Tesi di specializzazione

Tesi di specializzazione

 

La tesi di specializzazione rappresenta il filo conduttore dell’intero percorso di studi offerto dalla Scuola. 

 

Il lavoro di tesi vale 16 crediti formativi universitari e consiste in un progetto d’intervento – per quantità e qualità degli elaborati condotto a livello esecutivo – che può riguardare un’architettura, un complesso edilizio, un settore urbano, un’area d’interesse paesistico ed ambientale.

 

Durante il primo semestre, lo specializzando è chiamato a scegliere il proprio tema, avvalendosi del supporto dei docenti della SSIBAP e di un’apposita attività di tutoraggio che può essere in inglese o in italiano. Per l’individuazione del tema è possibile sia proporre un caso a scelta, sia attingere ai protocolli d’intesa, alle convenzioni e alle reti di rapporti nazionali e internazionali stipulate dall’Università Iuav di Venezia.

 

Nell’arco del biennio, il tema di tesi viene gradualmente approfondito nell’ambito dei vari insegnamenti, seminari e laboratori intensivi. Quest’ultimi sono previsti alla fine di ogni semestre e consistono in momenti di applicazione al caso studio dello specializzando dei metodi, degli strumenti di analisi e dei criteri di intervento appresi durante i corsi.
I laboratori rappresentano anche importanti momenti di confronto tra gli studenti e i docenti e sono coordinati dal Direttore della Scuola.

 

Contenuto e articolazione, qualitativa e quantitativa, dell’elaborato di tesi sono definiti da ciascun allievo con i diversi docenti e discussi con il tutor di riferimento, scelto dall’allievo nei primi mesi di attività.

 

 

caratteristiche dell’elaborato finale

 

L’elaborato finale deve avere le caratteristiche indicate nella sezione più sotto “Istruzioni per la redazione della tesi”. Ulteriori specifiche devono essere concordate con il relatore della tesi.

 

IMPORTANTE! Non verranno accettate le tesi prive delle firme, del nome, cognome, numero di matricola, titolo dell’elaborato per esteso e dell’Autorizzazione alla Consultazione della tesi compilata.

 

 

istruzioni per la redazione della tesi

 

La tesi deve essere prodotta in una sola copia. Dovrà essere di livello “esecutivo” e consistere in una dissertazione scritta e degli elaborati progettuali riguardanti il tema della tesi di specializzazione, scelto durante il primo semestre e approfondito durante il biennio.

 

La tesi deve contenere:

– contenere obbligatoriamente la firma del relatore sul frontespizio e la dichiarazione di confutabilità rilegata

– contenere nel frontespizio l’indicazione dell’università, il percorso di studi (SSIBAP) e l’anno accademico; il titolo della tesi nella sua forma completa; il nome del relatore ed eventuali correlatori; il nome e la matricola dello studente

 

Un riepilogo per punti:

1) copertina e frontespizio

La copertina dovrà riportare i seguenti dati:

– titolo della tesi (più un eventuale sottotitolo)

– nome e cognome del relatore docente Iuav

– nome e cognome del correlatore esperto, docenti universitari e non, di provata competenza nell’argomento della tesi

– nome e cognome del laureando seguito da numero di matricola

– anno accademico

 

scarica il frontespizio della tesi >>

 

 

2) dichiarazione di consultabilità

La tesi deve contenere, rilegata come seconda pagina, l’autorizzazione alla consultazione della tesi, compilata per intero, data e firmata in originale, anche se negata.

 

dichiarazione di consultabilità >>

 

 

3) testo della tesi

Indicativamente, la tesi deve essere redatta rispettando le seguenti regole:

formato della pagina: UNIA4 (eventuali tavole e/o disegni potranno essere presentati in formato A3 purché piegati in A4)

note a pié di pagina: ogni riferimento ad autori, testi e fonti in genere presenti nel corpo della tesi deve essere riportato a fondo pagina sotto forma di note che avranno una numerazione progressiva.

bibliografia: la bibliografia deve essere ordinata alfabeticamente secondo il cognome del primo autore (se dello stesso autore, o dello stesso gruppo di autori, si ordina seguendo la data di pubblicazione). Ogni menzione bibliografica deve comprendere i seguenti quattro campi: autore, titolo, casa editrice, anno.

rilegatura: le tesi dovranno essere rilegate in base alle indicazioni del relatore.

 

 

come presentare domanda di conseguimento titolo

 

La domanda di conseguimento titolo va effettuata attraverso lo Sportello Internet (SPIN): è quindi necessario effettuare il login alla propria area riservata e, da menù in alto a destra, selezionare la voce "Conseguimento titolo".

 

“Come presentare domanda di tesi?” scarica la guida >>

 

IMPORTANTE! Si segnala che gli elaborati di tesi dovranno essere caricati attraverso la piattaforma online di ateneo (Sportello Internet) solamente con file PDF/A (non è più richiesta, quindi, né la stampa della tesi, né la consegna del Cd-Rom).

 

Al termine della procedura, sarà necessario assolvere al versamento della tassa di laurea di 32,00 euro attraverso il metodo di pagamento PagoPA.