre 2017.

 

crediti universitari

 

Agli studenti iscritti ai corsi di laurea di Architettura dello Iuav, triennali e  magistrali, Villard darà diritto a questi crediti universitari: 4 D + tipologia F variabile in base al proprio corso di studi. Per informazioni più dettagliate si faccia riferimento unicamente al Manifesto degli studi dell’Università Iuav.

 

il tema di quest’anno

 

Alcamo Marina: Reconstructing the coastal landscape è il tema di Villard: 19, che intende avviare una riflessione sulla ricostruzione intesa non soltanto come nuova edificazione o risanamento di un territorio colpito da eventi bellici o sismici, ma anche (per estensione) come riqualificazione di territori fragili, le

cui criticità sono dovute talvolta a rapidi processi di antropizzazione.

La città di Alcamo, il cui patrimonio è stato messo a rischio durante il terremoto del 1968, fa parte dei 13 comuni riuniti nell’Associazione della valle del Belìce proprio per affrontare il tema della ricostruzione post-terremoto, nonché dei danni procurati in seguito dalle stesse opere di ricostruzione. La fascia costiera di Alcamo ha subito nel tempo una serie interventi che hanno modificato pesantemente le condizioni del litorale sabbioso, lungo circa 12 km: prima con la cesura rappresentata dalla linea ferroviaria Palermo-Trapani (1937), poi con la speculazione edilizia (avviatasi tra fine anni Cinquanta e inizio anni Sessanta del Novecento) che ha saturato il territorio di abitazioni private, con notevoli danni ambientali.

Villard: 19 intende proporre idee di progetto che tengano in considerazione il rapporto tra città costiera e struttura naturale del territorio alcamese, il possibile recupero e riuso di aree dismesse, il ripensamento delle infrastrutture, l’articolazione dei percorsi e degli accessi alla spiaggia, le relazioni con i valloni e il retrostante territorio agricolo; in parallelo verranno proposti degli approfondimenti sulla ricostruzione, nelle sue declinazioni di ieri e di oggi, con particolare attenzione ai temi del rischio sismico, idro-geologico e ambientale.

 

struttura organizzativa

 

comitato scientifico Villard

Carmen Andriani, Aldo Aymonino, Francesco Cellini, Pippo Ciorra, Alberto Ferlenga, Luca Merlini, Gianfranco Neri, Georgios Panetsos, Sergio Polano, Mosè Ricci, Roberto Serino, Andrea Sciascia, Ilaria Valente

 

coordinatore nazionale Villard

Marco D’Annuntiis

 

responsabile Villard: 19

Fernanda De Maio

 

coordinamento seminario Villard: 19

Paolo Bonvini, Marcello Maltese, Lilia Pagano, Maria Salerno

 

organizzazione Villard: 19

Andrea Iorio e Daniela Ruggeri con Pietro Artale e Nicola Provenzano

 

internazionalizzazione

Massimo Faiferri, Gianluigi Mondaini, Maria Salerno

 

responsabile Editoria

Lilia Pagano

 

responsabili scientifici di sede

sede di Alghero dell’Università di Sassari | Massimo Faiferri

sede di Ancona Università politecnica Marche | Gianluigi Mondaini

sede di Ascoli Piceno dell’Università di Camerino | Marco D’Annuntiis

Università di Genova | Vittorio Pizzigoni

Politecnico di Milano | Andrea Gritti

Università di Napoli “Federico II” | Lilia Pagano

Università di Palermo | Adriana Sarro

Università di Parigi Malaquais | Maria Salerno

Università di Patrasso | Georgios Panetsos

sede di Pescara dell’Università di Chieti | Domenico Potenza

Università Mediterranea di Reggio Calabria | Rita Simone

Università Roma Tre | Lorenzo Dall’Olio

Ordine Architetti PPC di Trapani | Marcello Maltese

Università Iuav di Venezia | Fernanda De Maio

 

altri docenti

Massimo Angrilli, Samanta Bartocci, Federico Bilò, Paolo Bonvini, Fabio Cappello, Massimo Crotti, Angela Currò, Annalisa De Curtis, Maria Lucia Di Costanzo, Dania Di Pietro, Matteo Di Venosa, Orfina Fatigato, Paola Galante, Andrea Iorio, Nicolas Gilsoul, Pasquale Mei, Guido Morpurgo, Carlo Palazzolo, Laura Parrivecchio, Luigi Pintacuda, Adelina Picone, Fabrizio Pusceddu, Laura Pujia, Daniela Ruggeri, Davide Servente, Mariano Tellechea, Giuseppe Todaro

 

 

informazioni

daniela.ruggeri@iuav.it

 

inizio