Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Luciano Vettoretto

 

curriculum vitae et studiorum

 

posizione universitaria

Professore ordinario di tecnica e pianificazione urbanistica, Dipartimento di progettazione e pianificazione in ambienti complessi, Universitā Iuav di Venezia;

2002-2006. Professore associato confermato di Tecnica e Pianificazione Urbanistica, Dipartimento di Pianificazione e Facoltā di Pianificazione del Territorio, Universitā Iuav di Venezia (2002-2006)

1994-2001. Ricercatore di Tecnica e Pianificazione Urbanistica, Corso di laurea in Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale e Dipartimento di Analisi economica e sociale del territorio,  Universitā Iuav di Venezia.

 

titoli di studio ed attivitā formative

1981. Laurea in Architettura (Iuav-Venezia), presso il Dipartimento di Analisi Economica e Sociale del Territorio ed integrazione di corsi (prevalentemente) attivati presso il Centro di Calcolo della Facoltā di Economia di Cā Foscari, con voti 110/110 e lode, tesi parzialmente pubblicata;

1985-88. Dottorato di Ricerca in Pianificazione Territoriale (dissertazione: Nuovi sviluppi della ricerca territoriale in relazione agli attuali processi di conoscenza e decisione, primo ciclo, Iuav-Venezia e Politecnici di Milano e Torino);

1990-92. Borsa post-dottorato presso il Dipartimento di Urbanistica (Iuav-Venezia), ricerca sulle relazioni tra tecnologie informatiche e domande della didattica urbanistica.

 

principali ruoli organizzativi e direttivi in ambito universitario (Universitā Iuav di Venezia)

Membro del Senato Accademico (2006-2012);

Membro della Commissione ricerca di Ateneo (2006-2010);

dal marzo 2007 č Coordinatore del Piano Strategico Iuav per lo sviluppo della ricerca. Su questa base coordina la progettazione del Piano strategico e la sua implementazione;

da gennaio 2008 a giugno 2008, coordina (su nomina del Senato Accademico) la fase sperimentale della nuova organizzazione della ricerca in qualitā di Coordinatore del nuovo Dipartimento di Ateneo per la ricerca;

Dal 2010 al 2012 č Direttore del Dipartimento Iuav per la ricerca;

dal 2011 č coordinatore del Dottorato in Pianificazione territoriale e politiche pubbli che del territorio presso la Scuola dottorale di ateneo.

Nel periodo novembre 2006-novembre 2009 č Direttore del Dipartimento di Pianificazione (da novembre 2006)

nel 2007, promuove la costituzione del CUPR - Center for Urban Policy and Research (di cui č co-responsabile con il prof. Pier Luigi Sacco), presso l’Universitā Iuav di Venezia, che opera nel campo dell’analisi, valutazione e progettazione di politiche urbane e territoriali, analisi e politica ambientale, progettazione urbana, analisi economica e sociale del territorio, politiche dell’housing e storia della cittā. Promuove inoltre, all’interno del CUPR, la costituzione dell’unitā di ricerca su “Politiche e pratiche dell’abitare nella cittā contemporanea”, di cui č responsabile;

Direttore del corso di laurea in Scienze della pianificazione urbana e territoriale (novembre 2004-gennaio 2009). In questo ruolo, coordina la progettazione ed implementazione del nuovo corso di laurea in “Pianificazione urbanistica e territoriale” ex D.M. 270/2004

 

altre posizioni

Membro del GEV per l’area 08 per l’esercizio VQR 2004-1010.

 

lingue

Inglese a un buon livello; francese, buona comprensione.

 

partecipazione a comitati di redazione di riviste specializzate

Dal 1991: Archivio di Studi Urbani e Regionali (direttori: A. Becchi e F. Indovina).

Dal 2003: Foedus – Economie, Societā, Territori (direttore G. Gangemi).

 

attivitā di ricerca

Fasi dell’attivitā di ricerca

 

Nell’attivitā di ricerca possono essere riconosciute alcune fasi. Una prima fase č stata particolarmente centrata sulle questioni della metodologia dell’analisi urbanistica, abitativa e territoriale, in relazione ai mutamenti delle forme e dei processi di decisione. In una seconda fase, la dimensione metodologica č meno prevalente rispetto ad istanze critico-interpretative, e la ricerca č soprattutto orientata alla costruzione di quadri interpretativi delle morfologie sociali territoriali, nei loro rapporti con le forme insediative, e rispetto ai temi della pianificazione di area vasta. In una terza e pių recente fase, l’oggetto principale della ricerca riguarda in modo particolare, riprendendo elementi giā sviluppati in precedenza, il rapporto tra forme di conoscenza e forme di azione pubblica, con riferimento ai campi delle planning theories, dell’analisi e progettazione delle politiche pubbliche del territorio e degli effetti delle politiche territoriali dell’Unione Europea.

 

Esperienze principali del decennio 1994-2004

Alcune esperienze significative e concluse (i cui risultati sono presentati in numerose pubblicazioni) riguardano:

- le attivitā del Laboratorio cittā e della ricerca “La cittā diffusa” (direzione di F. Indovina, anni vari), nel quale si occupa dell’analisi economica-sociale di alcuni territori di diffusione insediativa;

- la costruzione di un modello e l’analisi delle morfologie sociali territoriali, nelle loro relazioni con le forme insediative, nel caso toscano (ricerca commissionata allo scrivente dall’Irpet Toscana, 1993/94);

- la partecipazione alla ricerca nazionale Itaten (“Indagini sulle trasformazioni degli assetti del territorio nazionale”, resp. A.Clementi, G. Dematteis e P.C. Palermo, 1994-95), come responsabile e curatore degli aspetti metodologici dell’analisi delle morfologie sociali territoriali, e la collaborazione alle attivitā di interpretazione degli "ambienti insediativi" dei gruppi regionali della Lombardia, del Veneto, del Trentino e della Toscana, per alcuni dei quali č autore di rapporti intermedi di ricerca;

- i rapporti di ricerca per l’Autoritā per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione sui rapporti tra informazione, comunicazione ed efficienza/efficacia dell’azione pubblica nelle politiche del territorio (1997);

- la co-direzione (con C. Bianchetti) di una ricerca commissionata dalla provincia di Pescara sulle politiche di sviluppo locale e sulle connessioni tra sviluppo locale e pianificazione di area vasta (1998/99);

- la partecipazione al Programma di ricerca scientifica di rilevante interesse nazionale "Le politiche territoriali tra government and governance" (resp.  P.L. Crosta, 2000-1), nell’ambito del quale pubblica diversi saggi sui temi dell’analisi delle politiche pubbliche e delle teorie del planning;

- la co-direzione (con M. Reho), della ricerca dipartimentale “Efficacia di politiche bottom-up per lo sviluppo rurale: il caso del programmi Leader” (2000-2001), che ha dato luogo a diverse pubblicazioni e inviti a convegni nazionali e internazionali;

- la responsabilitā scientifica della Convenzione Istituzionale tra Iuav–DP e Consorzio di Sviluppo del Polesine per una ricerca-azione su “Gli scenari di sviluppo locale per il Polesine”, inquadrata in nella misura 2.8 del PIC Leader+ del Piano di Sviluppo Locale del Gruppo di Azione Locale “Delta del Po” (2004-5). Questa attivitā ha avuto lo scopo di progettare e sperimentare un processo di costruzione deliberativa di politiche per la localizzazione di attivitā economiche, a partire da una definizione interattiva di scenari di sviluppo del territorio;

 

Attivitā di ricerca recenti o attuali

L’attivitā di ricerca svolta nel periodo pių recente si č orientata in modo particolare sull’analisi e  la valutazione di politiche territoriali, con particolare riferimento alle politiche europee.

 

In particolare:

- (2003-2007) č responsabile dell’assegno di ricerca del Dipartimento di Pianificazione dal titolo “Effetti ed esiti di politiche territoriali dell’Unione Europea”;

- (2004-2007) č componente, per l’unitā veneziana diretta dal prof.  Pier Luigi Crosta, della partnership istituita tra diverse Regioni Adriatiche, Universitā di Padova, Trieste e Venezia, Association for the Local Democracy ed altri soggetti per l’attuazione della misura 3.2 “Rafforzamento istituzionale e della cooperazione” del PIC Interreg IIIA Transfrontaliero Adriatico. La ricerca, iniziata nel 2004, prevede un’ampia ricognizione di pratiche di governo locale e costruzione di politiche pubbliche territoriali, e dei loro nessi con la produzione di forme di “democrazia locale” (e di governance territoriale);

- (2006-2008) responsabile dell’unitā di ricerca italiana, su Convenzione Istituzionale tra Iuav–DP e Consorzio di Sviluppo del Polesine, nella partnership per il progetto “CULTPLAN. Coping with cultural differences in planning” nel quadro del programma europeo INTERACT. Lead partner: Alterra, Green World Research, Universitā di Wageningen; HCU HafenCity University of Hamburg, Department of Urban Planning; University of Warsaw, Centre for Regional and Local Studies; Development Company of Magnesia, Grecia.

- 2007. Consulente di UN-Habitat per la preparazione dello State of the World’s Cities Report 2008/9 – Harmonious Cities, tema: “Urban and Regional Planning in Europe: Learning from the Experiences”.

- dal 2008, č responsabile scientifico dell’assegno di ricerca di Ateneo “Le pratiche delle buone pratiche nelle politiche urbane e territoriali come ‘prove di pubblico’.

Dal 2011, responsabile scientifico dell’accordo Iuav-Vega (parco scientifico e centro di trasferimento tecnologico di Venezia) per la progettazione ed attuazione di programmi di ricerca europei.

 

Le occasioni fornite da diversi inviti a seminari e convegni, hanno condotto a considerare altri temi di ricerca. In particolare, lo scrivente ha affrontato, producendo diverse pubblicazioni, la questione della deliberazione e della razionalitā comunicativa nelle teorie contemporanee della pianificazione, la rilevanza del concetto di “capitale sociale” per le riflessioni sulle pratiche disciplinari (in particolare, quelle della “valutazione”), e le forme ed il senso attuali delle tecniche e delle pratiche della previsione e della produzione di scenari.

 

attivitā didattiche attuali in ambito universitario: Iuav e reti collegate

- dall’a.a 2004/5 all’a.a. 2008/9, č titolare del corso obbligatorio di “Progettazione di politiche urbane e territoriali”  presso il Corso di laurea in Scienze della pianificazione urbanistica, territoriale e ambientale, terzo anno;

- dall’a.a 2003/4 all’a.a. 2008/9, č co-titolare o titolare prima del “Laboratorio di Progettazione e Politiche Urbane” e in seguito del Laboratorio di “Pianificazione del territorio” entrambi obbligatori al terzo anno del Corso di laurea in Scienze della pianificazione urbanistica, territoriale e ambientale;

- negli a.a. 2006/7 e 2007/8 č co-titolare del corso obbligatorio di “Pianificazione ambientale” nel corso di laurea specialistica in Politiche e pianificazione per l’ambiente, primo anno;

- nell’a.a 2006/7 č supplente nel corso obbligatorio di “Storia della cittā e del governo urbano I”, presso il Corso di laurea in Scienze della pianificazione urbanistica, territoriale e ambientale, primo anno;

- nel nuovo ordinamento didattico (a partire dall’a.a. 2009/10), č titolare del corso obbligatorio di “Teorie e storia della pianificazione territoriale” nel corso di laurea in Pianificazione urbanistica e territoriale e del “Laboratorio di politiche” della laurea magistrale in Pianificazione della cittā, del territorio e dell’ambiente;

- fa parte, fin dalla prima edizione, del gruppo di docenti dello European Master on Urbanism (II° livello) per la formazione di esperti in progettazione urbanistica, diretto dal prof. Bernardo Secchi (Dipartimento di Urbanistica), nell’ambito del Consorzio “European Higher Education and Research Network in Urbanism" (Newcastle Upon Tyne, Barcellona, Leuvain ed altre Universitā europee), nel quale tiene un modulo su “knowledge fields, urban planning, rationality, and scenarios”;

- dal 1992 č docente e tutor nel Dottorato in Pianificazione territoriale e politiche pubbliche del territorio (Dipartimento di Pianificazione, Iuav), e, dal 1999, nel Dottorato in Urbanistica (Dipartimento di Urbanistica, Iuav);

- dall’a.a. 2004/5 č membro del gruppo docenti del corso di perfezionamento post-lauream “Azione locale partecipata e sviluppo urbano sostenibile”.

 

riconoscimenti per attivitā didattiche

Vincitore dell’Aesop (European Association of Schools of Planning) Prize for Excellence in Teaching, edizione 2007, per il Laboratorio di Progettazione e Politiche Urbane (3° anno del Corso di Laurea in Scienze della pianificazione urbanistica e territoriale, resp. Liliana Padovani e Luciano Vettoretto)

 

 

principali recenti attivitā svolte nella formazione post-laurea in altre sedi

Una selezione di attivitā didattica post-laurea svolte negli ultimi dieci anni include:

- il Master in “Politiche di regolazione dello sviluppo locale” (Padova, Facoltā di Scienze Politiche, 2002), sul tema dell’implementazione delle politiche pubbliche;

le Scuole estive dell’Associazione Italiana di Valutazione (Venezia 2002 ed Avellino 2003), in moduli dedicati al tema della valutazione di politiche territoriali;

- il Dottorato in Pianificazione territoriale e sviluppo locale del Dipartimento Interateneo Territorio del Politecnico di Torino (gennaio 2002), per il quale ha curato il modulo relativo a “L’analisi territoriale del planner”;

- il Dottorato in Pianificazione territoriale del Dipartimento di Urbanistica dell’Universitā Federico II di Napoli, seminari sul senso e i limiti delle teorie deliberative-comunicative del planning (maggio 2003) e sul ruolo di Hirschman nella pianificazione (giugno 2000);

- il Jean Monnet European Module “The Process Toward Territorial Cohesion in Europe” (Dipartimento di Architettura e Pianificazione del Politecnico di Milano, novembre 2003; direzione prof. Alessandro Balducci), sezione dedicata ai Programmi di Iniziativa Comunitaria;

- la Summer School “Grandi trasformazioni urbane in contesti europei” (organizzata dai proff. Carlo Olmo e Cristina Bianchetti), I° Facoltā di Architettura, Politecnico di Torino (luglio 2004), sui temi “L’analisi delle politiche urbane” (luglio 2004) e “Scenari e progetti” (giugno 2006);

- il corso di formazione “Salvaguardia, progettazione e valorizzazione del paesaggio in Emilia-Romagna” (Bologna, gennaio 2007), Regione Emilia-Romagna, Ministero per i beni e le attivitā culturali e Formez).

 

resoconto sommario delle principali attivitā didattiche post-laurea ante 2001

Ha svolto, sin da neolaureato, un’intensa attivitā didattica in alcune universitā, centri di ricerca ed enti pubblici. Tra le esperienze pių significative, si segnalano le docenze presso i corsi di perfezionamento/specializzazione in  “Pianificazione locale e politiche urbane” (Politecnico di Milano 1986 e 1987, direzione prof. Pier Luigi Crosta); in corsi di metodologia dell’analisi territoriale (diretti dal prof. Pier Carlo Palermo, Iuav-Venezia 1981 e 1983); nel corso di aggiornamento relativo all’analisi dei sistemi territoriali (Formez, Cagliari, 1984); nel corso di specializzazione in pianificazione territoriale nei Paesi in via di sviluppo (con stage a Ciudad Guyana, Venezuela, sulle questioni implicate dall’implementazione della new town, referente prof. Giorgio Piccinato, 1993); nella Scuola di Specializzazione in Metodi e strumenti della pianificazione urbanistica (Universitā di Roma “La Sapienza”, 1995); nel Master in “Abilitazione professionale all’esercizio internazionale della professione di pianificatore territoriale ed urbanista in Europa” (IFOA ed Istituto Nazionale di Urbanistica, Reggio Emilia, 1997).

Č stato inoltre invitato a tenere seminari presso diversi dottorati in urbanistica e pianificazione territoriale (oltre all’intensa attivitā svolta nei dottorati veneziani, ha tenuto seminari a Milano 1995, sulle metodologie e le tecniche multidimensionali di analisi territoriale; a Pescara, 1998, e Firenze, 1999, sulle forme ed il senso dell’analisi economica e sociale del territorio).

 

principali recenti partecipazioni a convegni come relatore invitato

Ha partecipato, in qualitā di relatore invitato, a numerosi convegni, nazionali ed internazionali. Una selezione di partecipazioni, riferita agli ultimi anni, include:

- In Europa: territorio e azioni integrate, Facoltā di Architettura, Universitā di Roma III, 8-9 marzo 2002;

- Master class on the European Space, Dottorato in Urbanistica, Iuav, and The Berlage Institute of Rotterdam, nel quadro della mostra USE (Uncertain States of Europe), Triennale di Milano, 12-15 marzo 2002 (tema affrontato: cittā, piano, etica e costi urbani);

- La valutazione come capitale sociale, sessione plenaria, V° Congresso nazionale dell’Associazione Italiana di Valutazione, Bologna, Palazzo dei Congressi, 10 maggio 2002.

Sviluppo locale e ruolo delle istituzioni: Leader e Urban a confronto, tavola rotonda nell’ambito del VI° Congresso nazionale dell’Associazione Italiana di Valutazione, Reggio Calabria, Facoltā di Architettura, 10-11 aprile 2003.

- Policies, Governance and Innovation for Rural Areas, International Seminar, Arcavacata di Rende, Centro Congressi dell’Universitā della Calabria, 21-23 November 2003 (session: Local Level Innovation).

- Democrazia locale. Apprendere dall’esperienza, Convegno nazionale, Universitā di Trieste, Dipartimento di Scienze dell’Uomo, 2 marzo 2007

- Identitā e strategie disciplinari. Urbanistica e pianificazione, progetto urbano e paesaggio, Seminario nazionale sui nuovi settori disciplinari, Universitā Iuav di Venezia, 14 dicembre 2007.

- Universitā in trasformazione: governance e ricerca, Conferenza nazionale, Universitā Iuav di Venezia, 14 maggio 2009 (relazione introduttiva e chairman)

- Maintenant l’urbanistica, ciclo di seminari, discussant della tavola rotonda finale dedicata al libro di Pier Carlo Palermo “I limiti del possibile”,  Facoltā di Architettura, Universitā Federico II di Napoli, 11 giugno 2009.

 

recenti partecipazioni a comitati scientifici e a giurie nazionali e internazionali

Membro dell’Advisory Committee dell’International Symposium “Planning Cultures in Europe”, HafenCity Universitat, Hamburg, 28-29 of June 2007 e membro dell’Advisory Council per la premiazione del miglior paper della Conferenza.

Membro dello Scientific Board della Conference “Learning Cities in a Knowledge-based Global Society”, European Urban Research Association, Milano, ottobre 2008

Membro del Comitato Scientifico della International Conference “Arts, Culture and Public Sphere” e referee dei papers delle sessioni “Economics and Planning in Arts and Culture”, Universitā Iuav di Venezia, novembre 2008

Membro della giuria del Premio “Giovanni Ferraro” per la miglior dissertazione di dottorato in urbanistica e pianificazione del territorio

Membro del Comitato Scientifico e referee del Seminario nazionale “L’utopia del luogo. Spazio, luoghi, comunitā della cittā contemporanea”, Dipartimento di Studi Urbani, Universitā di Roma Tre, ottobre 2009

 

attivitā professionali

Ha svolto un'intensa attivitā di consulenza su temi diversi (metodologie, tecniche di analisi, software per l’analisi territoriale, politiche territoriali), sia orientata alla ricerca che alla pianificazione, per numerosi Enti Locali ed Istituti di Ricerca, come, tra gli altri, l’Ires-Cgil Veneto, l’Irsev Veneto, l’Ilres della Liguria, l’Irpet della Toscana, il Formez, il Cresme; il Consorzio di Sviluppo del Polesine; le province di Bologna, Cagliari, Pescara, Lecce; diverse Amministrazioni Comunali (tra cui Belluno, Seregno, San Donato Milanese, Chioggia).

 

dissertazioni

 

Nuovi sviluppi della ricerca territoriale in relazione agli attuali processi di conoscenza e decisione, Dottorato di ricerca in pianificazione territoriale, primo ciclo, Venezia, 1987.

 

 

 

<< torna alla pagina del docente