Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Martino Doimo

 

professore associato

settore scientifico-disciplinare
Icar 14 Composizione architettonica
e urbana

 

Dipartimento di Culture del progetto

 

Contatti

tel +39 041 257 1278

martino.doimo@iuav.it

 

orario di ricevimento

su appuntamento

 

 

interessi di ricerca

relazioni tra elementi della costruzione e figure della composizione nell'architettura della città moderna e contemporanea, con particolare attenzione alle differenti forme di spazio ed espressione tettonica

 

 

Martino Doimo, architetto, dottore di ricerca, è professore associato di Composizione architettonica e urbana presso l’Università Iuav di Venezia.

 

Laureato in architettura all'Università Iuav di Venezia, ove ha conseguito il dottorato di ricerca in Composizione architettonica (Iuav/ Politecnico di Milano/ Università di Napoli Federico II) nel 2000, dall'a.a. 2004-05 insegna Progettazione architettonica/ Composizione architettonica e urbana alla Facoltà di Architettura, poi Dipartimento di Architettura costruzione conservazione, quindi Dipartimento di Culture del progetto dell'Università Iuav di Venezia.

 

Dall'a.a. 2010-11 all'a.a. 2013-14 è stato docente incaricato di Progettazione architettonica/ Composizione architettonica e urbana anche alla Facoltà di Ingegneria dell'Università degli Studi di Udine.

 

Nel 2014 ha conseguito l'abilitazione scientifica nazionale a professore universitario di II fascia 08 D1 Progettazione architettonica – prima tornata, 2012.

 

Dagli anni '90 si dedica allo sviluppo di una specifica linea di ricerca prevalentemente teorica, che diviene centrale nella propria esperienza didattica e sperimentazione progettuale: la questione "tettonica" nel moderno otto-novecentesco – in particolare in Schinkel, Bötticher, Semper, Wagner, Loos, Berlage, Behrens e Mies – e nella condizione contemporanea.

 

Si tratta del tema dei rapporti tra elementi della costruzione e figure della composizione nel processo di formazione di una "nuova" arte del costruire appropriata al nostro tempo.

 

La ricerca sviluppata attraverso le esperienze didattiche laboratoriali e le tesi di laurea magistrale si incentra costantemente su tematiche riguardanti il rapporto tra nuova architettura e preesistenze: dall'inserimento di nuovi edifici o complessi edilizi di progetto in parti di città di antico impianto originario e dalla complessa stratificazione storica, alla progettazione di nuove architetture all'interno o in stretta relazione con siti archeologici e complessi architettonici storici fatti oggetto di interventi di conservazione, alle tematiche interpretativo-progettuali architettoniche e urbane propriamente connesse alle questioni del "restauro del moderno" e della rigenerazione urbana in aree metropolitane di recente formazione che presentino rilevanti criticità e necessità di interventi di radicale trasformazione.

 

Relatore e chair a seminari di studio, convegni, congressi nazionali e internazionali.

 

Curatore di mostre, cicli di conferenze e convegni all'Università Iuav di Venezia.

 

Tutor Iuav Erasmus+/ SEMP per le sedi di Losanna EPFL, Ginevra, Friburgo e Colonia.

 

Membro del Comitato scientifico della collana "Quaderni della ricerca" del Dipartimento di Culture del progetto – Dipartimento di Eccellenza – Infrastruttura di Ricerca. Integral Design Environment – IR.IDE – Università Iuav di Venezia.

 

Partecipazione a ricerche: Dipartimento di progettazione architettonica Iuav; unità di ricerca Iuav "Arte del costruire"; unità di ricerca Iuav "Architettura e archeologie"; Dipartimento di Architettura costruzione conservazione; Dipartimento di Culture del progetto; cluster Iuav "Progettazione sperimentale"; cluster Iuav "CityLab"; cluster Iuav "Heritage culture and Modern design"; unità di ricerca Iuav "Teorie dell'architettura".

 

Partecipazione a concorsi nazionali e internazionali: progetti presentati in mostre e pubblicati in volumi e riviste.