Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

 

 

Disegno digitale

 

workshop a cura di

Agostino De Rosa

 

Dipartimento di Culture del Progetto

 

numero di studenti ammessi: 80

ore di attività: 40

collocazione: I e II semestre

 

 

per l’iscrizione inviare una mail al prof. Agostino De Rosa

aderosa@iuav.it

 

obiettivi formativi

 

Il workshop si prefigge l'alfabetizzazione di base dello studente sui temi del disegno digitale, impartendo le prime nozioni di disegno 2D in ambiente CAD, per poi spingersi  verso la modellazione digitale di configurazioni complesse, utilizzando processi di restituzione ottica delle forme attraverso motori di simulazione cromo-lumisitica e renderizzazione di ultimissima generazione.

 

 

programma

 

Le lezioni si svolgeranno attraverso una serie di attività in aula in cui il docente e gli studenti procederanno all'elaborazione simultanea dei dati, secondo il principio del learning by doing, anche se saranno impartite le nozioni teoriche di base della rappresentazione eidomatica.

Le lezioni si svolgeranno a venerdì alterni,  con orari e in aula da definirsi, in modo da non sovrapporsi con le altre attività didattiche degli studenti.

 

Software utilizzati: AutoCAD 2013, Rhinoceros 5, Brazil for Rhino, Photoshop.

 

Le lezioni si terranno a venerdì alterni, a partire dal 20 ottobre, dalle 9.00 alle 14.00, presso l'aula A2 del Cotonificio.

 

 

iscrizione e riconoscimento crediti formativi

 

Al workshop possono iscriversi gli studenti:

- della laurea triennale in Architettura Costruzione Conservazione

- della laurea triennale in Architettura: tecniche e culture del progetto

- della laurea magistrale in Architettura e culture del progetto

- della laurea magistrale in Architettura e innovazione

 

Alla fine del workshop verranno riconosciuti 4CFU di tipologia D

 

 

programma dettagliato

 

Lezione 1 : la prima parte della lezione offrirà alcuni spunti critici sulle nuove metodologie operative della rappresentazione architettonica in ambito digitale, verrà inoltre offerta una panoramica relativa ai principali softwares di disegno 2d e 3d. Saranno infine sinteticamente evidenziati i principi geometrici alla base dei programmi che verranno utilizzati durante il corso.

La seconda parte dell’incontro introdurrà il software AutoCAD nei suoi aspetti operativi legati al disegno bidimensionale (interfaccia, alcuni comandi per il 2d, stampa in digitale…), la lezione terminerà con un’esercitazione in aula supportata dalla docenza.

 

Lezione 2 : la prima parte dell’incontro riassumerà brevemente quanto spiegato nella lezione precedente, verranno in seguito presentate alcune nuove funzioni legate al disegno 2d e alla preparazione del file per la stampa digitale. La parte finale della lezione lascerà spazio a domande o dubbi, all’eventuale completamento dell’esercizio precedente e alla presentazione di un ulteriore esercizio legato al metodo di Monge che verrà mostrato in ambito digitale tridimensionale.

 

Lezione 3 : la prima parte dell’incontro riassumerà brevemente quanto spiegato nella lezione precedente, verranno presentati ulteriori comandi legati alla rappresentazione in ambito bidimensionale (quotatura, retini, ecc.). Nella seconda parte si faranno i primi cenni agli strumenti di modellazione 3d presenti in ambiente AutoCAD utilizzando come caso studio le sezioni coniche, argomento teorico già presentato nel corso di Geometria Descrittiva. L’ultima parte della lezione sarà destinata all’esercitazione in aula e alla presentazione della tavola sulle sezioni coniche.

 

Lezione 4 : l’incontro sarà interamente dedicato alla modellazione digitale in generale e nello specifico ai comandi presenti in AutoCAD, verrà inoltre mostrato e sperimentato come ottenere elaborati bidimensionali dal modello 3D. Un ulteriore argomento sarà nuovamente legato alla stampa digitale, utilizzando in questo caso il metodo del ‘layout’ presente in CAD. I nuovi comandi verranno utilizzati attraverso un’esercitazione in aula.

 

Lezione 5 : in questa lezione verrà introdotto il software Rhinoceros (interfaccia, personalizzazione, opzioni) e i suoi comandi per il disegno 2D e quelli basilari di 3D, le procedure di modellazione saranno spiegate utilizzando un caso studio di tipo architettonico analogo a quelli che verranno assegnati a ciascun gruppo di studenti e che dovranno essere portati all’esame. La seconda parte della lezione sarà destinata all’esercitazione in aula.

 

Lezione 6 : in questo incontro verranno approfonditi i comandi di modellazione 3D in Rhino, verrà inoltre spiegato come ottenere elaborati bidimensionali dal modello digitale, infine si spiegherà come esportare tali elaborati bidimensionali per la successiva importazione in AutoCAD finalizzata all’impaginazione delle tavole sul tema d’anno.

 

Lezione 7 : la lezione sarà dedicata alla modellazione delle superfici così come classificate nella lezione di geometria descrittiva del 24 febbraio, in tal modo lo studente potrà mettere in pratica e comprendere più nel dettaglio la genesi di tali modelli. Nella seconda parte verranno presentati alcuni plug-in di Rhino utili in ambito architettonico. L’ultima parte dell’incontro prevedrà un’esercitazione in aula.

 

Lezione 8 : l’incontro introdurrà le prime tecniche basilari di rendering, argomento che verrà presentato anche dal punto di vista teorico. Verrà spiegato l’utilizzo delle camere virtuali e la mappatura del modello. La lezione si concluderà con un’esercitazione in aula.

 

Lezione 9 : questo incontro rappresenta la prosecuzione del precedente, sarà infatti incentrato sul completamento della procedura necessaria alla produzione di un rendering (assegnazione delle luci, parametri per l’impostazione dell’output, ecc.). Lo studente infine potrà sperimentare quanto esposto attraverso un’esercitazione in aula che prevedrà, oltre all’utilizzo delle procedure di rendering, la modellazione degli ordini architettonici spiegati nella lezione di Disegno dell’Architettura del 6 aprile.

 

Lezione 10 : l’incontro ha lo scopo di riassumere quanto esposto nel ciclo di lezioni sul disegno digitale, chiarire eventuali dubbi o offrire nuovi approfondimenti. Più nel dettaglio saranno ripercorsi i passaggi utili alla realizzazione degli elaborati richiesti nel tema d’anno, iniziando dal ridisegno bidimensionale per arrivare all’impaginazione delle tavole finali, passando per la modellazione 3D e il rendering. Verranno infine fornite informazioni relativamente al layout delle tavole da portare all’esame, l’incontro si concluderà con la consueta esercitazione in aula.

 

Lezione 11 : workshop conclusivo, domande/approfondimenti

 

Lezione 12 : workshop conclusivo, domande/approfondimenti

 

 

bibliografia minima

 

D. Nale, Rhinoceros per professionisti, Apogeo 2008

R. Migliari, Fondamenti della rappresentazione geometrica e informatica dell'architettura, Edizioni Kappa 2000

L. Santapaga, M. Trasi, AutoCAD: guida facile al disegno CAD 2D e 3D, Apogeo 2016