lauree magistrali

arti visive e moda - curriculum arti visive

referente

referente

Paolo Garbolino

 

 

 

1° tornata

numero posti disponibili: 49 (42+9)

iscrizioni: 7 giugno > 3 settembre 2018

colloquio: dal 3 settembre 2018

 

se i posti disponibili non verranno coperti si procederà con una seconda tornata

 

2° tornata

numero posti disponibili: verrà pubblicato il 18 dicembre 2018

iscrizioni: 18 dicembre 2018 > 24 gennaio 2019

 

per tutte le informazioni clicca sul bottone verde “ISCRIVITI”

 

 

 

Il talento dell’artista, ma anche la capacità organizzativa del curatore: questo si coltiva nella laurea magistrale in Arti visive, il cui tratto caratteristico è un dialogo continuo tra il sapere artistico in ambito teorico e in ambito pratico

Il talento dell’artista, ma anche la capacità organizzativa del curatore: questo si coltiva nella laurea magistrale in Arti visive, il cui tratto caratteristico è un dialogo continuo tra il sapere artistico in ambito teorico e in ambito pratico.

Corsi teorici tenuti da docenti che sono attivi ricercatori nei loro campi d’indagine, dalla semiotica alla teoria dell’arte, dalla filosofia della scienza all’estetica.
Laboratori e workshop, svolti anche in inglese, dove sarai diretto da curatori e artisti che provengono dal mondo dell’arte internazionale, e seguito da qualificati assistenti, organizzati secondo le più avanzate esperienze internazionali nel campo delle arti visive di ricerca condotta attraverso la pratica (“practice-led research”).
Stage e tirocini presso istituzioni artistiche italiane e internazionali.
Per tutte queste caratteristiche, il percorso di studi in arti visive della laurea magistrale in Arti visive e Moda è unico nel panorama italiano delle lauree di secondo livello.
approfondisci >>

 

 

Competenze maturate dai laureati

Potrai acquisire una consapevolezza critica dei differenti linguaggi che presiedono oggi alla progettazione e alla produzione di opere d’arte visiva, dalla fotografia al film, dalla performance al digitale e alla rappresentazione bidimensionale e tridimensionale; svilupperai la capacità di utilizzare questi linguaggi sia come strumento di espressione che come strumento di comunicazione non-verbale; potrai acquisire dimestichezza con il fare artistico, se desideri intraprendere un percorso di artista visivo, e con la pratica espositiva, se desideri abbracciare il percorso del critico e del curatore.

 

La professione

Il corso è rivolto sia a coloro che intendano intraprendere il percorso professionale dell’artista, sia a chi desideri approfondire la pratica critica, curatoriale e organizzativa, sia a coloro che desiderino inserirsi in aziende manifatturiere e di servizi. Il corso è comunque aperto a chi intenda intraprendere una carriera di ricercatore o docente nell’ambito delle arti visive con attenzione specifica sul contemporaneo, degli studi sulla moda e sulla comunicazione visiva. Il corso forma una pluralità di figure professionali in grado di posizionarsi efficacemente nel panorama contemporaneo della cultura visuale. Fornisce un alto profilo professionale e culturale negli ambiti di: arti visive, moda e cultura visiva.

Tra gli sbocchi professionali:

 

– artisti visivi;

– curatori;

– consulenti per case d’asta;

– consulenti per la gestione di collezioni private e pubbliche;

– critici e storici delle arti visive, moda e comunicazione;

– art director nell’ambito editoriale e pubblicistico;

– art director negli ambiti di televisione, pubblicità, industrie creative;

– regista di cinema documentario

– montatore di film e video

Infine il corso prepara alle professioni indicate nelle codifiche Istat come: esperti d’arte, curatori e conservatori di musei, pittori e scultori, disegnatori artistici e illustratori, creatori artistici a fini commerciali, registi, direttori artistici.