Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

per Paolo Morachiello

 

6 dicembre 2020

Immagine che contiene persona, armadietto, parete, interni

Descrizione generata automaticamente

 

I funerali del prof. Paolo Morachiello si terranno sabato 12 dicembre alle ore 11

nella chiesa di San Lazzaro dei Mendicanti (Chiesa Ospedale Civile di Venezia)

 

 

 

Carissimi,

quest’anno terribile non smette di portarci brutte notizie. Alla notizia della morte di Gigi Dall’Aglio che ci Ŕ appena giunta si aggiunge ora anche quella della scomparsa di Paolo Morachiello. Ho avuto modo di conoscere poco il primo, se non in qualche discussione “trasversale” in cui ho potuto apprezzare l’intelligenza e la passione ma la sua figura era pubblica e conosciuta e tutti coloro che l’hanno frequentato, e che gli erano amici, hanno espresso un dolore e un rimpianto veri, che solo le persone di valore lasciano dietro di sÚ.

 

Ho conosciuto invece bene Paolo, al quale mi univano molti comuni interessi e che per lunghi anni Ŕ stato una presenza importante ad Architettura. I suoi libri e i ricordi di studenti e colleghi rimarranno a testimoniare il suo valore scientifico e didattico ma a noi mancherÓ soprattutto il suo carattere, la sua dolcezza e la modestia di persona che sapeva ascoltare. Entrambi, in ambiti diversi, a Teatro e ad Architettura, hanno costruito un pezzo importante di questa nostra Scuola cosý come Ŕ oggi, complessa e unica. A entrambi va il nostro ringraziamento.

Alberto Ferlenga, rettore Iuav

 

 

Cari Colleghi, Ŕ con grande dolore che, ennesima pessima notizia di questo annus horribilis che non accenna a finire, vi devo comunicare la scomparsa di Paolo Morachiello, uomo attento e disponibile, prestigioso docente di Storia dell'Architettura del nostro Ateneo.

MancherÓ a molti

Aldo Aymonino

 

 

MancherÓ molto anche a me, la sua sensibilitÓ, cultura e gentilezza con cui ho avuto modo di condividere differenti momenti della sua preziosa presenza allo Iuav e a Venezia. Patrizia Montini

Patrizia Montini Zimolo

 

 

Non sono incline a questi commiati collegiali, ma per Paolo Morachiello contravvengo a questo mio modo di essere. Ricordo una persona colta, intelligente ma in particolare sensibile. Purtroppo il modo Ŕ cambiato

Paolo Faccio

 

 

Non ho mai commentato attraverso scambio pubblico di email le notizie relative alla scomparsa di colleghi, ma nel caso di Paolo Morachiello non mi Ŕ possibile tacere la tristezza che la sua scomparsa mi reca. ╚ stato uno dei primi docenti del Dipartimento di Storia dell'Architettura che ebbi modo di conoscere appena arrivato a Venezia, allo Iuav. Ne rimasi subito affascinato, per la cultura di cui era testimone, per il modo con cui la trasmetteva e per la capacitÓ di ascolto e accoglienza delle visioni e degli interessi altrui, anche quando molto lontani dai suoi orizzonti.  ╚ stato, tra le altre cose, un direttore di Dipartimento (DSA) a cui molto deve anche il Laboratorio di Analisi dei Materiali Antichi. Si, mancherÓ a tanti di noi.

Fabrizio Antonelli

 

 

Ho avuto modo di conoscere piuttosto bene Paolo Morachiello soprattutto nei miei 'anni pubblici'. Era una persona che stimavo e con cui ho spesso discusso e condiviso scelte. Sono molto colpito da questo lutto, e certo mi mancherÓ l'amico, lo studioso, il collega

Luciano Vettoretto

 

 

╚ con profondo dolore che ho saputo della scomparsa di Paolo, caro amico, che tanto ha fatto per lo Iuav

Mario Piana

 

 

La notizia mi rattrista molto.

Voglio ricordare Paolo e gli anni del suo grande impegno istituzionale. ╚ stato una figura importante per lo Iuav e uno storico di valore, rigoroso e originale. Ma di lui voglio ricordare anche l’umanitÓ, le capacitÓ di condividere, di ascoltare e di progettare insieme. Queste capacitÓ sono state caratteristiche del suo impegno costante, con grande apertura e disponibilitÓ verso tutti.

Credo che gli dobbiamo gratitudine e un affettuoso ricordo.

Renzo Dubbini

 

 

Davvero un'altra grande perdita. Una presenza importante, quella di Paolo Morachiello allo Iuav. Ha lasciato alla nostra scuola un'ereditÓ di un altissimo livello che non dobbiamo e non possiamo dimenticare. Grazie.

Un caro saluto

Roberta Albiero

 

 

Vorrei condividere il ricordo affettuoso che ho del prof. Morachiello, dopo i tanti anni passati assieme, allo Iuav.

Come detto dai suoi colleghi, ho conosciuto in lui una grande sensibilitÓ, l'altruismo e la generositÓ, ma anche una simpatica autoironia; tutte qualitÓ che celava con la riservatezza.

Sempre disponibile e paziente, lo ricorder˛ sicuramente come una persona speciale, di cui sentir˛ la mancanza.

Laura Correggiari

 

 

Con il pensiero rivolto al Carissimo Amico e collega Paolo Morachiello, ho la necessitÓ di fare a tutto Iuav questa proposta, avendo verificato le normative regionali anti-Covid-19.

Propongo una cerimonia pubblica di commiato e di ricordo di Paolo Morachiello, da tenersi nel cortile dei Tolentini.

Datosi che Paolo Ŕ uscito da Iuav anni fa, la cerimonia proposta, accessibile su prenotazione, sarebbe sicuramente partecipata dai colleghi interessati, molto meno credo dagli studenti, che non hanno avuto il privilegio e il piacere di conoscerlo come insegnante e come persona.

Il cortile dei Tolentini Ŕ grande, si presta a una partecipazione limitata e rispettosa delle normative in vigore, con relativo distanziamento, e rigoroso utilizzo di mascherine.

Nella nostra storia abbiamo un precedente di cerimonia analoga, svoltasi 25 anni fa, ma ora, viste le circostanze emergenziali, il numero dei partecipanti sarebbe certamente ridotto, controllabile, e quindi compatibile con le normative.

L’alternativa sarebbe una tristissima cerimonia presso il cimitero comunale di San Michele in Isola, in uno spazio chiuso molto piccolo, con non pi¨ di venti persone presenti.

Chiedo ufficialmente al Rettore, al Direttore di Dipartimento e agli Organismi Direttivi Iuav di valutare con la massima e necessaria celeritÓ questa formale proposta, la quale, se necessario, potrÓ essere inoltrata immediatamente da me con posta protocollata agli Organismi preposti.

Ricordando il mio Amico perduto, saluto tutti e spero in una condivisa accettazione della mia proposta,

Manuela Morresi

 

 

la torre di Pisa attraverso una finestra
Il mio ricordo ad un professore che ho stimato come direttore del Dipartimento di Storia dell’architettura e presidente di numerose commissioni di laurea. Ho condiviso con lui la passione per la fotografia. Fu Paolo Morachiello a introdurmi nell’immaginario visivo di Erich Lessing a Feltre nel 2006. Giornata indimenticabile. Ci aveva colpito un’immagine della Torre di Pisa da una finestra del palazzo arcivescovile perfettamente eseguita e ben composta, quasi alinariana

Condivido la proposta di Manuela Morresi.

Un pensiero commosso, 

Angelo Maggi

 

 

 

Ricordo i miei inizi allo Iuav presso la Presidenza del Corso di Laurea in Storia e Conservazione dei Beni Architettonici e Ambientali, lý ho avuto la fortuna di poter lavorare con il prof. Paolo Morachiello e con grande dispiacere ho appreso la notizia.

Una persona speciale, colta, riservata, gentile e sensibile con cui ho condiviso tanti momenti assieme a Letizia.

Che tristezza...

Stefania Vani

 

 

Cari Amici e Colleghi,
nel ricordare con affetto, amicizia e riconoscenza Paolo, desidero
associarmi alla proposta di Manuela Morresi di una cerimonia pubblica
di commiato ai Tolentini, cerimonia che ritengo pi¨ che doverosa per
quanto Paolo ha fatto per noi tutti e per la nostra universitÓ.
Paolo mancherÓ a tutti quelli che lo hanno conosciuto
Lorenzo Lazzarini

 

 

Grazie al prof. Paolo Morachiello ho vissuto uno dei periodi pi¨ felici della mia vita professionale. Era il periodo nel quale, giorno per giorno, si provava a concretizzare un progetto, un corso di laurea, che trovava le sue radici nelle idee di un grande uomo, Manfredo Tafuri, che allora era scomparso da poco. C'erano entusiasmo e partecipazione e Paolo Morachiello era il cuore e il motore. ╚ trascorso un quarto di secolo, ma il ricordo Ŕ ancora vivo.

Letizia Rossini