Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Gabriella Liva

 

Immagine che contiene persona, esterni, vicino

Descrizione generata automaticamente

docente a contratto

settore scientifico-disciplinare

Icar 17 Disegno

 

Dipartimento di Culture del progetto

 

contatti

gabriella.liva@iuav.it

 

orario di ricevimento

al termine delle lezioni o su appuntamento

 

 

interessi di ricerca

geometria descrittiva, disegno, rilievo, modellazione digitale, storia e metodi della rappresentazione nell’architettura, pittura e scultura

 

 

Gabriella Liva (1979) Ŕ architetto, docente a contratto e assegnista di ricerca. Si laurea all’UniversitÓ Iuav di Venezia nel 2004 col massimo dei voti; si abilita alla professione di architetto, nello stesso Ateneo, nel 2005.

 

Come membro di Imago rerum team ha lavorato a progetti di ricerca con l'artista californiano James Turrell, allo studio e interpretazione dell’opera di Jean-Franšois Niceron e alla tecnica stereotomica.

 

Nel 2009 vince un assegno annuale di collaborazione, i cui esiti sono stati pubblicati in Francesco Bergamo, Gabriella Liva, Stereotomia: dalla pietra al digitale, Cafoscarina, Venezia, 2010. Nel 2012 consegue il titolo di dottore di ricerca in Teoria e storia della rappresentazione all'UniversitÓ degli Studi di Catania – FacoltÓ di Architettura di Siracusa. Nel 2015 vince l’assegno annuale di collaborazione dal titolo Interactive Landscape: da un'analisi scientifico-sperimentale a una rappresentazione multimediale del paesaggio, all’UniversitÓ Iuav di Venezia; nel 2017 vince una borsa di ricerca dal titolo Restituzione prospettica dello spazio e modellazione 3d degli edifici raffiguranti nei dipinti di Jacopo Tintoretto, all’UniversitÓ degli Studi di Padova; nel 2018 vince una borsa di ricerca dal titolo La tecnologia digitale per i beni culturali tra ricerca e divulgazione scientifica: il caso del complesso di San Giorgio Maggiore a Venezia all’UniversitÓ degli Studi di Verona. Nel 2019 vince l’assegno di ricerca, rinnovato nel 2020, dal titolo La statuaria del Museo Archeologico Nazionale di Venezia. Progetto di digitalizzazione, restituzione grafica ed esposizione.

 

Dal 2006 al 2021 Ŕ autrice di diversi saggi e articoli incentrati sui temi della rappresentazione; partecipa a diversi progetti di ricerca di interesse nazionale (PRIN), a convegni e mostre nazionali e internazionali; svolge attivitÓ di ricerca, di collaborazione o insegnamento all’UniversitÓ Iuav di Venezia, l’UniversitÓ di Udine, di Padova e di Verona dimostrando interesse verso i problemi geometrico-configurativi dell’architettura e verso l’applicazione di tecniche digitali per la modellazione, simulazione e rappresentazione dello spazio dal mondo antico al mondo contemporaneo.