triennali 2020-2021

urbanistica e pianificazione del territorio

coordinatore

 

 

coordinatore

Carla Tedesco

 

classe

L-21 Scienze della pianificazione territoriale,

urbanistica, paesaggistica e ambientale

 

il corso di laurea è ad accesso libero per tutti i candidati comunitari, sono inoltre disponibili 10 posti per candidati non comunitari

 

studiare urbanistica e pianificazione a Venezia

studiare urbanistica e pianificazione a Venezia

I corsi di laurea in urbanistica e pianificazione all’Università Iuav di Venezia coniugano la solidità della formazione della prima scuola di urbanistica italiana - fondata da Giovanni Astengo 50 anni fa - con la capacità di rispondere alle questioni urbane e territoriali del XXI secolo.

 

L’urbanistica e la pianificazione si occupano di comprendere e orientare le trasformazioni di città e territori, degli spazi costruiti e dell’ambiente naturale, ma anche e soprattutto delle persone che li abitano.

 

Temi al centro degli insegnamenti sono la qualità della vita urbana, la tutela dell’ambiente e del paesaggio, l’adattamento ai cambiamenti climatici, la riduzione delle disuguaglianze tra aree urbane e tra territori.

 

I corsi di laurea in urbanistica e pianificazione a Venezia rappresentano un’esperienza di alta formazione per inserirsi in un mondo del lavoro che richiede sempre più figure professionali caratterizzate da saperi e competenze in grado di rispondere alle complesse sfide urbane e territoriali contemporanee.

 

il corso di laurea

Il corso di laurea forma urbanisti e pianificatori junior, capaci di intervenire nei processi di analisi, valutazione, progettazione, pianificazione e gestione di città e territori e delle loro trasformazioni.

 

Il percorso formativo, che unisce a una robusta tradizione disciplinare la capacità di innovazione in relazione a questioni emergenti, è articolato in modo da offrire la possibilità di due approfondimenti tematici.

Il primo è incentrato sui temi della sostenibilità ambientale, con particolare riferimento alla capacità di elaborazione di dati valutazioni ambientali anche attraverso approcci e tecnologie innovativi. Il secondo è incentrato sugli studi urbani, con particolare riferimento alle trasformazioni urbane contemporanee, all’incrocio tra mercato immobiliare e forme innovative, sostenibili e creative di rigenerazione urbana.

 

Scopo ultimo del corso è fornire conoscenze e competenze per migliorare la qualità dei nostri ambienti di vita, assumendo come valori fondanti equità sociale, inclusione, ascolto e coinvolgimento degli attori, e come tratto peculiare il costante dialogo tra differenti saperi, competenze teoriche, metodologiche, tecniche e pratiche.

L’offerta didattica intende sviluppare capacità analitiche, critiche e argomentative, di creatività e progettualità, d’uso di strumenti tecnici/normativi e autonomia di giudizio.

La formazione è articolata in corsi frontali, corsi integrati con esercitazione e laboratori a cui si aggiungono seminari, conferenze, viaggi di studio. Particolare rilievo è attribuito ai laboratori, momento di integrazione, sperimentazione e valutazione di saperi teorici e metodologici, di conoscenze applicate e abilità tecnico- pratiche.

Altrettanta importanza è riservata al tirocinio: esperienza che consente di confrontarsi con un’ampia varietà di situazioni e attese, di attori, temi, ritmi e logiche della professione, in ambienti di lavoro esterni: studi professionali, uffici dell’amministrazione pubblica, centri studi e di ricerca, imprese, associazioni, comitati e organizzazioni.

Il tirocinio si rivela esperienza utile perla preparazione della prova finale e per l’inserimento nel mercato del lavoro.

Il corso offre inoltre unattività di accompagnamento e tutoraggio degli studenti durante i loro studi.

 

dopo la laurea

Sono vari i campi e i profili professionali nei quali i pianificatori junior possono

impegnarsi con le conoscenze e le capacità acquisite:
– progettazione di piani di governo del territorio previsti dalle leggi nazionali e regionali in materia, di piani strategici e di piani settoriali (come i piani urbani della mobilità sostenibile e i piani del verde), di grandi progetti di trasformazione urbana e di azioni di rigenerazione urbana e territoriale anche in risposta a bandi comunitari

– valutazione ambientale e territoriale; processi e progetti partecipativi di trasformazione urbana

– elaborazione dell’informazione territoriale, costruzione e gestione di sistemi informativi territoriali.

Questo, sia come liberi professionisti iscritti, previo superamento dell’esame di stato, all’Ordine professionale degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori, sezione B, settore pianificazione, sia come consulenti di enti pubblici, di organizzazioni private e del terzo settore o, previo superamento di concorso pubblico, come istruttori tecnici negli enti locali.

 

 

insegnamenti

 

primo anno

Cartografia

Tecniche e analisi urbanistica

Fondamenti di ecologia e scienze della terra

Inglese

Diritto amministrativo e governo del territorio

Città e spazio pubblico

Laboratorio di analisi, rappresentazione, comunicazione di città e territori

 

 

secondo anno

Analisi e valutazione delle politiche pubbliche

Metodi matematici e statistici

Economia per i planner

Sociologia urbana

Città e quartieri

Laboratorio di pianificazione e progettazione urbana

 

 

terzo anno

Analisi e valutazione ambientale

Politiche agroalimentari nello spazio urbano e rurale

Geografia dei trasporti e logistica

Laboratorio di strategie e progetti di territorio

percorso studi urbani

Abitare e politiche abitative

Trasformazioni della città contemporanea

percorso ambiente

Città e territori nella transizione ecologica

Geologia applicata

 

 

attività opzionali

Storia della città e dell'architettura

Metodi quantitativi per l'analisi territoriale

Attività formative a scelta dello studente

 

 

altre attività

Tirocinio, tirocinio interno, tirocinio estero

 

Prova finale