Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Sergio Pascolo

 

Immagine che contiene persona, interni, parete

Descrizione generata automaticamente

docente a contratto

 

Dipartimento di Culture del progetto

 

contatti

sergio.pascolo@iuav.it

 

orario di ricevimento

su appuntamento

 

 

Architetto e urbanista, nato a Udine (1956), si è laureato all’Università Iuav di Venezia nel 1984 con una tesi di Progettazione urbana e architettonica sulle aree IBA di Berlino, relatore Vittorio Gregotti (110 e lode).

 

Ha collaborato con Gregotti Associati (1985-1993) curando come capo progetto, tra molti altri, il progetto del Centro Cultural de Belém di Lisbona e i grandi progetti urbani di Torino nell’ambito del Nuovo PRG. Dal 1993 al 1997 ha vissuto e lavorato ad Amburgo dove è stato membro del BDA Bund Deutscher Architekten.

 

Professore a incarico di Composizione architettonica al Politecnico di Torino (2003-2005) e dal 2004 all'Università Iuav di Venezia nella laurea magistrale indirizzo Sostenibilità, e successivamente nel Dipartimento di Progettazione e pianificazione in ambienti complessi, laurea magistrale di Architettura e innovazione. Ha tenuto conferenze lezioni seminari e workshop in diverse Università italiane (Milano, Firenze, Napoli, Trieste, Palermo, Parma) e in diverse università e istituzioni culturali in Europa (Innsbruck, Hamburg, Riga, Jourmala, Londra, Bremen, Hannover, München, Potsdam) e a Suzhou in Cina.

 

La sua attività è sempre stata trasversale a diverse scale, dalla progettazione di oggetti, di interni e di abitazioni private, agli edifici residenziali, agli edifici pubblici, fino alla progettazione di quartieri e di città.

Nella ricerca e nello studio dello sviluppo sostenibile della città focalizzato alla scala dell’uomo ha pubblicato diversi saggi per riviste e libri tematici sia in italiano che in tedesco. Sul tema del futuro di Venezia ha pubblicato nel 2012 il saggio “Abitando Venezia” edito da Corte del Fontego Editore e nel 2020 il libro “Venezia Secolo Ventuno. Visioni e strategie per un rinascimento sostenibile.” e diversi saggi su riviste specializzate italiane e straniere.

 

Dal 2000 sta elaborando per una società di edilizia pubblica comunale in Germania diversi progetti di edifici e quartieri di social housing coniugando la ricerca della qualità architettonica con il basso costo e con gli aspetti sociali e ambientali di ogni intervento.

 

Molti dei suoi progetti sono stati pubblicati sulle più importanti riviste di architettura italiane e internazionali (Domus, Casabella, L'Arca, Area, Bauwelt, DBZ Deutsche Bauzeitschrift, Architektur&Wohnen) e in diversi libri di architettura contemporanea.

Nel 2009 ha conseguito il "Zukunft Wohnen Architektur Preis" – Premio di architettura per l'abitare del futuro.

Nel 2016 è stato premiato dal German Design Council con il "German Design Award Special 2017".

 

Dal 2012 al 2018 è stato membro del Comitato per la Cultura Architettonica della Provincia Autonoma di Bolzano.

È iscritto dal 1984 all’Ordine degli Architetti della Provincia di Udine e dal 2018 della Architektenkammer Niedersachsen.

 

Il suo studio, oltre alla sua sede originaria a Udine, ha avuto sede a Milano e Amburgo. Dal 2006 ha sede a Venezia, in Rio Marin nell’ex studio di Carlo Scarpa.