Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Istmo de Ofqui – Colonizzare la Patagonia

 

workshop

 

3 > 14 luglio 2017

Venezia

 

docenti

Enrico Fontanari, Università Iuav di Venezia

Rodrigo Garrido, Universidad Diego Portales, Cile

Felipe González, Universidad Diego Portales, Cile

Claudio Magrini, Universidad Diego Portales, Cile

Pedro Pedraza, Universidad Diego Portales, Cile

 

posti disponibili: 15

per studenti regolarmente iscritti per l’anno accademico 2016/2017 magistrale in Architettura per il nuovo e l’antico, Architettura e innovazione e Architettura e culture del progetto.

 

scarica il bando  >>

 

come iscriversi

 

Le richieste d’iscrizione vanno inviate a

enrico.fontanari@iuav.it

 

e verranno accettate fino alla copertura dei posti disponibili

 

crediti formativi universitari

 

Agli studenti che partecipino con profitto alle attività del workshop superando l’esame finale, verranno assegnati 4 crediti formativi universitari nelle attività formative di tipologia D (a scelta dello studente)

 

contenuti formativi e organizzazione

 

Il workshop affronterà temi che fanno riferimento alle questioni della protezione dei territori fragili e al tempo stesso della loro valorizzazione dal punto di vista insediato e turistico. L’istmo di Oqui si trova in uno dei luoghi più remoti del Cile, nella Patagonia del sud. L’istmo rappresenta l’ultima striscia di terra che unisce la Cordillera delle Ande con quella della Costa. È una zona dove spesso l’irruenza del Pacifico comporta inondazioni dei territori adiacenti. L’istmo di Ofqui costituisce la barriera naturale che impedisce, attualmente, la navigazione interna nei mari del sud del mondo.

Le proposte progettuali dovranno dire come protezione di questo fragile territorio e sviluppo di nuovi insediamenti umani (richiesti dai programmi governativi) potranno riuscire ad integrarsi in un progetto unitario di trasformazione, che coinvolge insediamenti infrastrutture.

L’attività rientra in una serie di studi progettuali condotti in modo coordinato da due università: Università Iuav di Venezia, Universidad Diego Portales (Santiago-Cile).

In questa occasione, studenti e docenti delle due università lavoreranno assieme allo Iuav sul caso studio dell’Istmo di Ofqui, realizzando un’attenta valutazione delle fragilità naturali esistenti e pro-ponendo interventi di sviluppo edilizio e infrastrutturale che rispondano al criterio della salvaguardia paesaggistica e ambientale.

Nel corso delle due settimane di lavoro gli studenti svilupperanno, sulla base dei materiali forniti dalla docenza, le analisi interpretative finalizzate all’elaborazione di un progetto di conservazione/trasformazione dell’assetto attuale dell’area.

I progetti finali, elaborati in cartografie a diverse scale che verranno definite dalla docenza e integrati da diverse forme di rappresentazione (plastici, video, schizzi, ecc.), verranno discussi e valutati venerdì 14 luglio 2017.