In questi giorni molti di noi stanno riflettendo su quanto la situazione che stiamo vivendo comporti modifiche nel nostro modo di essere, di progettare, di lavorare, di vivere e di insegnare, dentro questa nostra comunitÓ e nella societÓ in generale

 

 

In questi giorni molti di noi stanno riflettendo su quanto la situazione che stiamo vivendo comporti modifiche nel nostro modo di essere, di progettare, di lavorare, di vivere e di insegnare, dentro questa nostra comunitÓ e nella societÓ in generale.

 

Mi arrivano contributi di diverso genere, dal testo compiuto, alla email, al messaggio, all’immagine, da parte di diverse componenti dell’Ateneo.
Mi sembra quindi utile creare
uno spazio aperto a tutti in cui questi  materiali siano depositati e condivisi e che vi invito ad alimentare. 

 

Spero che ritorneremo presto a confrontarci di persona ma intanto, accumulare pensieri e proposte  pu˛ aiutarci a capire, giÓ nel cuore di questa esperienza drammatica, quanto di quello che siamo dovrÓ essere modificato, quanto Ŕ ancora utile, e quale potrÓ essere il contributo della nostra Scuola negli scenari futuri.

 

 

Alberto Ferlenga

 

 

 

leggi qui i contributi giÓ pubblicati e carica il tuo

[possibilmente file in formato .pdf, con il nome dell’autore come titolo]