Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Cristiana Cellucci

 

ricercatore

settore scientifico-disciplinare
Icar 12 Tecnologia dell’architettura

 

Dipartimento di Culture del progetto

 

contatti

cristiana.cellucci@iuav.it

 

orario di ricevimento

su appuntamento via email

 

interessi di ricerca

progettazione tecnologica-ambientale; processi di innovazione costruttiva in ambito edilizio e urbano; progettazione flessibile, adattiva e inclusiva; progettazione per il benessere e la salute

 

 

Cristiana Cellucci, laureata in architettura all’Università “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara, dottore di ricerca in Building Technology and Environment, è stata docente alla Sapienza Università di Roma, l’Università di Pisa, l’Università “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara e all’Institut Universitaire de la Cote in Camerun. Su invito ha svolto lezioni in diversi atenei nazionali e in workshop internazionali.

 

Il suo lavoro di ricerca è focalizzato sul ruolo del "fattore umano" come parte integrante del processo di progettazione e sull'implementazione dei requisiti di flessibilità, reversibilità, inclusività e benessere psico-fisico attraverso soluzioni e sistemi innovativi che migliorano le interazioni degli utenti con i luoghi, le attrezzature e le tecnologie che li circondano.

 

L'attività di ricerca e l'attività didattica sono centrate sull'applicazione dell'approccio User Centered alle diverse scale (urbana, edilizia e dell’oggetto) che caratterizzano le relazioni tra uomo-sistemi progettati-ambiente, in cui la qualità dei sistemi progettati si esprime attraverso una corretta rispondenza tra esigenze fisiche, psicologiche, metaboliche e sociali degli utenti; sistema degli spazi in cui essi esprimono i comportamenti; sistema degli oggetti che individuano e attrezzano questi spazi; e sistema dei materiali e delle tecniche costruttive da cui dipende l’efficacia di tali relazioni. In particolare dal 2008 svolge attività di ricerca privilegiando le tematiche inerenti: la progettazione flessibile, adattiva e inclusiva; la rigenerazione del patrimonio costruito esistente; la progettazione per il benessere e la salute.

 

Sulle suddette tematiche ha partecipato a diversi convegni interazioni e pubblicato monografie, saggi e articoli scientifici.