Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Tirocinio/Viaggio studio in Benin

 

24 aprile > 8 maggio 2014

 

Da 10 a 12 cfu tipologia F più 4 cfu nelle attività formative

di tipologia D (a scelta dello studente)

 

destinatari

studenti regolarmente iscritti per l’anno accademico 2013/14 ai corsi di laurea triennale, specialistica e magistrale in architettura

 

scadenza presentazione domande

prorogata al 27 gennaio 2014

 

 

procedura selettiva

 

1. È aperta la procedura selettiva per l’ammissione al tirocinio/viaggio studio in Benin, responsabile Patrizia Montini Zimolo.

Il viaggio si svolgerà dal 24 aprile al 8 maggio 2014, l’itinerario dettagliato è disponibile sul sito www.proviaggiarchitettura.it. Le attività si articoleranno secondo il seguente calendario:

 

11 febbraio

Jury finale e presentazione progetti elaborati nell'atelier di sostenibilità ambientale B della magistrale con la presenza di rappresentanti politici e finanziari del Benin, Unindustria, Associazione Famiglie Rurali, Ordine degli Architetti di Treviso. Selezione dei 5 progetti migliori da misurare sul “campo”. I prototipi insediativi messi a punto nell’atelier Iuav verranno presentati, discussi e modificati secondo le osservazioni e le esigenze della popolazione locale nello svolgimento dell' attività formativa del tirocinio.

 

aprile

Giornata di incontri in forma seminariale propedeutica all'attività che si svolgerà in Benin e al viaggio studio con interventi di ricercatori e professionisti coinvolti nell'attività di tirocinio. Gli studenti dovranno partecipare ai seminari, obbligatori per chi affronterà il progetto proposto. I contributi saranno pubblici e aperti a chi fra studenti e docenti sia interessato agli argomenti trattati.

 

aprile-maggio

Viaggio e tirocinio in Benin: durante i 15 giorni di permanenza in Africa nel mese di aprile, gli studenti dovranno partecipare ad escursioni e visite organizzate per conoscere la cultura architettonica locale e acquisire il bagaglio di competenze indispensabili per lavorare al progetto; seguire attivamente e criticamente i seminari organizzati dalla docenza veneziana e sudafricana; lavorare alle proposte progettuali verificandone le diverse fasi necessarie alla loro applicabilità in collaborazione con le istituzioni e i soggetti interessati e sotto la continua supervisione di partner, professionisti e docenti.

 

maggio

Attività seminariale di ritorno dal viaggio: nella settimana successiva al ritorno dal viaggio gli studenti saranno impegnati nella messa a punto di un portfolio che registri l’esperienza vissuta, portando nel progetto le modifiche maturate nel corso del tirocinio.

La consegna del materiale in forma cartacea, secondo un’impaginazione da concordare, e su supporto digitale costituirà la prova d’esame (giugno 2014) per la registrazione dei crediti riconosciuti.

 

giugno

Mostra dei risultati ottenuti: una sintesi dell’esperienza condotta (portfolio, fotografie, video, modifiche dei progetti proposti) sarà oggetto di una settimana di lavoro da tenersi nella sede di S.Marta sotto la supervisione dei docenti per condividere i risultati raggiunti. Gli esiti verranno predisposti per essere pubblicati nel giornale d’ateneo.

 

2. I posti disponibili per gli studenti Iuav sono 15, destinati a studenti regolarmente iscritti per l’anno accademico 2013/14 al triennio del Corso di laurea triennale in Architettura: tecniche e culture del progetto, al biennio del Corso di laurea magistrale in Architettura e culture del progetto e al Corso di laurea magistrale in Architettura (vecchio ordinamento).

 

3. La domanda di ammissione, redatta su apposito modulo, scaricabile da questa pagina web, dovrà essere consegnata a mano (nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13) o spedita per posta, all’indirizzo Università Iuav di Venezia – Archivio Generale di Ateneo / Ufficio Protocollo, Campo della lana, Santa Croce 601, 30135 Venezia oppure trasmessa tramite fax al n. dell’Ufficio Protocollo 041 2571877 o per posta elettronica certificata PEC: ufficio.protocollo@pec.iuav.it entro le ore 13 del 27 gennaio 2014. Le domande spedite per posta dovranno pervenire entro il termine sopra indicato; pertanto non fa fede la data di spedizione risultante dal timbro postale.

 

Alla domanda di ammissione dovrà essere allegato:

> un portfolio in formato A4 del proprio curriculum vitae et studiorum (con l’indicazione dell’eventuale conoscenza della lingua inglese e/o francese), un estratto degli esiti degli esami progettuali e dei workshops sostenuti con i relativi voti

> una breve lettera di motivazione

> copia di un documento di identità in corso di validità.

 

 

contenuti formativi e organizzazione della scuola

 

Luogo della sperimentazione progettuale è la regione a nord del Benin, dove il nuovo piano regolatore prevede di:

> potenziare e concentrare gli insediamenti lungo grandi fasce di espansione intorno al “centro” di agglomerati già esistenti

> portare l'insediamento lungo la principale direttrice viaria introducendo strategie territoriali di contenimento delle metropoli in crescita o di individuazione di fasce di espansione, luoghi di aggregazione e di servizio compresi

> contribuire al miglioramento delle condizioni di vita nei quartieri degradati di oggi nel assorbirne la popolazione e introducendo un disegno di sviluppo del territorio sostenibile.

 

La strategia di controllo impositiva, propria del piano urbanistico di matrice occidentale, tende a perdere la sua efficacia a fronte di una predominanza dell'insediamento informale.

 

Il risultato è piuttosto la messa a punto di quartieri autonomi rispetto al nucleo centrale e agli agglomerati esistenti, siano essi residenziali, destinati a moltiplicarsi nel tempo per dimensione e identità, commerciali o turistici. Le nuove espansioni date da un insieme di abitazioni gravitano di volta in volta intorno a un servizio, a un luogo produttivo che incide nel determinare il carattere della nuova agglomerazione.

 

Gli edifici pubblici si distribuiscono lungo l'edificato dando di volta in volta un carattere particolare all'abitato. La fattibilità dei progetti e la sostenibilità delle strategie “veneziane” verranno poi vagliate modificate e ridisegnate sul loco coinvolgendo come protagonisti di un processo comune di formazione, i docenti, studenti italiani e beninesi, la popolazione e i rappresentanti di governo di Materi. Fine ultimo dell' attività di tirocinio sul “ campo”, aprile 2014, è arrivare a fornire delle risposte condivise e appropriate per la costruzione della città africana contemporanea. L’obiettivo è quello di offrire agli studenti un’opportunità di progettazione sostenibile, partecipata e sperimentale in un luogo complesso e ricco di spunti di riflessione.

 

 

requisiti di ammissione

 

Possono presentare domanda di ammissione al viaggio / tirocinio in Benin gli studenti regolarmente iscritti per l’anno accademico 2013/14 ai corsi di laurea specialistica e magistrale in architettura e al corso di laurea magistrale in architettura e culture del progetto.

 

 

pubblicazione delle graduatorie

 

Le graduatorie di ammissione saranno pubblicate in questa pagina a partire dal 31 gennaio 2014.

 

 

attribuzione di crediti formativi universitari

 

Agli studenti che partecipino con profitto alle attività della scuola superando l’esame finale, verranno assegnati i crediti del tirocinio (da 10 a 12 cfu tipologia F) più 4 crediti formativi universitari nelle attività formative di tipologia D (a scelta dello studente).

 

 

informazioni

email vaccher@iuav.it