Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Workshop estivi 2012 all’Isola del Lazzaretto Nuovo di Venezia

 

Archeologia sperimentale materiali lapidei

Archeologia sperimentale metallurgia

Archeologia sperimentale tecniche pittoriche

 

in collaborazione con

Associazione di volontariato "Ekos Club" concessionaria dell'isola

 

con il patrocinio di

Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Archeoclub d'Italia Sede di Venezia Onlus

Università Iuav di Venezia

Università Ca’ Foscari di Venezia

Soprintendenza per i Beni Archeologici del Veneto

REMPART Pour le Patrimoine

 

Anche nel corso dell’estate 2012 sono in programma a Venezia alcuni corsi, aperti agli studenti dell’Università Iuav di Venezia, riconosciuti dalla facoltà di architettura meritevoli di 2 crediti formativi universitari di tipologia d).

 

I laboratori, tenuti da docenti, maestri di grande esperienza in campo professionale, fanno parte dei campi estivi organizzati dall’Archeoclub d’Italia che giungono quest’anno alla venticinquesima edizione, e rientrano in un programma generale di recupero e rinascita del Lazzaretto Nuovo, isola di importanza storica, situata in un ambiente di grande suggestione nella laguna a nord di Venezia.

 

Per ciascun corso sono disponibili dieci posti per gli studenti dell’Università Iuav di Venezia. Le iscrizioni sono aperte fino ad esaurimento posti disponibili.

 

 

i workshop

 

Archeologia sperimentale materiali lapidei

7 > 12 agosto 2012

 

direttori

Giovanni Giusto, Emanuele Armani

 

Argomenti generali: la pietra d’Istria a Venezia; cenni storici sulla scuola d’arte dei tagiapiera; le principali tecniche di lavorazione della pietra e del marmo; i sistemi di produzione di oggetti usati in architettura e nella vita quotidiana.

 

Parte teorica: attrezzi, strumenti, tecniche e materiali; analisi e osservazione delle tracce degli utensili; lo studio del degrado e considerazioni sulla conservazione e il restauro dei materiali lapidei. 

 

Parte pratica: dimostrazioni dei vari sistemi di lavorazione, a Venezia, in una bottega artigiana tradizionale; interventi di restauro su alcuni manufatti in pietra.

 

Visite guidate ad un’isola di pietra (S.Michele) e alla ricerca delle sculture “erratiche” sparse nel centro storico veneziano.

 

 

Archeologia sperimentale metallurgia

14 > 19 agosto 2012

 

direttore

Alessandro Ervas

 

Archeometallurgia ed analisi tecnologica dei manufatti metallici: studio delle principali tecniche di produzione di oggetti in ferro e in bronzo usati in architettura e nella cantieristica.

 

Parte teorica: le lavorazioni plastiche, meccaniche, per fusione ed i trattamenti di finitura dei metalli; classificazione delle leghe di ferro, tipologie di utensili. L’apporto delle analisi metallurgiche e l’osservazione delle tracce di lavorazione; lo studio del degrado e considerazioni sulla conservazione dei materiali metallici, casi studio.

 

Parte pratica: dimostrazioni dei vari sistemi di lavorazione con particolare riferimento alla lavorazione “a caldo” utilizzando attrezzatura tradizionale.

 

Visite guidate a Venezia al Museo Navale, all'Armeria di Palazzo Ducale.

 

 

Archeologia sperimentale tecniche pittoriche

21 > 26 agosto 2012

 

direttori

Dorina Petronio, Luciano Zarotti

 

Il corso propone la conoscenza delle tecniche pittoriche dal XIII secolo a oggi, con particolare riferimento alle tecniche dell’affresco e della pittura murale, ed è finalizzato al recupero delle scritte e dei disegni presenti lungo le pareti del cinquecentesco Tezon Grando, principale edificio dell’Isola del Lazzaretto Nuovo.

 

Parte teorica: storia del colore, origine e terminologie.

 

Parte pratica: attività di laboratorio: studio e preparazione delle “mestiche” per i colori naturali (pigmenti); realizzazione con le tecniche dei Maestri Veneziani del ‘500, con prove di colore; dimostrazione ed esperienza della tecnica dell’affresco e dello strappo. Laboratorio di restauro delle scritte e dei disegni; metodologie d’intervento, pulitura e consolidamento.

 

In programma visite guidate a Burano e Torcello con imbarcazione tradizionale.

 

 

iscrizione

 

La quota di partecipazione per ciascun workshop, a titolo di rimborso per spese organizzative, è di 350 euro e comprende vitto, alloggio, attività, strumenti e materiali didattici. Sono esclusi i trasporti. La sistemazione è in camere a più letti. Località balneare. Nel corso di ciascun workshop sarà effettuata un’escursione in laguna e/o a Venezia con imbarcazione tradizionale.

 

È possibile frequentare senza risiedere in isola e quindi concordando una riduzione del 50% sulla quota di partecipazione.

 

Per motivi assicurativi e di legge è richiesta l’iscrizione all’Archeoclub d’Italia o ad altra associazione archeologica.

 

Al termine di ciascun campo sarà rilasciato un attestato di frequenza valido ai fini dei crediti formativi universitari.

 

Le iscrizioni sono aperte fino ad esaurimento dei posti disponibili.

 

L’isola del Lazzaretto Nuovo, presso S. Erasmo, laguna nord, è raggiungibile da Venezia/Fondamente Nuove con circa venticinque minuti di vaporetto con fermata "a richiesta" della Linea 13 ACTV.

 

 

informazioni

Archeoclub d'Italia – sede di Venezia ONLUS “Luigi Conton”

Movimento di opinione pubblica al servizio dell’archeologia e dei beni culturali

Ente Morale

Isola del Lazzaretto Nuovo, 30141 Venezia

tel – fax  041 24 44 011

email info@lazzarettonuovo.com

www.lazzarettonuovo.com

email info@archeove.com

www.archeove.com