Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

MediaEnvironment 2.0 – Architetture d’acqua e paesaggio della bonifica

 

 

summer school

II edizione

 

2 > 12 settembre 2014

Magazzino 6, aula 2.5

 

intervengono

5 settembre 2014

ore 10.30

Maurizio Milan

Milan Ingegneria srl

 

6 settembre 2014

ore 10

Walter Nicolino

Carlo Ratti Associati

 

12 settembre 2014

ore 11

Michele De Lucchi

 

per partecipare agli incontri è gradita la prenotazione:

contact@eterotopielab.org

 

 

 

direzione scientifica

Pietro Zennaro, Università Iuav di Venezia

Katia Gasparini, Politecnico di Milano

 

coordinata da

Alessandro Premier, Università di Udine

Graziano Paulon, Consorzio di Bonifica Veneto Orientale

 

I posti disponibili sono 50, di cui 45 destinati agli studenti regolarmente iscritti per l’anno accademico 2013/14 ai corsi di laurea magistrale in architettura delle Università Iuav di Venezia, Politecnico di Milano, Università degli Studi di Udine, 5 riservati a architetti neolaureati under 30.

 

quota di partecipazione

> € 50,00 per studenti

> € 200,00 per neolaureati under 30

 

proroga della scadenza per la domanda di partecipazione

11 luglio 2014

 

contenuti

 

La summer school è promossa dall’Unione Veneta Bonifiche in collaborazione con l’Università Iuav di Venezia, Politecnico di Milano-Dipartimento ABC, Università di Udine-DICA. L’iniziativa, organizzata in collaborazione con il Centro Ricerche Eterotopie di Treviso, è aperta agli studenti delle lauree magistrali in architettura e neolaureati in architettura (laurea magistrale) under 30.

 

La summer school è articolata in lezioni ex-cathedra, suddivise in tre moduli tematici, un seminario e un workshop applicativo su casi studio concordati con Unione Veneta Bonifiche, distribuiti nel territorio veneto. La proposta didattica si pone l’obiettivo di stimolare una riflessione critica, supportata da approfondimenti tecnici e sperimentali, sul tema dell’innovazione tecnologica e della qualità ambientale applicata al progetto della ”architettura d’acqua”. Si intendono indagare le potenzialità progettuali dei manufatti della bonifica disseminati nel territorio, che identificano e qualificano il paesaggio. Sarà posta particolare attenzione all’integrazione ambientale e al progetto dell’involucro mediato dall’impiego di tecnologie cromatiche, luminose, comunicative nel processo progettuale e per la valorizzazione del paesaggio.

 

I moduli tematici, con l’intervento di docenti universitari e professionisti specializzati, analizzeranno gli aspetti progettuali e applicativi di sistemi innovativi e smart per l’involucro edilizio di sistemi e impianti idraulici, nonché delle tecnologie oggi disponibili per la valorizzazione del paesaggio. Saranno approfonditi gli approcci progettuali in termini comunicativi (comunicazione, accessibilità, fruibilità) e costruttivi (tecnologie, materiali, sistemi) già in uso o in fase di implementazione, valutandone le potenzialità di impiego nel contesto di interventi per la riqualificazione, la comunicazione e la valorizzazione dell’ambiente costruito.

 

Con il supporto dei docenti e dei tutor, gli studenti saranno invitati a lavorare in gruppo su alcuni casi studio, scelti di concerto con l’Unione Veneta Bonifiche, fra alcuni manufatti significativi disseminati nel territorio veneto. Gli esiti di questa attività, formalizzati attraverso linee guida e simulazioni relative all’intervento sul caso studio prescelto, saranno presentati e discussi al termine della summer school.

 

 

programma di sintesi

 

Il primo modulo didattico – L’architettura della bonifica: stato dell’arte – ha l’obiettivo di introdurre e inquadrare culturalmente la tematica del workshop, illustrando le tipologie di manufatti della bonifica, il rapporto con il territorio, le problematiche legate alla progettazione integrata degli impianti con il paesaggio e l’architettura.

 

Il secondo modulo didattico – Il paesaggio della bonifica: progetto e valorizzazione – si pone l’obiettivo di fornire agli studenti alcuni indirizzi di tipo progettuale e tecnologico per un corretto approccio al progetto di manufatti idraulici e il loro inserimento nell’ambiente naturale, con l’obiettivo di dialogare con esso e di qualificarlo/valorizzarlo/identificarlo.

 

Il terzo modulo didattico – tecnologia e innovazione – analizza dettagliatamente le prestazioni del progetto relative al perseguimento della qualità ambientale attraverso lo studio e il progetto del colore e della luce dei manufatti, delle tecnologie innovative per l’involucro e con lo studio di casi esemplificativi di approcci sperimentali al progetto tecnologico, attraverso l’intervento di docenti universitari e professionisti di fama internazionale. Fra primo e secondo modulo è previsto un seminario monografico sul tema dell’architettura della bonifica, con approfondimento di casi studio internazionali, tecnologie innovative e materiali non convenzionali. Sarà affrontata anche la tematica dell’impiego di materiali a basso impatto ambientale e smart. Il seminario sarà tenuto da docenti e professionisti di esperienza internazionale.

 

 

informazioni

email contact@eterotopielab.org

www.medienvironment.wordpress.com