Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

 

 

La vertigine dello sguardo: il mondo in una scatola

 

 

workshop a cura di

Agostino De Rosa

 

Dipartimento di Culture del Progetto

 

numero di studenti ammessi: 20

ore di attività: 40

collocazione: I semestre

 

 

per l’iscrizione inviare una mail al prof. Agostino De Rosa

aderosa@iuav.it

 

 

saggio introduttivo >>

obiettivi formativi

 

Il workshop si prefigge di introdurre lo studente allo studio di una particolare pratica rappresentativa, attiva nella prima metà del Seicento nei Paesi Bassi, e di cui oggi sopravvivono solo sei esemplari, distribuiti in varie collezione museali nel mondo: quello della cosiddetta scatola prospettica (o perspektivkas). Il tema sarà introdotto da una serie di lezioni teoriche sulle contestualità filosofiche e scientifiche in cui è maturata questa pratica artistica di rappresentazione dello spazio domestico, per poi giungere alle sue applicazioni contemporanee nel mondo della produzione creativa, in ambito architettonico, artistico e fotografico.

 

programma

 

Il workshop si svolgerà attraverso una serie di lezioni teoriche in aula, in cui il docente affronterà le questioni teoriche e geometriche legate alla realizzazione di una scatola prospettica. Gli studenti saranno coinvolti nella progettazione di alcuni artefatti che utilizzeranno le tecniche proiettive e figurative delle scatole prospettiche olandesi per la realizzazione di perspektivkas contemporanee dedicate a descrivere la città di Venezia, attraverso un approccio che ricorrerà alla nozione di perturbante. Gli esiti del workshop saranno oggetto di una mostra, presso l’Aula Gino Valle dello Iuav, e di una pubblicazione a stampa nella collana "Storia dei metodi e delle forme di rappresentazione" edita da Aracne (Roma).

 

lezioni

 

Le lezioni si terranno ogni martedì pomeriggio, a partire dalle ore 15.00, in aula J, plesso di Santa Marta (VE),

10 ottobre 2017
lezione introduttiva

17 ottobre 2017
Anamorfosi: lineamenti storici

24 ottobre 2017
Ottica olandese e rappresentazione prospettica nel XII secolo: piccoli labirinti visivi, parte I
 
31 ottobre 2017
Ottica olandese e rappresentazione prospettica nel XII secolo: piccoli labirinti visivi, parte II
 
7 novembre 2017
Il Perturbante: lineamenti di paura nella figurazione, nella letteratura e nel cinema occidentali

14 novembre 2017
Costruire una scatola prospettica: strumenti analogici e strumenti digitali

28 novembre 2017
Cecità del vedere: per una storia alternativa delle immagini

5 dicembre 2017
Assegnazione dei temi

12 dicembre 2017 Revisione

19 dicembre 2017 Revisione

9 gennaio 2018 Revisione

16 gennaio 2018
Chiusura del corso e pianificazione delle attività espositive dei risultati finali

 

 

iscrizione e riconoscimento crediti formativi

 

Al workshop possono iscriversi gli studenti:

- della laurea triennale in Architettura Costruzione Conservazione

- della laurea triennale in Architettura: tecniche e culture del progetto

- della laurea magistrale in Architettura per il nuovo e l’antico

- della laurea magistrale in Architettura e innovazione

- della laurea magistrale in Architettura e culture del progetto

 

Alla fine del workshop verranno riconosciuti 4CFU di tipologia D

 

 

bibliografia minima

 

Brusati, C., Artifice and Illusion. The art and writing of Samuel van Hoogstraten, University of Chicago Press, Chicago e Londra 1995

De Rosa, A., D’Acunto, G., La vertigine dello sguardo. Tre studi sulla rappresentazione anamorfica, Cafoscarina, Venezia 2003.

Koslow, S., ‘De wonderlijke perspectyfkas’: an aspect of Seventeenth Century Dutch Painting, in “Oud Holland”, 82, nn. 1-2, 1967.

Vidler, A., Il perturbante dell'architettura. Saggi sul disagio nell'età contemporanea, Einaudi, Milano 2006.

 

N.B. Ulteriori indicazioni bibliografiche verranno fornite durante le lezioni del workshop

 

 

illustrazioni

 

Dino Valls, Labyrinth, 1993

S. van Hoogstraten, Scatola prospettica con vedute di un interno olandese, 1657 ca.  National Gallery, Londra

S. van Hoogstraten, Scatola prospettica con vedute di un interno olandese, 1657 ca.  National Gallery, Londra. Sviluppo delle superfici dipinte interne

S. van Hoogstraten, Scatola prospettica con vedute di un interno olandese, 1657 ca.  National Gallery, Londra. Proiezioni mongiane della scatola prospettica londinese. In evidenza, le immagini collocate nei pannelli esterni. Elaborazione digitale. Imago rerum team/Iuav

 

 

S. van Hoogstraten, Scatola prospettica con vedute di un interno olandese, 1657 ca.  National Gallery, Londra. Proiezioni mongiane della scatola prospettica londinese. In evidenza, le immagini collocate nei pannelli interni. Elaborazione digitale. Imago rerum team/Iuav

S. van Hoogstraten, Scatola prospettica con vedute di un interno olandese, 1657 ca.  National Gallery, Londra.  Spaccato assonometrico della scatola prospettica londinese.  In evidenza, i pannelli interni A, B, E. Elaborazione digitale. Imago rerum team/Iuav

Autore ignoto, Scatola prospettica con vedute di un interno olandese, 1663.  The Detroit Institute of Arts, Detroit

Autore ignoto, Scatola prospettica con vedute di un interno olandese, 1663.  The Detroit Institute of Arts, Detroit

 

 

 

 

 

Autore ignoto, Scatola prospettica con vedute di un interno olandese, 1663.  The Detroit Institute of Arts, Detroit