triennali 15-16

design del prodotto e della comunicazione visiva

corso di laurea magistrale

corso di laurea magistrale

direttore

Medardo Chiapponi

 

classe

LM-12 Design

 

 

1° tornata

numero posti disponibili: 80

> comunicazioni visive e multimediali: 40 (38+2)

> disegno industriale del prodotto: 40 (38+2)

iscrizioni: 6 giugno > 30 agosto 2018

colloquio: 11 settembre 2018

 

se i posti disponibili non verranno coperti si procederà con una seconda tornata

 

2° tornata

numero posti disponibili: verrà pubblicato il 18 dicembre 2018

iscrizioni: 18 dicembre 2018 > 31 gennaio 2019

 

 

curriculum Comunicazioni visive e multimediali >>

curriculum Comunicazioni visive e multimediali >>

 

curriculum Disegno industriale del prodotto >>

 

 

Con la laurea magistrale in Design, Iuav ti offre percorsi distinti per specializzarti come designer del prodotto o designer della comunicazione.

Un profilo comune per diventare un professionista capace di affrontare il progetto in tutte le sue fasi, di muoversi in un mondo mutevole, combinando le prerogative di un “intellettuale tecnico” esperto di tecnologie e innovazione con la cultura umanistica che caratterizza il design italiano. Un progettista che sperimenta settori emergenti della contemporaneità come il benessere individuale e sociale, l’ambiente, l’energia, i nuovi modi di vita e che si aprono ai temi della ricerca internazionale.

Designer inteso anche come fattore di innovazione dell’azienda, attento ai problemi della società, capace di parlare al cuore e alla mente delle persone, con l’aiuto dei più avanzati strumenti tecnologici e multimediali.

Designer con una precisa responsabilità nei confronti del pubblico da “formare” e “informare” per trovare sbocco in azienda o agenzia come designer della comunicazione visiva e multimediale, ma anche come manager della comunicazione, art director o direttore di user experience.

 

La professione

Dopo la laurea magistrale, potrai esercitare la libera professione, in autonomia o all’interno di organizzazioni e studi progettuali complessi; oppure trovare impiego nelle imprese e nei servizi ad alto contenuto di innovazione, all’interno di centri studi e ricerche e nelle pubbliche amministrazioni, presso aziende editoriali specializzate, centri di documentazione e archivi, enti per la produzione di manifestazioni culturali.

Numerose le figure professionali formate dal corso di studi:

– designer “progettista” di prodotti complessi e innovativi, nonché di servizi e dei relativi prodotti e artefatti comunicativi;

– consulente e product manager di aziende e istituzioni (ospedali, aziende sanitarie, musei) per la pianificazione e la progettazione di prodotti;

– progettista della comunicazione con diverse qualificazioni, come information designer, grafico editoriale, interaction designer;

– designer “regista”, “design director”, con capacità di risolvere problemi complessi, di pianificare campagne di comunicazione, di sviluppare e coordinare progetti a vasto respiro, di ideare sequenze di eventi comunicativi.