logo DACC
PATRIZIO MARTINELLI

2013/2014

2013/2014

 

 

Architetto e dottore di ricerca in composizione architettonica, dal 1999 svolge attivitÓ didattica e di ricerca presso l’UniversitÓ Iuav di Venezia e dal 2007 anche presso la MŘnster School of Architecture. Esiti delle sue ricerche sono pubblicate nei tre volumi La Casa (Skira). Ha curato i volumi Fare centro. Progetti per il centro cittÓ di Mestre (Marsilio), Architetture di Mart Stam 1924-1933 (con A. Dal Fabbro, Il Poligrafo), Progetto Porto Marghera. Da prima zona industriale a quartiere urbano della cittÓ metropolitana (Marsilio). Svolge inoltre attivitÓ professionale con realizzazioni nell’ambito degli spazi pubblici, della residenza, degli allestimenti di mostre e partecipando a concorsi nazionali e internazionali.

 

Rigenerazione urbana e strategie di intervento. Due casi studio: Venezia-Porto Marghera e MŘnster – Porto fluviale (ICAR/14)

responsabile scientifico: Armando Dal Fabbro

 

Nell’ambito del dibattito contemporaneo teorico e operativo sulla cultura del progetto, la questione della rigenerazione urbana e architettonica Ŕ in questi anni diventata centrale, e rispecchia una congiuntura sociale ed economica a cui anche la disciplina architettonica deve dare concreta risposta.

Il programma di ricerca ha riguardato il progetto di rinnovamento e rigenerazione di alcune aree industriali-produttive-infrastrutturali dismesse relative a due casi studio di Venezia-Porto Marghera e MŘnster: luoghi urbani che consentono un intervento con modalitÓ progettuali analoghe, pur nella particolaritÓ di ogni ambito, in quanto presentano distretti portuali e produttivi in dismissione segnati dalla presenza di un waterfront ora in parte abbandonato, da restituire ad un uso civile.

Ci˛ Ŕ stato sperimentato attraverso l’elaborazione di una serie di masterplan architettonici, il cui fine Ŕ di definire strategie di intervento, un disegno complessivo e unitario, uno scenario di rinnovamento, con la proposta di intervento da una parte attraverso la riconversione di antichi manufatti dismessi in grado di rinnovarsi, e dall’altra mediante la progettazione di nuove architetture e degli spazi pubblici e privati delle loro relazioni: la piazza, il parco, il boulevard, il giardino.

 

In the context of the contemporary debate about architecture, the issue of urban and architectural regeneration has in recent years become central, and reflects a social and economic situation in which also the discipline of architecture must give a real answer.
The research program focused on the project of renewal and regeneration of industrial areas and productive infrastructure, now abandoned, within the two case studies of Venice-Porto Marghera and MŘnster: urban places which allow a series of similar interventions, as they have dismissed production and harbour districts marked by the presence of a waterfront now partly abandoned, to be returned to civilian use.
At the scale of urban design, this has been experienced through masterplan projects, with the aim of defining intervention strategies and new future scenarios: on one hand through the conversion of abandoned ancient buildings to be renewed in new contemporary functions, and on the other through the design of new architectures, with public and private spaces like squares, parks, boulevards, gardens.