Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Matteo D’Ambros

 

docente a contratto

settore scientifico-disciplinare

Icar 21 Urbanistica

 

Dipartimento di Culture del progetto

 

contatti

matteo.dambros@iuav.it

 

orario di ricevimento

su appuntamento

 

interessi di ricerca

progettazione urbana e del paesaggio, con particolare attenzione alle trasformazioni, il riuso e la manutenzione degli spazi aperti

 

 

(English below)

 

Matteo D’Ambros è architetto e dottore di ricerca in urbanistica. Ha studiato a Dresda, Berlino e Venezia, dove si è laureato con lode (2000). Dal 2004 a oggi svolge attività di ricerca e di docenza all’Università Iuav di Venezia e al Politecnico di Torino. Da alcuni anni ha avviato un percorso di ricerca e di lavoro nell’ambito della progettazione urbana e del paesaggio, con particolare attenzione alle trasformazioni, il riuso e la manutenzione degli spazi aperti, riflettendo sull’idea di spazio sociale con l’intento di sviluppare una metodologia basata su esperienze e azioni site-specific, ispirate a pratiche collettive e partecipative. Dal 2008 studia il lavoro di Roberto Burle Marx e ha co-curato i libri Roberto Burle Marx. Verso un moderno paesaggio tropicale e Roberto Burle Marx. Un progetto per il paesaggio.

È fondatore del gruppo di azione ambientale Ground Action.

 

Inoltre, ha coordinato un gruppo di ricerca sul progetto Città del Sile (2014-19), interno al Dipartimento di Culture del progetto Iuav; co-curato la mostra Up! Marghera on stage alla XV Biennale Internazionale di Architettura di Venezia (2016) per l’Ordine degli Architetti PPC della provincia di Venezia; partecipato alla ricerca “Architettura nel Veneto e Friuli Venezia Giulia dal 1945 al 1980. Selezione delle opere di rilevante interesse storico-artistico” su incarico della Direzione Generale per l’architettura e l’Arte Contemporanea – DARC (2005); ha lavorato nello Studio di Bernardo Secchi e Paola Viganò alla progettazione di piani e concorsi nazionali e internazioni (2001-03).

 

 

Matteo D’Ambros is an architect and PhD in urban planning. He studied in Dresden, Berlin and Venice, where he graduated with honors (2000). Since 2004 he has carried out research and teaching activities on an ongoing basis at the Iuav University of Architecture in Venice and at the Polytechnic of Turin. For some years he has set forth a path of research and work in the field of urban project-planning and landscape design, with particular focus on the transformations, reuse and maintenance of open spaces. With reflections on the concept of social space, D'Ambros aims to develop a methodology based on site-specific experiences and actions, inspired by collective and participatory practices. Since 2008 he has been studying the work of Roberto Burle Marx and has co-edited the books Roberto Burle Marx. Verso un moderno paesaggio tropicale, and Roberto Burle Marx. Un progetto per il paesaggio. He is a founder of the environmental action group Ground Action.

 

Matteo D'Ambros has coordinated a research group on the “Cittá del Sile” project (2014-19) for Iuav Department of Architecture and Arts; co-curated the Up! Marghera on stage exhibit at the XV International Architecture Biennale in Venice (2016) for Order of Architects PPC of the province of Venice. In 2005 he was engaged, on behalf of the Ministry of Culture Heritage - DARC in the catalog of relevant architecture built from 1945 to 1980 in the territory of the Veneto and Friuli Venezia Giulia. He has worked in the Studios of Bernardo Secchi and Paola Viganò for the drafting of urban plans, also collaborating for the Studio's participation in both national and international project contests (2001-03).