Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Premio miglior tesi di laurea 2016

 

 

Walter Secondo Toccaceli

 

Nuovo museo archeologico

dell'isola di Mozia

 

relatore Serena Maffioletti

 

 

Nei pressi dell’estrema punta nord occidentale della Sicilia, a metÓ strada fra Trapani e Marsala, si scorge una laguna, cinta ad ovest dall’ Isola Grande e ad est dalla costa siciliana. Alla ricchezza del paesaggio naturale si somma quella del paesaggio delle saline ad opera dell’uomo. Un sistema artificiale che si Ŕ andato costruendo lentamente, stratificandosi sul pelo dell’acqua e diventando indissolubile da essa. Al centro della laguna si trova l’isola di Mozia, antica colonia fenicia rasa al suolo dai greci nel 397 a.C. Le strutture esistenti non consentono una fruizione del patrimonio che faccia onore alla sua storia millenaria, di conseguenza nasce l’idea di un nuovo scrigno per i tesori dell’isola. Il nuovo museo non si confronta unicamente con il suo contenuto, ma anche e soprattutto con il paesaggio che lo accoglie: il sole battente, pi¨ africano che italiano, la calura che si impadronisce del corpo, gli arbusti arsi, i brandelli di muro sopravvissuti alla distruzione, pietre gialle, lisce, ruvide e accecanti che continuano dopo secoli a resistere al vento e alla salsedine. Il nuovo museo archeologico dell’isola di Mozia si veste di quelle stesse atmosfere e reca con sÚ la storia millenaria dell’isola e della Sicilia tutta.