Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Secular Transformations of Church Buildings in Venice

 

 

Internationale Sommerakademie

Venedig 2014

 

Accademia internazionale estiva di Venezia 2014

 

8 > 20 settembre 2014

Venezia, Magazzini Ligabue

 

30 studenti ammessi

4 crediti a scelta dello studente (tipologia D)

 

domanda partecipazione

entro 5 settembre 2014

 

programma

bibliografia

 

 

soggetti partecipanti:

Technische Universität Dortmund – Cattedra Storia e Teoria dell’Architettura

Politecnico Torino – Dipartimento di Architettura e Design

Università Iuav di Venezia – Dipartimento Architettura Costruzione Conservazione

 

numero studenti ammessi: 30 totali

Sede di svolgimento: Venezia, Magazzini Ligabue

Settore scientifico disciplinare: ICAR/14

Periodo di svolgimento: 8-20 settembre 2014

 

responsabili Sommerakademie 2014:

Wolfgang Sonne (Technische Universität Dortmund);

Silvia Malcovati (Politecnico di Torino);

Marco Pogacnik, Armando Dal Fabbro (Università Iuav di Venezia);

 

responsabili Sommerakademie per l’Università Iuav di Venezia:

Marco Pogacnik, Armando Dal Fabbro (Università Iuav di Venezia)

Informazioni all’indirizzo: camilla.donantoni@gmail.com

 

partecipazione dell’Università Iuav di Venezia

Numero massimo partecipanti per Iuav: 10 studenti

Sono ammessi studenti di architettura iscritti:

– all’ultimo anno della laurea triennale in architettura costruzione conservazione

– al biennio della laurea magistrale in architettura per il nuovo e l’antico

Crediti riconosciuti: 4 crediti a scelta dello studente (tipologia D)

Lingue del seminario: italiano, inglese e tedesco

 

presentazione della domanda:

inviare la richiesta tramite e-mail all’indirizzo: camilla.donantoni@gmail.com

allegando curriculum sintetico con elenco esami sostenuti e media dei voti, esperienze di workshop in Italia o all’estero, partecipazione a programmi di scambio accademico, esperienze lavorative, e ogni altra informazione ritenuta utile alla valutazione unitamente a un progetto didattico a scelta impaginato in una tavola formato A3 (pdf, jpg o tiff).

Scadenza per la presentazione della domanda: entro il 5 settembre 2014

 

Risposta alle candidature: entro il 7 settembre 2014

La partecipazione alla Sommerakademie non comporta alcuna quota di iscrizione, sono a carico dello studente le spese relative a vitto e alloggio.

 

 

programma del workshop

 

La Internationale Sommerakademie Venedig 2014 si propone di riprendere la tradizione dell’insegnamento e dell’apprendimento della cultura architettonica veneziana e di metterla a confronto con le tradizioni sviluppate in questo campo da altre università, così da far scaturire un dialogo e un proficuo dibattito tra i differenti modi di affrontare oggi la questione della didattica dell’architettura.

 

Il tema dell’insegnamento e delle diverse metodologie sarà affrontato dal punto di vista teorico dai docenti che parteciperanno al seminario, ma emergerà anche quale risultato delle esercitazioni progettuali portate avanti dagli studenti delle diverse scuole su uno stesso tema progettuale a Venezia.

 

Particolare importanza sarà data nella prima settimana del seminario a capire la città e a conoscere, grazie a lezioni e conferenze, le strategie di intervento progettuale nella città storica. Oltre ad approfondire l’oggetto dell’esercitazione saranno, infatti, organizzate visite ad importanti monumenti della città e verranno affrontati i temi del restauro e della nuova costruzione nel contesto storico di Venezia.

 

obiettivi

Più obiettivi convergono a sostenere la proposta del seminario: per gli studenti tedeschi e torinesi, esso rappresenta l'occasione di conoscere una realtà urbana e progettuale nuova e particolare come quella veneziana, misurandosi con la messa a punto di un’ipotesi progettuale che si ponga in rapporto con il tessuto storico nel dialogo tra i nuovi elementi progettati e i manufatti preesistenti. Il progetto sarà inoltre il campo in cui promuovere il confronto fra posizioni culturali diverse. Per gli studenti italiani sarà inoltre l'opportunità di progettare nella città storica, confrontandosi attivamente con il modus operandi dei colleghi stranieri. Alla fine del seminario si terrà la presentazione/mostra degli esiti progettuali della Sommerakademie.

 

I temi di progetto verranno introdotti da incontri e visite che offriranno una panoramica tanto sullo spazio urbano e sul tessuto edilizio e monumentale quanto sulla condizione di affaccio acqueo; si forniranno ai partecipanti gli strumenti per cogliere i caratteri specifici del luogo loro assegnato individuandone i “capisaldi” concettuali, gli elementi comuni con altri spazi simili e le caratteristiche legate al loro ruolo urbano. Accanto all’approfondimento di natura storica e bibliografica – che sarà svolto dalla docenza – si porterà avanti il rilievo tramite schizzi e disegni, in modo da stabilire proporzioni e rapporti e da riconoscere dimensioni tipiche o ricorrenti nel tentativo di comprendere anche empiricamente i caratteri salienti della morfologia urbana veneziana. Parte fondamentale del seminario sarà la progettazione di un manufatto sul sito preso in esame dal singolo gruppo che dovrà tener conto delle analisi e dei ragionamenti condotti durante la prima fase. I gruppi saranno rigorosamente misti.

 

Tema 2014: “Secular Transformations of Church Buildings in Venice”

In Germania la questione della chiusura delle chiese è attualmente all’ordine del giorno. Nella sola regione della Ruhr circa 100 chiese cattoliche minacciano di chiudere. Molte delle chiese che rischiano la chiusura, rischiano anche la demolizione perché la vendita dei terreni produce una rendita economica e perché le diverse confessioni si trovano in grande difficoltà di fronte al fatto che i luoghi di culto vengano utilizzati per altri scopi. Ciò ha portato a qualche polemica tra restauratori, architetti e rappresentanti delle chiese.

 

Poiché a Venezia vi è un grande patrimonio di chiese sconsacrate e poiché Venezia si è costruita negli ultimi 200 anni un grande bagaglio di “esperienza” nel trattare le chiese non più “necessarie”, vorremmo utilizzare Venezia come riferimento e caso studio sul tema della “trasformazione delle chiese", per rendere l’esperienza della storia più fruttuosa per i dibattiti attuali.

 

Inoltre, il tema si aggiunge alla discussione fondamentale sul “Re-Use” che l'ultimo padiglione tedesco (2012) alla Biennale ha innescato proprio a Venezia.

 

 

bibliografia essenziale di riferimento

 

Bassi 1997
Bassi, Elena, Tracce di chiese veneziane distrutte. Ricostruzioni dai disegni di Antonio Visentini, Venezia 1997

Brusegan 2004
Brusegan, Marcello, Guida insolita ai misteri, ai segreti, alle leggende e alle curiosità delle chiese di Venezia, Roma 2004
Zangirolami 1962
Zangirolami, Cesare, Storia delle chiese, dei monasterei, delle scuole di Venezia rapinate e distrutte da Napoleone Bonaparte, Mestre 1962 (Reprint Venezia 2007)
Zorzi 1984
Zorzi, Alvise, Venezia scomparsa, Milano 1984 (seconda ed.)
Spagnol 2008
Spagnol, Claudio (a cura di), La chiesa dei Santi Cosma e Damiano a Venezia. Un tempio benedettino „ritrovato“ alla Giudecca. Storia. Trasformazione e conservazione, Venezia 2008

 

 

informazioni

Camilla Donantoni

email camilla.donantoni@gmail.com