Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Daniele Zoico

 

docente a contratto

settore scientifico-disciplinare

Icar 17 Disegno

 

Dipartimento di Culture del progetto

 

contatti

daniele.zoico@iuav.it

 

orario di ricevimento

su appuntamento

 

 

interessi di ricerca

arte contemporanea, cinema espanso, sound art

 

 

Daniele Zoico si Ŕ formato all’UniversitÓ Iuav di Venezia. Dal 2007 lavora con il collettivo Blauer Hase, di cui Ŕ co-fondatore, con il quale si occupa di proporre forme sperimentali di produzione e di fruizione, proponendo, tra gli altri, i progetti come Hic sunt leones, Furniture Music, Rodeo (con il quale si aggiudica uno studio alla Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia nel 2009/2010), le numerose edizioni della pubblicazione Paesaggio (Mer.Paper Kunsthalle Ghent, 2012) e Helicotrema – Festival dell'audio registrato.

Helicotrema, giunto nel 2021 alla sua X edizione e alla pubblicazione Helicotrema. Index (Viaindustriae publishing, Foligno (PR), 2021), Ŕ un festival no-profit curato da Blauer Hase e Giulia Morucchio; iniziato nel 2012, presenta un programma di brani audio registrati, con l'obiettivo di indagare le possibilitÓ di un ambiente e di una forma di ascolto collettivo, come avveniva nei primi decenni della radiofonia. Nel corso degli anni, il festival ha avuto molte collaborazioni ed Ŕ stato ospitato in diversi spazi, tra i quali: Roma – Macro Museo d'Arte Contemporanea di Roma, Auditorium Parco della Musica, gli studi di RAI Radio3; Milano – Viafarini/Careof/DOCVA, Fonderia Artistica Battaglia, l'Istituto dei Ciechi di Milano, Standards; Venezia – Palazzo Grassi / Punta della Dogana, Biblioteca Nazionale Marciana, Serra dei Giardini / Microclima / Cinema Galleggiante, Forte Marghera; Firenze – Museo Marino Marini, Osservatorio Astrofisico di Arcetri, Cimitero degli Inglesi; Torino – CLOG, Progetto Diogene, Laboratorio del Dubbio, Cripta 747, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo; Dro (TN) – Centrale Fies; Modena – A.S. Stadio di Atletica "La Fratellanza 1874" in occasione del Premio imagonirmia conseguito nel 2020.

 

In parallelo, possiede una ricerca artistica vicina ai temi della copia e della riproduzione attraverso i quali interroga lo statuto e l’identitÓ di un oggetto, o di un luogo, con modalitÓ e tecniche di riproduzione legate alla scultura classica utilizzando per˛ elementi provenienti dal mondo della profumeria, del suono e del cinema espanso.

Le sue opere sono stata esposte in eventi, mostre e festival come, ad esempio, al MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo (Roma), al MACRO Museo d’Arte Contemporanea (Roma), alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo (Torino), al Castello Sforzesco (Milano), al Torino Film Festival (Torino), a Viafarini DOCVA (Milano).

 

Dal 2015 fonda la sua casa di produzione, DANTO Production, formata da un gruppo di video-maker con i quali si occupa di produzione video per artisti visivi, documentazione per allestimenti museali, documentari, comunicazione. Negli anni ha collaborato, tra gli altri, con i musei di Palazzo Grassi / Punta della Dogana, la Collezione Peggy Guggenheim, la Biennale di Venezia, i Musei Civici di Venezia, la piattaforma online e-flux; ha prodotto video per Antoni Muntadas, Antoni Abad, Ryoji Ikeda, Luc Tuymans, Carlos Amorales, Albert Oehlen, Damien Hirst. Ha realizzato inoltre i video del progetto Europeo Meraviglie di Venezia vincitore del premio Europa Nostra del 2015.